Nitrati, nitriti e nitrosammine | Corretta alimentazione

Nitrati, nitriti e nitrosammine

Il prossimo gruppo di sostanze cancerogene è composto da alcuni composti azotati, la cui nocività è stata recentemente molto parlata e scritta. Questi includono, per esempio, il nitrato "innocente" aggiunto al prosciutto e ad altre carni e pesci affumicati. Fumare con nitrati (nitrati) è stato usato per almeno mille anni. Ma ora in molti paesi è proibito. Al posto del nitrato, vengono ora utilizzati i nitriti, solitamente in combinazione con acido ascorbico (vitamina C). Questo metodo è più moderno e dà risultati migliori rispetto al nitrato. Ma finora è l'unico modo per ottenere prodotti che soddisfano i requisiti per le carni affumicate, almeno un lombo tradizionale. Quasi 700 composti sostitutivi sono stati studiati e ... niente! Nessuno può sostituire né nitrati né nitriti, che proteggono idealmente gli alimenti dal deterioramento, preservandone la freschezza e il colore.

Tuttavia, sia i nitrati che i nitriti in determinate condizioni vengono convertiti in nitrosammine cancerogene. Alcuni ricercatori sostengono che la grande diffusione del cancro allo stomaco tra i giapponesi è spiegata non solo dal fatto che le fibre di amianto utilizzate per pulire il riso vengono mangiate, ma soprattutto dall'abitudine di mangiare pesce affumicato imbevuto di nitrosammine.

È noto che le nitrosammine diventano estremamente pericolose in presenza di aflatossine e altre micotossine *, specialmente quando c'è una carenza di vitamine C ed E che "bloccano" o addirittura inibiscono la formazione di questi composti. Sfortunatamente, a fini preventivi, li prendiamo troppo poco. Va notato che a volte la flora batterica intestinale stessa produce aflatossine, di solito con una mancanza di acido cloridrico .

Nitrati e nitriti si possono trovare anche in prodotti di origine vegetale, se coltivati ​​su terreni in cui abbondano concimi azotati. Le piante possono assorbire queste sostanze dal suolo "senza misura". Certo, questo processo è complicato, è dovuto a molti fattori diversi, ma comunque, prima di tutto, questo è dovuto all'uso improprio dei fertilizzanti. Va notato che diverse piante, a seconda dell'età e del tipo, accumulano in sé varie quantità di nitrati. Ad esempio, giovani piantine li contengono più degli adulti, già maturati. Poiché la crescita sotto pellicola o vetro è relativamente costosa, è irragionevole che il terreno venga fertilizzato con fertilizzanti azotati in modo che le piante crescano più velocemente, dando origine a verdure fresche precoci piene di nitrati e nitriti.

I nitrati per gli adulti sani non sono pericolosi: sono a bassa tossicità, facilmente escreti nelle urine. Ma, tuttavia, diventano pericolosi quando passano in nitriti tossici. E questo succede se una persona soffre di bassa acidità o gastrite dello stomaco e dell'intestino. Questi disturbi sono più comuni nei neonati e negli anziani.

Quindi i bambini nei primi mesi di vita hanno bisogno di preparare succhi di frutta e verdura coltivati ​​su terreni inadatti, ad esempio nel proprio orto o orto. Inoltre, nella produzione di succhi per neonati e anziani, bisogna attenersi rigorosamente all'igiene, poiché sono i batteri che trasformano i nitrati in nitriti. I succhi dovrebbero essere assolutamente freschi o - come le donne americane - conservati in un congelatore per evitare che i batteri crescano troppo.

I neonati sono soggetti ad avvelenamento da nitriti, specialmente nei primi tre mesi di vita. Quindi hanno ancora un'alta percentuale di emoglobina fetale, che è più sensibile agli effetti nocivi rispetto all'emoglobina degli adulti. Inoltre, non tutti i sistemi enzimatici di un organismo così giovane funzionano correttamente.

Accade anche che l'acqua nei pozzi sia "avvelenata" con nitrati e nitriti. Ciò è particolarmente frequente in primavera, quando il livello dell'acqua nel terreno aumenta e contemporaneamente i campi vengono fertilizzati abbondantemente con fertilizzanti azotati. Uno studio condotto nel 1981 in una delle province della Polonia ha dimostrato che il livello di nitrati e nitriti nel 78% dei pozzi supera gli standard ammissibili sviluppati dall'Organizzazione mondiale della sanità ( OMS ). Pertanto, non sorprende che sia in questa provincia che i casi di avvelenamento dei bambini, in particolare quelli alimentati artificialmente, siano più spesso osservati. In qualsiasi latte - indipendentemente dalle misure adottate - ci sono sempre microrganismi che convertono facilmente e rapidamente i nitrati dall'acqua aggiunta al latte in nitriti.

L'effetto nocivo dei nitriti è principalmente dovuto alla loro affinità con il sangue colorante (eme) e alla formazione di metaemoglobina, incapace di trasportare ossigeno. L'emoglobina sembra essere paralizzata, soffocata - la fame di ossigeno del corpo inizia. L'avvelenamento può essere identificato dal colore marrone-blu che appare intorno alle labbra e si diffonde gradualmente su tutto il corpo. Altri sintomi includono vomito , respiro rapido, ecc. L'anemia si sviluppa spesso negli adulti e nei giovani. Ripetiamo ancora una volta: le vitamine C ed E possono aiutare in questi casi, inoltre, agiscono in modo profilattico.
* Micotossine - il nome comune dei prodotti metabolici tossici di vari funghi.