Immagini di piante medicinali ed erbe con descrizione e applicazione dei nomi

Erbe medicinali

Nella sezione è detto su piante medicinali - posti della loro crescita e proprietà curative, regole di raccolta e immagazzinamento. Imparerai come proteggere queste piante, quale ruolo svolgono nella vita umana. Di seguito è riportato un elenco di ordine alfabetico delle principali piante medicinali dal punto di vista del loro uso in medicina, con descrizioni dettagliate, immagini e consigli per l'uso per il trattamento di varie malattie.

Piante medicinali: un vasto gruppo di piante utilizzate nella pratica medica e veterinaria per varie malattie a scopo terapeutico o preventivo. Le proprietà medicinali delle piante medicinali sono dovute alla presenza in esse di alcuni composti chimici - i cosiddetti principi attivi.

Le piante medicinali vengono utilizzate sotto forma di raccolte, tè, polveri e altri, oppure dopo il trattamento (vedere i preparati di Galenovye , le forme medicinali). Gruppi speciali di medicinali preparati da piante medicinali in piante chimiche e farmaceutiche sono i prodotti della loro lavorazione primaria (oli grassi e essenziali, resine, ecc.), Puri (senza mescolanza di sostanze di zavorra), composti attivi, composti chimici individuali e loro combinazioni. I principi attivi sono distribuiti in modo non uniforme nelle piante medicinali. Di solito vengono usate solo quelle parti della pianta dove si accumula la quantità massima di sostanze attive. La composizione e la quantità di sostanze attive nelle piante medicinali varia durante l'anno, con l'età della pianta e in base alle condizioni del suo habitat, temperatura, illuminazione, umidità dell'aria, condizioni del terreno, ecc. Molte piante medicinali sono di interesse solo storico, poiché attualmente la medicina non è usata.


L'elenco delle più importanti piante medicinali selvatiche e coltivate

La nomenclatura delle piante medicinali ammesse all'uso nella pratica medica, contiene circa 160 nomi. Preparazioni o materie prime 103 di queste piante sono descritte nella decima edizione della Farmacopea di Stato dell'URSS (GPF). Le richieste di piante medicinali crude circa la metà per tonnellaggio e circa il 75% della nomenclatura sono soddisfatte attraverso la raccolta di piante selvatiche e il resto - a causa di piante medicinali coltivate.

Viene anche fornita la descrizione morfologica delle piante medicinali annuali introdotte nel giardino botanico dell'Accademia delle scienze del Kirghiz SSR, viene descritto il contenuto di sostanze biologicamente attive in esse, viene descritta la vitalità delle piante in nuove condizioni e vengono prese in considerazione alcune questioni di agrotecnologia della coltivazione.

Recentemente, è aumentato l'interesse per la medicina a base di erbe, che a sua volta ha aumentato il numero di collezionisti. Tuttavia, è impossibile utilizzare le piante medicinali senza conoscerne le proprietà e la composizione chimica. Molte piante medicinali, la loro distribuzione e applicazione sono descritte nelle pubblicazioni popolari. La composizione chimica, i metodi per ottenere determinate sostanze biologicamente attive dalle piante sono considerati in lavori scientifici. Nonostante l'apparente abbondanza di erbe medicinali conosciute, ne stanno nascendo di nuove, che vengono testate nei giardini botanici e nelle stazioni sperimentali. Orti botanici situati in diverse zone climatiche del globo hanno collezioni di varie piante medicinali per studiare caratteristiche biologiche, proprietà medicinali e modi di coltivare queste erbe. Grazie a questo, vengono introdotti nell'industria nuovi tipi di piante medicinali. I semi sono il materiale principale per lo scambio con altri giardini botanici e altre organizzazioni. Lavori simili sono condotti nel giardino botanico dell'Accademia delle scienze del Kirghiz SSR.

La sezione contiene alcune informazioni sulle piante medicinali annuali coltivate sulla trama sperimentale, i dati su alcune piante note da lungo tempo, ma per qualche motivo dimenticate. La maggior parte delle piante sintetizza sostanze utili nella massa fuori terra - nell'erba (farmacia di camomilla, spago, testa di serpente, lenticchie), in molte specie il valore è rappresentato da semi, frutti (coriandolo, anice, dope, lino, sonniferi, piantaggine, ecc.). Alcune piante hanno proprietà medicinali di fiori (calendula officinalis, blu fiordaliso, ecc.).

I nostri studi a lungo termine mostrano che molte piante introdotte non modificano la composizione chimica, spesso il contenuto quantitativo delle sostanze attive non è inferiore a quello delle piante selvatiche. La composizione chimica delle piante medicinali è stata studiata congiuntamente con il Laboratorio di Farmacologia dell'Istituto di Fisiologia e Patologia Sperimentale degli Altopiani e il Laboratorio di Composti Naturali dell'Istituto di Chimica Organica.

Tutte le piante sono divise in due gruppi: 1) introdotti nella medicina scientifica e inclusi nella farmacopea dell'Unione Sovietica; 2) utilizzato nella medicina popolare.
piante medicinali Foto di piante medicinali piante medicinali in immagini

Piante medicinali - i tipi di organismi vegetali utilizzati per la produzione di medicinali e farmaci preventivi, che vengono utilizzati nella pratica medica e veterinaria. Le medicine a base di erbe rappresentano oltre il 30% di tutti i medicinali sul mercato mondiale. Nell'URSS, circa il 40% delle medicine usate sono costituite da piante.

Circa 2500 specie di piante provenienti dalla flora dell'URSS, comprese quelle utilizzate nella medicina popolare, sono di importanza medica.

La diversità delle condizioni pedoclimatiche dell'URSS permette di introdurre sul suo territorio numerose specie di piante medicinali straniere nelle cinture fredde, temperate e subtropicali.

Come materia prima per l'industria chimico-farmaceutica, nella rete di farmacie e per l'esportazione, possono essere utilizzate più di 600 specie di piante. Fuori da questo numero, tranne che per le piante medicinali secondarie, solo in medicina vengono usate circa 200 specie appartenenti a 70 famiglie (principalmente semipopolari, rosacee, leguminose, labiali, umbellate, solanacee, grano saraceno, crucifere, ranuncoli). Circa il 70% delle piante medicinali utilizzate sono utilizzate nella produzione galenica, altri tipi vengono utilizzati nella rete farmaceutica, l'omeopatia e vengono esportati.

Quando si raccolgono piante medicinali selvatiche e coltivate, di regola vengono raccolti organi o parti separate della pianta.

La raccolta di materie prime vegetali medicinali viene effettuata in determinati periodi - durante i periodi di massimo accumulo di sostanze attive. Le materie prime raccolte sono generalmente essiccate.

Nell'URSS viene condotto uno studio sfaccettato di piante medicinali già note in medicina (identificazione delle scorte, introduzione alla coltura, aumento delle rese e ricerca di modi per ridurre il costo delle materie prime, stabilire tempi di raccolta migliori, essiccazione e stoccaggio delle materie prime, preparazione di nuovi farmaci e forme di dosaggio).

Sono alla ricerca di nuove e più economiche fonti di materie prime vegetali da sostituire con preparazioni medicinali già importate o scarse, nonché piante medicinali con un nuovo effetto farmacologico e terapeutico (studiando la loro composizione chimica, attività farmacologica e valore terapeutico, sviluppando una tecnologia per la produzione di preparati e realizzandoli) .

Nuove piante medicinali e sostanze fisiologicamente attive di origine vegetale sono identificate da studi chimici o farmacologici continui o selettivi della flora di alcune regioni dell'URSS. Allo stesso tempo, vengono prese in considerazione le informazioni sull'uso di alcune piante medicinali nella medicina popolare.

Quando si cerca un composto particolare, prima di tutto si studiano specie e generi filogeneticamente vicini alla pianta, dai quali questo composto era precedentemente isolato.

Finora sono state studiate oltre 6.000 specie di piante per il contenuto di alcaloidi, oltre 4000 per gli oli essenziali, circa 2000 per la presenza di glicosidi cardiaci, circa 3000 per le saponine, circa 1.000 per i flavonoidi e circa 1.000 per le cumarine.

Di conseguenza, un gran numero di singoli prodotti chimici sono stati isolati e molti nuovi preparati medicinali sono stati creati sulla loro base.