Caratteristiche strutturali umane

Caratteristiche strutturali umane

Cellulare, tessuto, organo, struttura sistemica del corpo umano

Il corpo umano è costituito da cellule, tessuti, organi e sistemi. Esiste anche una sostanza vivente extracellulare che si trova tra le cellule o nel tessuto connettivo. Tutti questi componenti sono combinati in un singolo organismo che funziona sotto il controllo dei sistemi nervoso, endocrino e vascolare. Il sistema nervoso non solo unisce e coordina reciprocamente le funzioni di tutti gli organi e sistemi all'interno del corpo, ma stabilisce anche la relazione del corpo con l'ambiente esterno.

Strutture noncellulari

Le strutture non cellulari sono materia vivente formata da cellule. Questi includono la principale sostanza del tessuto connettivo, costituita da proteine ​​e mucopolisaccaridi, e semplicemen- te. La principale sostanza del tessuto connettivo contiene fibre reticolari, elastiche, di collagene e argirofile, cellule del tessuto connettivo. Symplast: cellule fuse in un'unica massa, come le fibre muscolari.

corpi

L'organo è un sistema di tutti i tessuti collegati da uno sviluppo e origine comuni nella filogenesi e nell'embriogenesi; ha una forma, una topografia e una funzione specifici. In ogni organo c'è una certa struttura e relazione funzionale tra tutti i tessuti, ma con una predominanza di un tipo di tessuto. Ad esempio, il fegato contiene tutti i tipi di tessuti, ma l'epitelio prevale in esso, quindi c'è tessuto connettivo sotto forma di sangue, tessuto reticolare, fibre elastiche e di collagene. Nelle pareti dei vasi sanguigni c'è tessuto muscolare liscio. Il tessuto nervoso nel fegato è rappresentato da plessi vegetativi. Il numero di organi nelle fasi dell'ontogenesi umana varia. Ci sono organi che esistono nell'embriogenesi e sono assenti nell'adulto, ad esempio i dotti urinari, la cloaca, gli archi branchiali, ecc.


organismo

L'organismo è costituito da cellule e sostanze extracellulari, che formano tessuti, organi e sistemi, funzionano sotto l'influenza integrativa del sistema nervoso e fattori umorali. La vita e lo sviluppo dell'organismo avviene sotto l'influenza dell'ambiente e dei fattori sociali. Le caratteristiche strutturali dell'organismo, la sua forma e funzione sono fissate da fattori ereditari causati dal genotipo innato, che si è formato nel processo di sviluppo ontofilogenetico.

Parti del corpo

La struttura anatomica di una persona è considerata nella sua posizione verticale con le gambe chiuse, le braccia distese lungo il corpo ei palmi rivolti in avanti (posizione di supinazione). Si distinguono le seguenti parti del corpo (figura 23). La testa (caput) contiene il cranio (cranio), la faccia (facies), il naso (nasus), la bocca (os). Collo (cervice). Tronco (truncus) ha indietro (dorso), torace (torace), addome (addome), bacino (pelvi). L'arto superiore (membrum superius) è diviso in ascella (ascella), spalla (brachium), gomito (cubito), avambraccio (antebrachium), mano (manus). L'arto inferiore (membrum inferius) è formato dal femore, dal ginocchio (genu), dalla tibia (crus) e dal piede (pes). In ogni parte del corpo ci sono determinate aree che sono descritte nelle rispettive sezioni.

parti del corpo
23. Parti del corpo e dei suoi reparti.
1 - testa (reparti: cervello e facciale);
2 - collo (sezioni: il collo stesso è davanti, il collo è nella parte posteriore);
3 - il corpo (reparti: schiena, petto, addome, bacino);
4 - arto superiore (reparti: ascella, spalla, gomito, avambraccio, mano);
5 - arto inferiore (reparti: coscia, ginocchio, stinco, piede).

Differenze di genere, tipi costituzionali, caratteristiche antropologiche di una persona

L'aspetto di una persona è determinato dalle forme del suo corpo, a seconda del rilievo dello scheletro e del tono muscolare, dallo spessore dello strato di grasso sottocutaneo, dalle proprietà elastiche della pelle.

La posizione dell'uomo nella natura

L'antropogenesi spiega il posto dell'uomo moderno (Homo sapiens) nel sistema zoologico. Secondo la classificazione accettata per la sistematica del mondo animale, sviluppata sulla base di progressi in paleontologia, anatomia, anatomia comparata, biologia ed embriologia, l'uomo appartiene al tipo di corda, sottotipo vertebrato, classe dei mammiferi, ordine dei primati, sottordine delle scimmie, superfamiglia antropomorfica, famiglia degli ominidi.