Gonococco e le sue proprietà | Malattie gonorriche degli organi genitali femminili | ginecologia

Gonococco e sue proprietà

Il nome " gonorrea " significa "la scadenza del seme", come gli antichi medici pensavano che il pus rilasciato dalla gonorrea non è altro che seme in scadenza. Solo dopo la scoperta di Neisser (1879) divenne noto che l'agente eziologico della gonorrea è un tipo speciale di diplococco, che è chiamato gonococco (figura 63).

Su una preparazione macchiata al microscopio, il gonococco ha la forma di un chicco di caffè e le bugie sono accoppiate con un altro gonococco. Entrambi i gonococchi con i loro lati larghi e un po 'concavi uno di fronte all'altro e quasi commoventi; i loro lati sporgenti sono rivolti verso l'esterno. Durante la riproduzione, ogni singola coppia è divisa in due nuove coppie nella direzione perpendicolare allo spazio tra di esse. Gruppi di gonococchi giacciono in parte intracellulari nei leucociti, che li fagocitano, in parte all'esterno delle cellule, e in parte sulla superficie delle cellule epiteliali desquamate.

Il gonococco si macchia facilmente con coloranti all'anilina basici (blu di metilene, fucsina); con una speciale colorazione di Gram, il gonococco si trasforma in un colore aggiuntivo (cioè, quando le macchie di fucsina diventano rosse, mentre i batteri dipinti hanno un colore viola).

Il gonococco fuori dal corpo è un microbo molto instabile. Muore rapidamente quando il segreto si asciuga; solo in un ambiente umido (biancheria bagnata, acqua calda) il gonococco può rimanere in funzione per un massimo di 24 ore e servire come fonte di infezione.

Il gonococco è molto sensibile ai cambiamenti di temperatura. La temperatura più favorevole per la crescita del gonococco al di fuori del corpo è 35-38 °. A temperature inferiori ai 30 °, la crescita delle colonie si ferma, sotto i 18 ° si estinguono. Quando esposto a una temperatura di 40 °, il gonococco fuori dal corpo muore dopo 6-8 ore.

Il gonococco non forma tossine solubili, ma quando i gonococchi muoiono e si decompongono, le loro endotossine vengono rilasciate, causando una reazione infiammatoria delle membrane mucose e causando l'influenza distruttiva dei gonococchi sui tessuti.

Il gonococco è in grado di penetrare nell'epitelio mucoso intatto, causando una reazione infiammatoria nei tessuti circostanti. Un luogo preferito per lo sviluppo del gonococco sono le mucose rivestite di epitelio cilindrico e di transizione (uretra, canale cervicale, utero, tubi, retto). Tuttavia, il gonococco può anche svilupparsi nell'epitelio embrionale, nell'epitelio dei follicoli, sul peritoneo, nelle membrane sinoviali delle articolazioni, nelle guaine dei tendini, nelle borse mucose, nella congiuntiva, nell'endocardio, nel tessuto connettivo sottomucoso. La perdita di fibre con la gonorrea è raramente osservata.

L'epitelio piatto multistrato della vagina degli adulti, in particolare delle donne con nascite multiple, è raramente colpito, e solo durante la gravidanza e durante la menopausa a causa di particolari condizioni (gonfiore, allentamento e desquamazione dell'epitelio), la predisposizione alla malattia aumenta in modo significativo. Il tenero epitelio squamoso della vulva e della vagina di bambini e bambine è un sito favorevole per la localizzazione delle infezioni gonorriche.

L'immunità contro la gonorrea non esiste, quindi è possibile una re-infezione.