Sintomi e decorso del cancro allo stomaco

Sintomi e decorso del cancro allo stomaco

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

In questa condizione, nonostante la crescente sensazione di fame, i pazienti cercano di mangiare il meno possibile a causa della paura del verificarsi di dolore legato al cibo e, talvolta, a causa dell'avversione al cibo. Tali pazienti iniziano spesso a lavare lo stomaco ogni giorno, dopo di che si sentono molto sollevati. Tuttavia, la quantità di acqua e sostanze nutritive che entrano nel corpo non aumenta e i pazienti iniziano a deperire e a disidratarsi.

In alcuni pazienti, con la sconfitta della sezione di uscita, l'ostruzione non solo non si sviluppa, ma, al contrario, il gatekeeper infiltrato di cancro, avendo perso la capacità di contrarsi, è un tubo duro e spalancato attraverso il quale tutto il cibo che è entrato nello stomaco fallisce senza impedimenti. Un fenomeno simile può essere osservato anche quando una parte della parete pilorica rimane libera dal tumore, tuttavia, il piloro non si contragga e non chiude l'uscita dallo stomaco a causa di
sconfitta dei corrispondenti dispositivi nervosi o dovuta alla perdita del riflesso in assenza della normale secrezione di succo gastrico e, in particolare, all'assenza di acido cloridrico in esso. La rapida transizione del cibo non digerito nell'intestino porta ad una costante sensazione di fame, in relazione alla quale i pazienti iniziano a mangiare molto, ma nonostante questo, si esauriscono rapidamente, perché il cibo accettato nell'intestino viene scarsamente assorbito. Lo sgabello in tali pazienti è frequente, fluido, con un gran numero di particelle alimentari non digerite. È necessario pensare che il coinvolgimento del pancreas nel processo abbia un ruolo importante in questo contesto, e quindi non solo la digestione gastrica e pancreatica è disattivata.

Molti pazienti vengono dal chirurgo solo quando sono già riusciti a sondare il cancro attraverso la parete addominale. Questo si riferisce principalmente ai tumori del terzo inferiore dello stomaco. Un tumore situato all'entrata allo stomaco o alla base di esso, è possibile palpare solo in casi eccezionali - con dimensioni molto grandi in pazienti magri con parete di pancia flaccida di pazienti; durante la respirazione profonda del paziente, quando a causa dello spostamento dello stomaco insieme con il tumore verso il basso, viene fuori da sotto l'arco costale sinistro. In questo caso, la palpazione è solo la parte più bassa. Si noti che quando il cancro si trova nel terzo superiore dello stomaco, le formazioni tumorali che vengono palpate nell'ipocondrio sinistro non sono spesso il tumore principale, ma i nodi metastatici nell'area della maggiore curvatura dello stomaco, nel legamento gastrocolico, nell'omento omentum o in altre formazioni adiacenti.

Il più spesso è possibile sondare il tumore della sezione di uscita - il piloro e la parte antrale. Si tratta di formazioni solide, nodose, in una certa misura dolorose, facilmente mobili fino a quando non si trasformano in organi adiacenti con scarsa mobilità. Tale tumore è mobile non solo durante la respirazione, durante il movimento verso il basso durante l'inspirazione, ma verso l'alto durante l'espirazione, ma può essere facilmente spostato dalla mano che esamina, a volte da una distanza considerevole. Spesso, tali tumori non perdono questa capacità anche quando germinano nel colon trasverso e persino nel pancreas, che in alcune persone, specialmente gli esausti, molti che danno alla luce donne con uno stomaco flaccido, possono essere molto mobili. È possibile tenere il tumore con la mano e anche con la respirazione profonda per tenerlo in posizione, se non è collegato al fegato, se è in qualche modo collegato al fegato, allora non è possibile tenerlo con la mano durante la respirazione. Quando espiri, lascerà sicuramente da sotto il braccio seguendo il fegato verso l'alto.

Va tenuto presente che lo stomaco può essere coperto dal lobo epatico sinistro, che è affetto da cancro, che, aumentando verso il basso e verso sinistra, si trova tra la parete addominale e lo stomaco, a volte chiudendo il colon trasverso. Questo di solito è il caso delle lesioni metastatiche. Quindi un tumore denso e nodoso, sentito nell'epigastrio, può essere scambiato per un tumore allo stomaco. Tuttavia, non è possibile catturarlo con la mano e tenerlo durante la respirazione, proprio come quei tumori allo stomaco che sono saldamente aderiti al fegato.