Cibo funzionale

Cibo funzionale

Gli alimenti funzionali forniscono benefici aggiuntivi o maggiori rispetto al loro valore nutrizionale di base.

Il termine "prodotti funzionali" può essere visto come coprente una vasta gamma di prodotti.

Alcuni prodotti funzionali sono generati attorno a uno specifico ingrediente funzionale, come i prodotti contenenti probiotici, prebiotici o stanoli e steroli vegetali.

Altri alimenti o bevande funzionali possono essere alimenti arricchiti con sostanze nutritive che di solito non sono presenti in misura significativa (ad esempio, pane ricco di acido folico o cereali per la colazione).

Gli alimenti e le bevande funzionali possono essere utili per scopi medici, ma non devono essere considerati un'alternativa a una dieta variata ed equilibrata ea uno stile di vita sano.

Esempi di prodotti funzionali

I probiotici sono microrganismi viventi, principalmente batteri che, con una quantità sufficiente, apportano benefici per la salute.

I prebiotici favoriscono la crescita dei singoli batteri nel colon, che sono benefici per la salute dell'intestino e inibiscono anche la crescita di batteri potenzialmente pericolosi per la salute dell'intestino.

Stalloni e steroli, che si trovano naturalmente in piccole quantità nelle piante e nei frutti, sono considerati per abbassare il colesterolo e vengono aggiunti a prodotti come spargimenti a basso contenuto di grassi o povero di grassi.

Cosa sono i prodotti funzionali?

Il termine "funzionale" è talvolta usato per descrivere alimenti e bevande che sono arricchiti con alcuni nutrienti o sostanze che possono potenzialmente avere un effetto positivo sulla salute e migliorare il loro valore nutrizionale di base. Gli alimenti funzionali sono solitamente simili agli alimenti che vengono consumati come parte della nostra dieta normale, per esempio yogurt, bevande, pane.

Un ingrediente funzionale può essere definito come un ingrediente dietetico che agisce sul suo ospite in modo mirato al fine di avere effetti positivi che giustificano alcune indicazioni sulla salute. In altre parole, i prodotti contenenti questi ingredienti (prodotti funzionali) sono prodotti che hanno proprietà salutari superiori al loro valore nutrizionale.

Il termine "alimenti funzionali" può essere visto come coprente una vasta gamma di prodotti, che vanno da alimenti generati intorno a un particolare ingrediente funzionale (ad esempio, arricchito con steli, steroli a basso contenuto di grassi e latticini contenenti batteri probiotici) a cibi quotidiani di base arricchiti con sostanze nutritive che non sono normalmente presenti in misura significativa (per esempio, pane ricco di acido folico o cereali per colazione, omega-3; estere polare da olio di pesce, aggiunto al pane o chicchi tostati).

I requisiti legali per i produttori di approvare i benefici per la salute sulle etichette dei prodotti che producono o dei loro ingredienti si applicano anche agli alimenti funzionali (vedi sotto). È importante valutare ogni singolo prodotto per la sua dignità. In particolare, è imperativo che tutte le affermazioni di utilità siano convalidate scientificamente. Questo di solito include la prova che la sostanza viene assorbita o raggiunge il suo luogo di azione; che l'assunzione di cibo ha un effetto benefico sulla funzione fisiologica di una persona (per esempio, pressione sanguigna o livelli di colesterolo) e che questi effetti hanno un impatto diretto sulla salute.

Un fattore importante è il livello di assunzione di cibo necessario per ottenere un effetto benefico sulla salute. In particolare, è necessario garantire il livello necessario di consumo di alimenti o ingredienti funzionali nel quadro di schemi dietetici normali.

Gli alimenti funzionali possono fornire benefici per la salute, ma non devono essere visti come un'alternativa ad una dieta varia ed equilibrata e ad uno stile di vita sano. Per massimizzare i benefici per la salute, le persone dovrebbero evitare di fumare, aumentare l'attività fisica e seguire una dieta variata che include molta frutta e verdura. I prodotti funzionali non forniranno una soluzione miracolosa ai problemi di salute, ma potrebbero essere utili per alcune persone come parte di una dieta e uno stile di vita sani.

Un possibile svantaggio degli alimenti funzionali, in termini di educazione alla salute, è che possono confondere i confini tra gruppi di alimenti (generalmente determinati dalla specifica scelta di nutrienti che gli alimenti di ciascun gruppo forniscono). Ciò influisce inevitabilmente sulla facilità con cui possono essere formulate linee guida nutrizionali semplici e pratiche. Allo stesso tempo, i prodotti funzionali sono un buon esempio del successo ottenuto dall'industria nella tecnologia e nello sviluppo alimentare.

Cosa dice la legge?

Nell'Unione europea (UE) nel 2007 sono entrate in vigore le disposizioni relative ai requisiti nutrizionali e sanitari. In conformità con questo regolamento, le domande sono soggette ad approvazione preventiva solo dopo una valutazione scientifica dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). Ma anche dopo la ricerca e l'approvazione da parte dell'EFSA, la decisione finale di accettare o respingere è di competenza della Commissione europea (UE).

Il regolamento sui requisiti nutrizionali e sanitari mira a garantire che i requisiti siano appropriati, scientificamente verificati e coerenti in tutta l'Unione europea.

Per definizione, i prodotti funzionali hanno benefici per la salute aggiuntivi e, nella pratica, è probabile che queste affermazioni siano approvate. Un esempio di tale affermazione sui benefici per la salute è, per esempio, la frase "la vitamina D è necessaria per la crescita delle ossa nei bambini". Un elenco di indicazioni sulla salute approvate per l'uso su imballaggi per alimenti e bevande sarà pubblicato nel 2010 e nel 2011. I requisiti per le approvazioni sono definiti nell'allegato del 2006, che fa riferimento alla decisione dell'UE sulla specifica formulazione delle dichiarazioni autorizzate e quando possono essere utilizzate. Ad esempio, un produttore può affermare che un prodotto è "senza grassi" se contiene meno di 3 g di grassi per 100 g (per alimenti solidi) o meno di 1,5 g di grassi per 100 ml (per prodotti liquidi).

Cosa non è un alimento funzionale?

farmaci
I prodotti funzionali e le droghe differiscono da un punto di vista legale. Le asserzioni riguardanti la capacità di prevenire o curare le malattie (indicazioni sulla droga) non sono consentite in relazione al cibo. Ma sono ammessi in relazione alle droghe.

Superfood o Superfood
Non esiste una definizione specifica di superfood e non c'è modo di verificare se il cibo è "super" o meno. Questo termine viene talvolta utilizzato dai giornalisti su riviste e giornali per descrivere alimenti ricchi di una particolare sostanza nutritiva o altra sostanza biologicamente attiva.

Prodotti fortificati
I cibi arricchiti sono alimenti con sostanze nutritive aggiunte a loro al fine di aumentare il loro livello naturale, che avrebbe potuto essere perso durante la lavorazione. Ad esempio, per legge, è consentito aggiungere un numero di vitamine e minerali al pane bianco, poiché vengono persi quando il grano viene macinato in farina. Alcuni alimenti funzionali possono anche essere considerati alimenti fortificati e viceversa.

Guarda alcuni esempi di prodotti funzionali.