Fonti di cinorrodi vitamina C | Corretta alimentazione

Fonti di vitamina C

Nella nostra zona la fonte più ricca di vitamina C può essere considerata anche.

100 g di rosa canina selvatica - le rose canine (Rosa canina) contengono circa 500 mg di vitamina C; rosa rugosa chiamata rosa selvatica (Rosa rugosa) - da 800 a 900 mg. Secondo la leggenda, una rosa canina spiegazzata fu portata dalla Siberia in Polonia dai partecipanti alla rivolta del 1863 che stavano tornando a casa dall'esilio. Ha frutti grandi e rotondi, fiorisce e allo stesso tempo porta frutti da agosto al primo gelo. I fiori sono grandi, con un forte odore, carminio, bianco o rosa. Arbusti - alti fino a 1,5-2,5 m.

In ghirlanda di rosa canina - cannella rosa (Rosa cinnamomea) di vitamina C più che in qualsiasi altra forma - fino a 2.400 mg per 100 g I fiori sono rossi, frutti di orso nel mese di agosto. Su un terreno piano può formare una siepe strisciante. I frutti sono rotondi, leggermente appiattiti, con i sepali pieni e sporgenti.

Ci sono più di 20 specie di rosa selvatica. I frutti di ognuno di loro - un prodotto alimentare molto prezioso. Di solito parlano solo di vitamina C, ma contengono anche molte sostanze minerali. Certo, è meglio mangiare freschi cinorrodi, ma senza semi. I bambini lo fanno più spesso. Per gli adulti, è possibile produrre vini, marmellate, marmellate e succhi, tra l'altro, molto gustoso dai fianchi. I cinorrodi possono essere asciugati e poi fare il da loro.

Vino dai fianchi . Sbucciare i frutti (non rimuovere le ossa), lavare accuratamente e versare in un volume di 1/3 in una bottiglia grande. Versare l'acqua bollita raffreddata con lo zucchero a 3/4 di volume. Aggiungere il lievito di vino, secondo le istruzioni sulla busta e lasciare per 3 mesi. Successivamente, scaricare il liquido attraverso un tubo di plastica in una bottiglia più piccola in modo che sia quasi pieno, e lasciare nuovamente per 3-4 mesi. Quindi il vino è già senza sedimento versato in bottiglie ordinarie.

I restanti frutti in bottiglia possono essere riempiti con acqua e zucchero, riempiti con lievito e messi per altri 3-4 mesi. Consumo di zucchero 250-300 g per litro d'acqua.

Nel bicchiere di un tale vino rosa canina contiene circa 70 mg di vitamina C, molte altre vitamine e varie sostanze che sono solubili in acqua e alcol.

Marmellata di rosa canina Le bacche smistate e lavate devono essere schiacciate con un mixer con 1/2 tazza di acqua. Strofinare attraverso un setaccio, scartare i semi. Aggiungere lo zucchero e cuocere o pastorizzare in barattoli.

Marmellata di rosa selvatica Per rimuovere le bacche dal gambo e tazza di fiori e rimuovere i semi. Successivamente, sciacquare abbondantemente in più acque, lasciare scolare l'acqua e versare le bacche nello sciroppo caldo. Cuocere nel modo consueto, mettere la marmellata calda in vasetti vaporizzati perfettamente puliti, conservare immediatamente e mettere sotto una coperta ( pastorizzazione a secco). Capovolgi i barattoli dopo che si sono raffreddati.

In secondo luogo, dopo i fianchi - come una ricca fonte di multivitaminici e poliminerali - c'è il prezzemolo. È particolarmente ricco di vitamina C: 128-193 mg per 100 g La seguente tabella dà una buona idea dei cibi ricchi di vitamina C:

prodotti Il contenuto di vitamina C, mg / 100 g
Rosa canina selvaggia
Semi di rosa canina
Rosa canina essiccata
Rosa canina lucidata
Bacche di olivello spinoso
fragole
Ribes nero
limoni
arance
pompelmi
rafano
Peperone dolce
prezzemolo
Aneto verde
550
660
160-1140
840
200-600
46-234
148-258
20-70
16-47
24-45
105-138
Circa 125
128
100

In altre verdure e frutta, la vitamina C è inferiore; mele e pere, per esempio, ne contengono una piccola quantità. Vale anche la pena ricordare che l'acido ascorbico è molto facile da decomporre quando cotto, nei cibi cotti è già molto meno. Si decompone anche dal contatto con il ferro (padella con smalto rotto, coltelli), il suo contenuto diminuisce durante lo stoccaggio. Ad esempio, in autunno e in inverno nelle patate, 20-33 mg% di vitamina C, dopo 6 mesi - solo 10 mg%, e in primavera - 7-8 mg%.

Abbiamo dedicato molto tempo a questa vitamina, e lo merita, ma è ora di passare alla descrizione della vitamina E successiva, non meno importante