Sole e sale | Corretta alimentazione

Sole e sale

Quando la crosta terrestre si raffreddò e nelle nuvole di vapore acqueo che avvolgevano il nostro pianeta, apparve un lume, un raggio di sole cadde su una pozza di acqua di mare lasciata dopo il riflusso. E poi, in alcuni casi casuali, favorevoli per l'inizio della combinazione di vita di microelementi contenuti nel sale marino, sorse una situazione in cui le proteine più semplici erano formate da amminoacidi e ottenevano le proprietà dei semiconduttori. Come se, come si suppone, apparisse la vita sulla Terra. Questo potrebbe servire come conferma del concetto molto antico dello scienziato svedese Arrhenius, che la vita "scese sulla Terra sul raggio del sole". Tracce di questo concetto possono essere trovate anche nelle vecchie superstizioni e miti, almeno nel mito di Venere, la madre della razza umana. La più armoniosa forma di vita sulla Terra nasce dalla schiuma del mare. È così che la scienza può essere vicina alla poesia!

Queste ipotesi sono confermate dal sapore salato di sangue, sudore, lacrime, la cui composizione minerale è simile all'acqua di mare.

Il codice genetico creato molti miliardi di anni fa è stato adattato al materiale in cui è stato programmato, cioè all'acqua di mare. È stato quindi scritto nella doppia elica del piano dell'acido desossiribonucleico ( DNA ) della "costruzione", che è il corpo umano. Nel processo di evoluzione, la "costruzione" è cresciuta e cambiata, ma il codice è rimasto lo stesso. Il piano è lo stesso, ma il materiale è diverso, perché noi stessi cambiamo il nostro habitat e, di conseguenza, la composizione minerale del cibo.

In accordo con il codice genetico, l' istinto ci dice di ricostituire le strutture dei nostri organismi con il nutrimento e in esso con i microelementi necessari per la vita. E sebbene siano in quantità trascurabili, il loro consumo costante è necessario per la salute. Poiché il corpo stesso non può sintetizzare questi elementi, dipende da ciò che ottiene con cibo, acqua e aria. Siamo un'immagine speculare dello stato della biosfera, che ci nutre e influenza le strutture e le funzioni del corpo. E perché la differenza tra il corpo umano, che vive in condizioni diverse, è significativa.

Lo scienziato naturale romano Plinio il Vecchio ha notato 2000 anni fa che "ci sono due delle cose più importanti al mondo: il sole e il sale".

I sali - sia di roccia che evaporati dall'acqua di mare - hanno sempre avuto un ruolo speciale nella nostra civiltà. Non era solo condimento, ma, inoltre, qualcosa di più, come se una persona provasse istintivamente e sapeva che conteneva elementi che determinano la sua salute . In alcuni paesi in epoche diverse, il sale ha anche giocato il ruolo di un'unità monetaria. E le sue proprietà di conservazione furono rapidamente valutate, e se Colombo non avesse riserve di carne salata a bordo della "Santa Maria", difficilmente avrebbe potuto scoprire l'America. E Jagiello, facendo una campagna sotto il Grunewald, portò con sé una scorta di carne, sale in scatola, ovviamente, pietra. Quindi il metodo moderno di purificazione del sale non era noto.

Gli abitanti dei villaggi sanno che le mucche amano leccare le mani umane. Gli animali semplicemente si leccano le mani di sudore salato con oligoelementi. Ce n'è abbastanza nel salgemma, che ai vecchi tempi dava grosse bricchette alle mucche; ma nel sale, che ora usiamo ovunque, non ci sono elementi in traccia. Questo è solo puro cloruro di sodio (NaCl).

Chissà se una delle cause del cancro del sangue nel bestiame è che sono privi di salgemma e con esso ioni di magnesio. Una dieta povera di sali di magnesio causa il cancro del sangue negli animali da esperimento. E il magnesio, insieme al sodio e al calcio, è il componente principale del sale - mare o pietra.

Per gli errori che abbiamo commesso, di regola, dobbiamo pagare un prezzo lungo e crudele. Un tale errore è stato il passaggio alla purificazione del sale - la lisciviazione di tutti gli elementi minerali. La tecnologia moderna priva il sale di tutto ciò che è prezioso in esso, vale a dire iodio, magnesio, litio, selenio, zinco, stagno, ecc. Così, noi sperperiamo semplicemente i tesori che la natura ci offre. Ma il sale purificato bianco era un tempo sinonimo di ricchezza, così come i "kaiserka", o focacce bianche, servite al tavolo del Kaiser stesso.

Il sale polacco, ad esempio, dal deposito di Vilichka, il cosiddetto verde, come mostrato dalla spettroscopia atomica, contiene, oltre al cloruro di sodio, anche manganese, rame, zinco , cromo e , in particolare, molto ferro, magnesio, calcio e litio. Il sale di un altro deposito, a Kladov, contiene selenio , così tanto magnesio e potassio. Il sale rosso, la cosiddetta carnalite, ha proprietà curative estremamente preziose, poiché il contenuto relativo di sodio nocivo (per la maggior parte) è ridotto dal potassio, così come il magnesio e vari altri elementi necessari per il nostro corpo.

Nei paesi in cui il sale, ottenuto nel modo tradizionale di evaporazione dall'acqua marina al sole (ad esempio, Spagna, Venezuela, Giappone) viene aggiunto al cibo, malattie come il cancro linfatico, attacchi cardiaci, sclerosi prematura o malattie mentali sono molto rare negli uomini e negli animali. In generale, le persone che mangiano frutti di mare ricchi di proteine ​​e usano il sale marino come condimento sono più sani di quelli che non mangiano pesce.

Facciamo il seguente esperimento: taglieremo un pezzo di carne a metà. Una metà cosparsa di sale chimicamente purificato, e l'altra - sale grosso. Ci assicureremo che il sale purificato chimicamente non conservi, e quindi non protegga dalle muffe , e il sale di pietra conservi perfettamente. Il cibo cosparso di salgemma, conserva la freschezza a lungo.

Prendendoci cura della tua salute, cercheremo di usare solo sale naturale, pietra invece che purificata chimicamente in cloruro di sodio puro.

Di solito si considera che il sale marino abbia un complesso quasi completo di oligoelementi, oltre a sale grosso non raffinato. Ma questo non è sempre vero. In alcuni paesi, ad esempio negli Stati Uniti, il sale marino viene purificato utilizzando il cosiddetto metodo del pool regolare fino a ottenere quasi puro cloruro di sodio (concentrazione 99,6%) e il liquido dopo la cristallizzazione viene versato. Tale sale purificato è inutile come il sale bollito.