Juvenology | Come preservare la giovinezza - i problemi della longevità

juvenology

Recentemente, il problema della longevità è stato arricchito con una nuova direzione della ricerca scientifica - la giovenologia. Questa parola risale all'antica Roma, al regno dell'imperatore Nerone. Fu lui a introdurre le feste annuali - Yuvenaly, dedicato alla dea della giovinezza Juvente. Le celebrazioni si sono svolte in un'atmosfera di divertimento luminoso e tempestoso. Hanno radunato tutta la gioventù romana.

Il fisiologo sovietico M. M. Vilenchik nel suo libro "Principi biologici dell'invecchiamento e della longevità" scrive: "Una nuova scienza nasce sotto i nostri occhi. Forse il nome più preciso è juvenology. Juvenology significa insegnare i modi di preservare e restituire i giovani ".

Appassionato di Juvenology, Dottore in Scienze Mediche LM Suharebsky ha teoricamente dimostrato la necessità di una ricerca scientifica in questa direzione. Ha delineato le reali modalità di lavoro pratico dell'Istituto pubblico di Juvenology, organizzato da lui.

Ma ancora, dov'è la fonte della "conservazione" della gioventù? Come vivere? Tradisci le tue passioni o guardi silenziosamente "la vanità delle vanità", interferendo attivamente nella vita o semplicemente osservandola?

Ricordiamo, per esempio, Voltaire. Ha scritto romanzi, romanzi, drammi, parodie, satire, trattati storici e filosofici. Si può immaginare una irrequieta attività mentale e volatile di Voltaire. La sua attenzione era ricercata da folle di ammiratori, persone invidiose tessevano trappole insidiose, nemici palesavano apertamente i suoi libri ... Ma sembrava che tutte le preoccupazioni della vita fossero passate dal grande filosofo. La cosa principale - creatività, ricerca della verità e nemici, invidiosi - vuoti ... Dorme poco, scrive giorno e notte, come se dicesse a morte: "Aspetta, per favore!"

Quindi, è chiaro che il lavoro, la creatività crea un umore emotivo positivo, preserva la giovinezza.

Dati interessanti su questo account portano nel libro "Elogio della vecchiaia" il famoso gerontologo sovietico A. Rubakin. Ad esempio, osserva che i più grandi scienziati e scrittori - Newton, Edison, Goethe, L. Tolstoy, Michurin, Tsiolkovsky morirono all'età di 78-87 anni, e il genio non li lasciò fino agli ultimi anni di vita.

Il filosofo inglese T. Hobbes ha scritto la sua "Storia degli anni rivoluzionari" all'età di 80 anni. Leonardo da Vinci ha creato la famosa "Gioconda" all'età di 67 anni. Opera "Falstaff" piena di vita, umorismo e genialità - la creazione del compositore ottantenne Verdi; Alla stessa età, il compositore francese Aubert scrisse il suo "Dream of Love". Lo scienziato e scrittore americano William Dubois, che morì all'età di 96 anni, fino agli ultimi giorni della sua vita, si dedicò alla creatività e partecipò ad attività politiche.

Il famoso microbiologo russo SN Vinogradsky morì all'età di 97 anni. E poco prima della fine delle regole, la correzione delle bozze del suo nuovo libro. E IP Pavlov morì all'età di 87 anni dalla polmonite. Ha lavorato fino all'ultimo giorno della sua vita, e la sua testa era chiara, e il genio creativo era allo stesso livello della sua gioventù. A proposito, dopo la morte di Pavlov, la commissione dei più grandi patologi ha concluso che "nonostante l'età avanzata del defunto, il cervello dell'Abademic Pavlov non ha trovato segni anatomici visibili di atrofia senile, oltre a cambiamenti patologici, oltre ai fenomeni di iperemia ed edema, sviluppato in agonia a causa di una malattia influenzale acuta ".

Si possono citare esempi in cui la longevità era, per così dire, una tradizione di famiglia, passata da una generazione all'altra.

Ecco la famiglia Stasov. Padre, l'architetto russo VP Stasov, è morto all'età di 79 anni; il figlio maggiore, il famoso critico russo, storico e personaggio pubblico, V.Stasov visse 82 anni. Il figlio minore, DV Stasov, è morto all'età di 90 anni. La figlia, N. V. Stasova, attivista del movimento femminile russo, ha vissuto 73 anni. Nipote, ED Stasova, membro del PCUS dal 1898, eroe del lavoro socialista, morì all'età di 93 anni.

Ora passiamo ai nostri tempi.

Oggi la domanda è la seguente: non dovremmo semplicemente indagare sui problemi della longevità, ma assicurarci che ora, ai nostri giorni, la vita non sia oscurata da una fragile vecchiaia. Non è un caso che nel 1973 sia stata istituita l'Associazione internazionale per l'aumento artificiale delle specie. Questa associazione ha adottato un appello a tutti gli scienziati del mondo, che afferma: "Ora è un punto di svolta nella mente delle persone e della storia umana, aprendo la prospettiva di un radicale, per decine e nel futuro, centinaia di anni, aumentando l'aspettativa di vita delle persone. Ora, finalmente, è maturata la comprensione della possibilità principale e della realtà della rapida creazione di una remissione radicale artificiale delle date naturali specifiche dell'insorgere della vecchiaia e della morte in coloro che non hanno raggiunto la vecchiaia della vita e la creazione di mezzi per ringiovanire gli anziani.

Una risposta particolarmente ampia è stata trovata in questo appello nel nostro paese. E questo è del tutto naturale, poiché solo il socialismo ha aperto la strada a trasformazioni veramente ampie in tutti i settori della salute pubblica. E sebbene la juvenologia sia una scienza relativamente giovane, riceve molta attenzione. Molte organizzazioni scientifiche e di ricerca sono impegnate in problemi di juveniologia.

Come è stato già scritto sopra, l'Istituto pubblico di Juvenology è stato creato a Mosca. Qui i biologi studiano i meccanismi dell'invecchiamento, la genetica - i metodi per eliminare le malattie ereditarie, gli psicologi e la cibernetica stanno lavorando sulla possibilità di aumentare il potenziale intellettuale dell'individuo.

Ci sono molti problemi che affliggono la scienza giovanile e tra questi uno dei principali è la promozione di uno stile di vita sano. Questo sarà discusso nei capitoli successivi del libro.