I principi di base della struttura e dell'attività del corpo | Anatomia e fisiologia dell'uomo

I principi di base della struttura e dell'attività del corpo

Pagine: 1 2

Lo scienziato inglese D. Wald ha scritto che "... la macchina più complessa che l'uomo abbia mai creato - beh, diciamo," il cervello elettronico "non è altro che un giocattolo di un bambino rispetto al più semplice degli esseri viventi."

L'uomo, come è noto, è il più complesso degli esseri viventi. Per comprendere il dispositivo e il funzionamento di qualsiasi macchina, è necessario disporre di uno schema del suo design. Per capire come funziona il corpo umano e come funziona, è necessario prima conoscere il piano generale della sua struttura.

Si può fare un'analogia ben nota tra una macchina e un organismo vivente: in entrambi i casi l'energia è necessaria per garantire il lavoro e in entrambi i casi è necessario sostituire le parti che invecchiano. Ad esempio, una persona che si trova in uno stato di riposo completo, per garantire la sua attività vitale - l'atto di respirazione, battito cardiaco, tono muscolare, ecc. - richiede 1700 kcal al giorno *, durante il lavoro, il fabbisogno di energia aumenta fino a 3000 e persino 7000 kcal (a elevate sollecitazioni fisiche).

Il lavoro degli organi è accompagnato dal loro continuo rinnovamento: alcune cellule muoiono, altre le sostituiscono. Questo processo è realizzato in modo impercettibile per noi, ma in realtà, la dimensione di una tale perdita naturale e il ripristino dei tessuti è piuttosto significativo. Ad esempio, in un adulto, circa 1/20 delle cellule epiteliali della pelle muoiono entro 24 ore, ½ di tutte le cellule dell'epitelio che rivestono la membrana mucosa del tubo digerente vengono sostituite con circa 25 g di sangue, ecc.

Negli animali e nell'uomo, la formazione di energia e la sostituzione dell'invecchiamento e dei tessuti morenti avvengono attraverso il metabolismo. Un grande gruppo di organi svolge questo fondamentale processo di vita. Questi includono, in primo luogo, gli organi del sistema digestivo , fornendo al corpo sostanze chimiche da cibi solidi e liquidi; in secondo luogo, gli organi dell'apparato respiratorio che erogano ossigeno dall'aria. Nei tessuti del corpo, alcune sostanze chimiche entrano in congiunzione con l'ossigeno ("brucia") e servono a formare energia, altre sono usate come "materiale da costruzione" per le cellule e le altre strutture tissutali. Naturalmente, nel processo di complesse trasformazioni chimiche che si verificano nel canale alimentare, nelle cellule e nei tessuti di vari organi, si formano molti sottoprodotti non necessari per il corpo, che spesso hanno un effetto tossico: devono essere rimossi, e per questo ci sono organi speciali di escrezione (reni, ghiandole sudoripare e et al.). Infine, gli organismi viventi hanno la capacità di riprodursi - senza di ciò, la vita, naturalmente, sarebbe cessata, quindi, oltre a quelli menzionati, ci sono anche organi riproduttivi.

Se confrontiamo animali e piante, è facile vedere che in quest'ultimo caso ci sono anche gli organi di nutrizione, respirazione, escrezione e riproduzione. Ma questo è ciò che limita la loro "economia". E questo è comprensibile. Le piante si nutrono di sostanze inorganiche: anidride carbonica proveniente dall'aria, dall'acqua e dai sali minerali del suolo. Da queste sostanze inorganiche formano, usando l'energia solare, sostanze organiche: proteine, grassi, carboidrati, da cui viene costruito il loro corpo. Non hanno bisogno di cercare cibo e vivono in un posto. La situazione è diversa negli animali. A differenza delle piante, non possono creare sostanze organiche da sostanze inorganiche nei loro corpi, ma devono riceverle in forma preparata dai corpi di altri esseri viventi. A questo proposito, gli animali, di norma, trascorrono la vita alla ricerca di cibo. L'attività mineraria richiede di spostarsi, quindi, nel corso della storia del loro sviluppo, gli animali hanno organi di movimento che non si trovano nelle piante. Questo è il motivo per cui gli organi dell'apparato digerente, respiratorio, escretore e degli organi riproduttivi sono di solito chiamati organi della vita vegetale o vegetativa e l'apparato motorio, il sistema nervoso e i sensi, strettamente collegati tra loro nel processo di sviluppo evolutivo, sono chiamati organi dell'animale, o animale, della vita. Le ossa forti e le loro articolazioni flessibili, coperte da muscoli forti e vestite con la pelle, costituiscono il corpo, la testa e le membra mobili di un organismo sano. Il "meccanismo interno" del corpo è racchiuso nelle sue cavità. Inseriscilo nei contorni familiari del busto umano (Fig. 5).

vista generale dell'interno

Fig. 5. Vista generale della posizione delle interiora.
1 - laringe;
2 - trachea;
3 - polmoni;
4 - cuore;
5 - lo stomaco;
6 - il fegato;
7 - intestino tenue;
8-11: intestino crasso;
12 - la vescica.

* Kcalorie: la quantità di energia richiesta per riscaldare 1 kg di acqua di 1 ° C. L'energia necessaria per assicurare l'attività vitale di un organismo in uno stato di riposo è chiamata metabolismo basale. È una caratteristica importante delle funzioni del corpo.