Il magnesio e i suoi diversi effetti Corretta alimentazione

Il magnesio e i suoi molteplici effetti

Tutto è iniziato con la fotosintesi. È curioso notare che il valore del magnesio per il nostro corpo e le conseguenze della sua carenza hanno cominciato a essere valutati nello stesso momento in cui sono stati scoperti i segreti della fotosintesi delle piante - solo pochi decenni fa.

Il processo di formazione continua di materia organica iniziò miliardi di anni fa quando i pigmenti apparvero sulla Terra causando reazioni chimiche mediante l'assorbimento della luce solare. Le sostanze "fotosensibili" del gruppo di porfirine , formate da composti semplici - acido acetico e glicerina, hanno avuto un ruolo decisivo in questo. Tuttavia, fu solo con l'avvento del derivato del magnesio della porfirina sotto forma di clorofilla che iniziò la storia naturale delle più alte forme di vita organica. La clorofilla ha la capacità di condurre una reazione fotochimica irreversibile, la cui energia è accumulata in composti biochimici stabili.

Il processo di fotosintesi prese forma, probabilmente alla fine del periodo Precambriano (circa 1000 milioni di anni fa). La struttura della clorofilla è molto vicina alla struttura dell'eme - il componente principale del pigmento del sangue. La differenza è che la clorofilla contiene magnesio (ione magnesio) e orlo, l'emoglobina contiene ferro (ione ferro ). Questa scoperta di Leon Marklevsky, professore di chimica all'Università Jagellonica, Leon Marklevsky, ha confermato la connessione tra l'evoluzione della flora e della fauna.

Le piante appassiscono quando c'è poco magnesio nel terreno, crescono più lentamente, le loro foglie diventano pallide e gialle prematuramente. L'aggiunta di sali di magnesio al suolo restituisce completamente la salute delle piante.

Possiamo dire che la stessa cosa succede a una persona, anche se ... tutto è molto più complicato. Una persona non può essere in salute se non c'è abbastanza magnesio nel cibo. I partecipanti al primo congresso sulle malattie causate da carenza di magnesio sono arrivati ​​a questa conclusione. Il congresso si tenne nel maggio 1971 a Vittel. Lo ione di magnesio svolge un ruolo speciale in quasi tutti i processi che si verificano nel corpo. Così, nei processi immunitari, agisce come un fattore anti-stress, anti-tossico, anti-allergico, anti-anafilattico (sensibilità), anti-infiammatorio, anti-ionizzante che regola la temperatura, stimola la fagocitosi e partecipa alla creazione di anticorpi. Il magnesio ha un effetto rilassante e riduce la sensibilità del corpo. Fu allora, al congresso di Wittel, il professor Durlach disse: "Il livello costantemente in diminuzione dello ione di magnesio è un segno del moderno mondo civilizzato".

Sembra che le malattie della civiltà siano in gran parte dovute alla carenza di magnesio nel corpo umano. Quindi dovresti dare un'occhiata più da vicino al magnesio più da vicino.

Otteniamo il magnesio dal suolo attraverso alimenti di origine vegetale e prodotti derivati ​​da animali che si nutrono di vegetazione. Quindi nel nostro corpo si ottiene tanto magnesio quanto è nel terreno.

Nel frattempo, il magnesio non è abbastanza nel terreno. La carenza di magnesio è stata rilevata nel 40% delle terre polacche, con un contenuto medio nel 34% del terreno e in un livello inferiore o uguale al 26%. I fertilizzanti artificiali non arricchiscono il terreno con il magnesio o ne diventano troppo piccoli. Ad esempio, nel 1971-1975. La quantità media di magnesio aggiunto alle terre polacche era di 10-12 kg di ossido di magnesio (MgO) per 1 ettaro di terra coltivata. È molto o poco? Il grano con una resa di 40 kg / ha dovrebbe ricevere dal terreno circa 17 kg per 1 ettaro di MgO e barbabietola da zucchero con una resa di soli 350 kg / ha - circa 66 kg.

Naturalmente, la quantità di fertilizzanti di magnesio necessari dipende dal contenuto di magnesio nel terreno e dal tipo di piante coltivate. Di solito è da 130 a 260 kg / ha. Da questa quantità di kieserite (fertilizzante di magnesio), 30-60 kg di ossido di magnesio e, inoltre, 15-31 kg di ossido di potassio passano nel terreno. Il letame contiene lo 0,18% di magnesio, il che significa che se depositiamo 300 kg di letame per 1 ettaro, il terreno ottiene circa 54 kg di Mg. Questo sicuramente non è abbastanza.

La clorofilla contiene il 2,7% di magnesio. Gli ioni di magnesio regolano il grado di idratazione cellulare. Con la mancanza di magnesio nelle piante, il processo di evaporazione dell'acqua è limitato e, con un eccesso, la pianta assorbe intensivamente l'acqua, in modo che il terreno si asciughi all'interno del sistema radicale.

Diversi autori citano dati incoerenti sul contenuto di magnesio nelle piante. Di solito nelle foglie più calcio che magnesio, ma quando i frutti e i semi maturano, la pianta dà loro tutto il magnesio.

Per chi è interessato, ecco una tabella:

piante Parti di piante Contenuto di magnesio, peso %
di Schaeffer su Kaminska e Kardash
orzo
avena
mais
mais
stupro
lino
papavero
Erba ed erbacce
Barbabietola da zucchero

grano
"
"
fogliame
seme
"
"
fieno
Ortaggi a radice
fogliame
0.16
0,17
0,19
-
0,34
0.37
0.49
-
-
-
0.23
0.25
0.38
0.41
0.44
-
-
0,79
0.41
1.09