Osso come organo | Teoria dell'osteologia (osteologia) della struttura ossea | Anatomia umana

La dottrina della struttura ossea (osteologia)

Nell'uomo si distinguono le ossa del tronco e degli arti che, con l'aiuto di cartilagine, legamenti, capsule di articolazioni, fascia, sono combinati in un apparato motorio passivo.

Osso come organo

Ogni osso ha il proprio sviluppo e forma embrionale, prende il suo posto nel corpo, si connette sempre con altre ossa (eccetto l'osso ioide e le ossa a forma di samoamoide, che si trovano nei tessuti molli). La struttura di ogni osso include rappresentanti di tutti e quattro i tipi di tessuti: tessuto connettivo, endotelio, muscoli e tessuti nervosi, che formano una tale struttura, che è in grado di riorganizzare rapidamente sotto l'influenza di fattori esterni e interni. L'elemento funzionale dell'osso sono le cellule ossee - osteoblasti, in grado di produrre una sostanza proteica intermedia (osseina) e di depositare sali minerali. L'osso è attivamente coinvolto nel metabolismo, costantemente sotto l'influenza del sistema nervoso, l'attività ormonale del corpo, le condizioni nutrizionali, il grado di sforzo fisico, ecc. Pertanto, le ossa, come tutti gli altri organi, costituiscono un sistema molto dinamico. Nell'uomo, ci sono circa 250 ossa (inclusi i denti). Il numero di ossa non è costante, poiché, ad esempio, nel cranio sono presenti altre ossa.

La funzione del tessuto osseo è molteplice. La prima e più importante è la funzione di supporto per i tessuti molli, la maggior parte dei quali inizia e si attacca alle ossa. I muscoli, gettando le articolazioni delle ossa, producono lo spostamento di un osso in relazione ad un altro o alla superficie della terra. Pertanto, le ossa sono coinvolte nell'esecuzione di tutti i movimenti eseguiti dall'uomo. Le ossa formano anche cavità (craniche, spinali, pelviche e toraciche) per proteggere gli organi interni. Nell'osso è il midollo osseo rosso, che svolge la funzione di emopoiesi (emopoiesi). Le ossa svolgono la funzione di un deposito di minerali e oligoelementi.

La struttura della placca interna del tessuto connettivo dell'osso

La superficie interna della cavità delle lunghe ossa tubolari è rivestita da una sottile piastra di tessuto connettivo (endosteo) contenente osteoblasti e osteoclasti, che durante la crescita formano nuove placche ossee comuni interne e distruggono la sostanza ossea esistente. Placca interna del tessuto connettivo giuntata con fibre con base ossea e reticolare del midollo osseo.

Ossa del torace