Selenio, vitamina E e cuore | Corretta alimentazione

Selenio, vitamina E e cuore

Come la vitamina E, il selenio è un antiossidante. Questo non significa che siano completamente intercambiabili; la loro azione, tuttavia, è decisamente sinergica. Agiscono in modo indipendente, ma preferiscono la "cooperazione", sostituendosi reciprocamente nei processi biologici.

Se il selenio attivasse solo la vitamina E, anche allora sarebbe indispensabile, necessario. Ma protegge anche gli acidi nucleici dai danni, aumenta la nostra resistenza e quindi protegge da varie malattie.

Il professor Wilfrid E. Schuet (Canada) è stato a lungo riconosciuto come una delle principali autorità in tutte le questioni relative alla vitamina E. Quindi, sostiene (anche per molto tempo) che questa vitamina svolge un ruolo insolitamente importante nel mantenimento della salute del cuore e nella prevenzione delle malattie sistema circolatorio. E il selenio è necessario solo per il lavoro del muscolo cardiaco e dei vasi sanguigni.

Il medico messicano Martin ha ottenuto eccellenti risultati nel trattamento di pazienti con angina pectoris ( angina pectoris ) con selenio in combinazione con vitamina E. I medici delle Filippine hanno ottenuto gli stessi risultati. Il trattamento con vitamina E da sola non ha dato un tale effetto.

Nelle zone dove c'è poco selenio, le malattie causate da alterata circolazione sanguigna sono più comuni di quelle in cui il selenio è sufficiente nel suolo e nelle piante. Ma allo stesso tempo, in quei luoghi in cui questo elemento si trova in eccesso, le persone soffrono di ipertensione , arteriosclerosi, alterata circolazione del sangue, ecc. Già sulla base dei segni della malattia, è possibile determinare dove il selenio è troppo piccolo e dove è in eccesso.