Malattie infiammatorie degli organi genitali femminili dello streptococco stafilococco | ginecologia

Malattie infiammatorie degli organi genitali femminili

Le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili di origine infettiva nella pratica ginecologica sono particolarmente comuni.

Qualsiasi malattia infettiva può essere considerata come il combattimento di un organismo infetto con l'agente eziologico della malattia. Per il verificarsi di una malattia infettiva non è ancora sufficiente colpire uno o un altro microbo nel corpo; devi anche avere un certo numero di condizioni favorevoli al verificarsi del processo infiammatorio. Quindi, per esempio, ci sono molti casi in cui gli streptococchi sono stati trovati nelle secrezioni nelle donne con un normale periodo postpartum, e tuttavia non si sono verificati processi infiammatori.

Ciò consente di riconoscere che lo sviluppo dell'infezione dipende principalmente dallo stato delle forze protettive dell'organismo infetto e solo secondariamente dalle caratteristiche biologiche del patogeno.

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli agenti causali delle malattie infettive degli organi genitali femminili sono i seguenti: streptococco, stafilococco, gonococco, bacilli intestinali e tubercolari.

Questi microbi possono entrare nei genitali dall'aria, dal bucato, dall'intestino a causa della prossimità dell'ano, vengono portati durante il rapporto sessuale e, infine, possono essere registrati per errore durante l'esame e varie manipolazioni mediche sui genitali. La microflora degli organi genitali esterni è più abbondante, meno microbi nella vagina , specialmente nelle parti superiori, pochissimi batteri entrano nel canale cervicale e, infine, quelle parti dell'apparato riproduttivo che si trovano al di sopra dell'OS interno, sono prive di germi in condizioni normali. Ciò è facilitato dalle proprietà battericide delle secrezioni vaginali, dagli ostacoli meccanici e battericidi all'ingresso di batteri nelle sezioni soprastanti sotto forma di una membrana mucosa della cervice.

Le osservazioni cliniche giornaliere mostrano che l'insorgenza di malattie ginecologiche infettive spesso coincide con le condizioni avverse che si creano nel corpo della donna e causano l'infezione dalla vagina a penetrare negli organi genitali interni. Queste condizioni avverse sono principalmente aborti spontanei (soprattutto criminali) e traumi agli organi genitali femminili durante il parto . Come in questo e in un altro caso, l'integrità delle mucose viene violata, la malattia è causata da quei microbi che, a differenza del gonococco, possono penetrare solo attraverso i tessuti danneggiati. Molto spesso si tratta di stafilococco, streptococco ed E. coli. È anche necessario sapere che alcune condizioni fisiologiche degli organi genitali femminili - il periodo delle mestruazioni , il periodo post-partum - favoriscono anche il movimento dei batteri (specialmente dei gonococchi) dalle parti inferiori degli organi genitali agli organi interni - l'utero, i tubi e persino la cavità addominale.

Innanzitutto, descriviamo brevemente i sintomi comuni che si osservano più spesso nelle malattie ginecologiche infettive.