Berillio | Metalli potenzialmente letali | Corretta alimentazione

berillio

L'inquinamento dell'ambiente da parte di questo metallo è anche associato allo sviluppo dell'industria e, inoltre, il più moderno - atomico. Nelle imprese con grandi potenti fonti di energia atomica (il berillio funge da fonte di neutroni nei reattori nucleari), nelle fabbriche e nelle cave, dove la concentrazione di questo elemento raggiunge 0,01 mg per 1 m 3 di aria, si possono già notare segni di avvelenamento. Ci sono tre gradi di avvelenamento: I - la cosiddetta febbre dei caster, che passa per 24 o 48 ore; II - infiammazione tossica dei polmoni, comparsa dopo alcuni anni; III - avvelenamento cronico, chiamato berillio, o sarcoidosi polmonare industriale. Le statistiche mostrano che ci sono 10 decessi per 100 di tali avvelenamenti. Il primo caso fu notato già nel 1930, ma poi c'erano solo 25 mg di berillio in 1 m 3 d' aria.

Il berillio appartiene a quegli elementi non radioattivi, il cui uso è aumentato negli ultimi 20 anni di circa il 500%, mentre, ad esempio, il boro - del 78%, il cromo - del 50%, il rame - del 30%, il manganese - del 45%, nichel - del 70%, zinco - del 44%.

L'esigenza dell'industria di questo elemento è aumentata drammaticamente, e questo preoccupa i medici e i nutrizionisti, soprattutto dal momento che il berillio è utilizzato anche nei motori a razzo, non solo nella ricerca atmosferica a razzo, ma anche in equipaggiamento militare. È noto che diversi tony berillio all'anno vengono utilizzati nei razzi atmosferici e quanto in equipaggiamento militare? Nell'URSS, dal 1963, stanno cercando materiale che possa sostituire questo elemento.

Il berillio - un elemento raro sul nostro pianeta - ha molte proprietà preziose. È molto leggero (4,5 volte più leggero del ferro) e, quando bombardato con particelle alfa, diventa una ricca fonte di neutroni. Enrico Fermi usò le preparazioni di radio e berillio in esperimenti che diedero al mondo il primo reattore.

Per molti anni, il berillio e lo zinco hanno riempito i lampioni colorati con luce fluorescente, che in seguito si è rivelata dannosa. Il berillio non arrugginisce. E un altro grande vantaggio: la polvere di berillio, che viene costantemente utilizzata nelle miscele di carburante per i razzi, rilascia una grande quantità di energia durante la combustione.

Ma il suo unico inconveniente supera tutti i suoi vantaggi: è velenoso, per di più, anche in quantità minime. In misura maggiore, colpisce le donne, a volte distrugge anche gli uomini.

Gli esperimenti sui polli hanno dimostrato che il berillio li avvelena mortalmente. Se anche i polli delle uova avvelenate fossero comparsi, erano strani con deformazioni diverse. E i polli avvelenati di berillio portavano uova più grandi di quelle normali, come se volessero liberarsi del veleno in questo modo.