Amenorrea | Violazioni del ciclo ovarico-mestruale | ginecologia

amenorrea

Ci sono amenorrea fisiologica, indotta artificialmente e patologica.

La completa assenza di mestruazioni è osservata con un alto grado di infantilismo, con l'arresto dello sviluppo degli organi genitali nella vita intrauterina, con malformazioni dell'utero e delle ovaie.

Fisiologicamente, l'assenza di mestruazioni viene osservata prima dell'inizio della pubertà, dopo l'inizio della menopausa , durante la gravidanza e per un periodo più o meno lungo durante l'allattamento. Più della metà delle donne che allattano non hanno le mestruazioni per circa 5-6 mesi dopo il parto ; con l'alimentazione più lunga nella maggior parte delle donne, riprende il ciclo mestruale.

Al confine con amenorrea patologica, ci sono quei casi in cui si sviluppa sotto l'influenza del duro lavoro fisico, in assenza di malattie nelle donne, sia di natura generale che localizzate nella sfera sessuale. Così, nel periodo pre-rivoluzionario, molte contadine nel periodo estivo, durante lavori pesanti sul campo, non avevano assolutamente periodi mensili, mentre in inverno la loro funzione mestruale veniva ripristinata in una forma completamente normale. Va anche notato che gli abitanti del Far North non hanno periodi fisiologici mensili durante il lungo inverno polare e si riprendono solo con l'apparizione di giornate soleggiate.

L'assenza di mestruazioni è spesso osservata nelle donne durante i periodi di guerra. Questa forma di amenorrea è il risultato di una mancanza di cibo in proteine, grassi, vitamine, così come lo stato neuro-psicologico di una donna (ansia, eccitazione, pesanti preoccupazioni, ecc.). Questa forma di amenorrea, che varia nella sua durata, di solito si svolge senza alcun trattamento nel periodo post-bellico.

Le influenze psichiche possono anche svolgere un ruolo nel verificarsi di amenorrea (paura, paura, ecc.).

L'amenorrea indotta artificialmente si verifica a seguito di interventi chirurgici (rimozione dell'utero, ovaie), dopo radioterapia, intrapresi per malattie degli organi genitali interni. L'amenorrea può verificarsi a seguito di un curettage troppo diligente della membrana mucosa dell'utero, dopo un uso prolungato di sostanze cauterizzanti, iniezioni di iodio o dopo processi dolorosi come l'endometrite esfoliante.

La causa di amenorrea patologica può essere varie malattie non ginecologiche. Ad esempio, a volte l'amenorrea è un sintomo concomitante di varie malattie metaboliche (obesità, diabete, malattia di Graves, ecc.). L'amenorrea può anche verificarsi sulla base di gravi malattie debilitanti (tifo, grave nefrite, scarlattina). Di particolare importanza è la tubercolosi, in cui l'amenorrea si verifica a causa della deplezione generale del corpo, così come il danno all'apparato follicolare ovarico e l'atrofia della mucosa uterina. La demenza precoce è molto spesso accompagnata da amenorrea; spesso accompagnato da amenorrea, epilessia e tossicodipendenza, e stati maniacali e reattivi, al contrario, sono più spesso accompagnati da sanguinamento.

L'amenorrea è anche osservata nei tumori e, con tumori benigni, l'amenorrea si osserva solo nei casi in cui i tumori si sviluppano in entrambe le ovaie e comportano la completa distruzione dell'apparato follicolare ovarico. I tumori maligni possono essere accompagnati da amenorrea, anche nei casi in cui siano colpite un'ovaia o altri organi.

Le fistole genitourinario e intestinale sono generalmente accompagnate anche da amenorrea; dopo la chiusura della fistola, l'amenorrea scompare. Le cause dell'amenorrea nelle fistole non sono ancora chiare; È possibile che il ruolo principale qui appartenga ai momenti neuropsichici.

Infine, non dovremmo dimenticare i casi della cosiddetta amenorrea falsa, quando il sangue mestruale non viene rilasciato all'esterno, ma viene ritardato in un punto o nell'altro lungo il canale sessuale a causa del suo intasamento (vedi sopra).

I sintomi dell'amenorrea sono molto simili ai cosiddetti fenomeni di perdita, che si osservano con l'estinzione della funzione ovarica (menopausa). Nei polmoni, passando presto casi di amenorrea, di solito non ci sono sintomi soggettivi evidenti; nei casi più gravi, spesso si manifestano stanchezza, mancanza di attenzione al lavoro, sensazione di pesantezza e pressione nell'articolazione pubica, dolore e sensazione di pesantezza al sacro, sensazione di calore, tinnito, ecc. e) sanguinamento da altri organi: naso, gola, polmoni, emorragie negli occhi, pelle. In alcuni casi, l'amenorrea viene sostituita dalle mestruazioni, in cui viene secreto poco sangue (ipomenorrea) o le mestruazioni compaiono dopo lunghi periodi di tempo (oligomenorrea).

Il trattamento dell'amenorrea deve essere diretto contro la malattia che lo ha causato. Ad esempio, in caso di tubercolosi polmonare, gravi processi suppurativi, diabete, è necessario trattare la malattia sottostante, con l'eliminazione di cui scompare l'amenorrea. I casi lievi di amenorrea, della durata non superiore a diversi mesi e non accompagnati dall'atrofia dell'utero, di solito non richiedono un trattamento. È difficile trattare i pazienti che hanno già ottenuto un processo atrofico nell'utero.

Con i fenomeni di sottosviluppo, un evento importante è il tempestivo (in età scolare), la nomina di classi di educazione fisica, che, contribuendo allo sviluppo dell'organismo nel suo complesso, possono contribuire allo sviluppo degli organi genitali. Non dovremmo dimenticare l'importanza in questi casi di una buona alimentazione e di stare all'aria aperta.

Nell'amenorrea causata dall'ipofunzione ovarica, le misure terapeutiche dovrebbero essere indirizzate a migliorare l'attività delle ovaie. In questi casi sono indicate le procedure di fisioterapia ( idroterapia , diatermia, elettroterapia) e la terapia ormonale ( estrogeni , ormone del corpo luteo).