Ferro | Corretta alimentazione

ferro

Il ferro, a quanto pare, è in tutto, è facilmente accessibile, ma, tuttavia, molti medici e nutrizionisti ritengono che la carenza di questo elemento sia uno dei difetti più comuni nella nostra dieta.

Pensiamo al motivo per cui la carenza di ferro causa così tanti degli effetti più diversi? Dalla caduta dei capelli all'attacco cardiaco . La risposta è semplice: tutto nella nostra salute dipende dai globuli rossi. Queste particelle microscopiche, 5 milioni delle quali possono adattarsi a una capocchia di spillo, controllano letteralmente la nostra salute.

Se le cellule del sangue sono adeguatamente colorate, possono essere viste al microscopio. Sembrano piccoli pulsanti con un diametro di circa 7 micron e uno spessore di circa 2 micron. In una tale minuscola particella contiene una media di 280 milioni di molecole di emoglobina e in ogni molecola - 4 atomi di ferro, quindi in totale ce ne sono più di 1 miliardo Viviamo in un mondo di dimensioni inimmaginabilmente grandi o piuttosto inimmaginabilmente piccole.

L'emoglobina, come abbiamo detto, svolge un ruolo estremamente importante nel nostro corpo. La sua funzione principale - fornire ossigeno all'organismo e rimuovere l'anidride carbonica da esso - è resa possibile dal fatto che queste sostanze formano legami deboli con l'emoglobina, facili da formare e facilmente decomponibili. Sfortunatamente per noi, l'emoglobina è in grado di creare un legame forte e irreversibile con il monossido di carbonio, chiamato monossido di carbonio, e con acido cianico, mentre perde la sua capacità di trasportare ossigeno e rimuovere il biossido di carbonio dal corpo. È così che l'avvelenamento di questi composti.

Le cellule del sangue obsolete si disintegrano nella milza e nel fegato e danno loro il ferro . Ma, come sempre accade in tali processi, alcuni di loro muoiono e, insieme ad altri residui metabolici, vengono espulsi dal corpo. Il cibo dovrebbe compensare queste perdite.

Dei già citati 3-5 e persino 6 g di ferro nel nostro corpo, circa il 57% sono emoglobina nel sangue, il 7% (chiamato "mioglobina") sono muscoli, il 16% sono associati a metalloenzimi tissutali e il 20% sono riserva depositata nel fegato, milza, midollo osseo e reni. Da tutto ciò deriva che il ferro è necessario non solo per creare cellule del sangue e muscoli funzionanti, ma anche per l'esistenza di molti metalloenzimi che innescano una varietà di processi vitali, specialmente nel tessuto cerebrale, questa forma altamente sviluppata di materia vivente. Apparentemente, per uno sviluppo così elevato, i tessuti cerebrali devono pagare un prezzo enorme: è sufficiente che siano lasciati senza ossigeno per soli 5 minuti, e la morte si sta già verificando. Pertanto, non sorprende che la carenza di ferro durante la formazione del cervello causi menomazioni nel suo sviluppo.

Allo stesso tempo, l'intero meccanismo, il "controllo" del ferro, è estremamente accurato. Se l'elemento non è necessario al corpo, semplicemente non viene assorbito: una proteina speciale (apoferritina), situata nella mucosa intestinale, viene bloccata e il corpo non prende ferro. Questo protegge il corpo dal suo eccesso, perché se siamo sani e non soffriamo di sanguinamento, la secrezione di ferro passa lentamente e gradualmente.

E i donatori di sangue? Se danno 500 ml di sangue, la perdita di proteine ​​è di circa 100 g e quella di ferro è di circa 250 mg. La rigenerazione , se accelerata, può verificarsi dopo 35,2 giorni, di solito dopo 49,6 giorni. È dimostrato che la vitamina C (200-500 mg) almeno raddoppia l'assorbimento di ferro. Ai donatori può essere somministrato anche 1 g di sali ferrici di ammonio di acido citrico, ma non tutti lo percepiscono bene. Per la rigenerazione del sangue, oltre al ferro e alla vitamina C, sono necessari anche molti altri elementi: rame, cobalto, vitamine del gruppo B (soprattutto B12 , B2, B6 e acido folico ).

In futuro, i donatori non dovrebbero condurre solo studi ematologici di base, ma anche fare test per il contenuto di bioelementi e vitamine nel sangue. Pertanto, le banche del sangue e le stazioni dei donatori avranno il sangue prelevato da persone selezionate e contenenti un gran numero di elementi di valore per coloro a cui il sangue servirà. Questo ti permetterà di ottenere i migliori risultati nel trattamento.