Assegnazione degli organi di sistema | Anatomia e fisiologia dell'uomo

Sistema di organi di escrezione

Pagine: 1 2 3

Finora, abbiamo parlato della struttura e dell'attività degli organi che assimilano, cioè, l'assimilazione dei nutrienti e dell'ossigeno. Insieme all'assimilazione, il processo di distruzione, la scissione della materia vivente avviene continuamente nel corpo, si formano composti chimici che hanno proprietà tossiche, il cui accumulo porta all'avvelenamento. Questi includono, ad esempio, ammoniaca (NH 3 ), risultante dallo scambio di proteine, acido lattico, che si forma durante il lavoro muscolare e molte altre sostanze. D'altra parte, con il cibo, alcune sostanze possono essere fornite in eccesso o completamente inutili o addirittura dannose. In tutti questi casi, il corpo deve garantire l'eliminazione dei prodotti chimici che non ha bisogno, e questo è ottenuto dall'attività combinata di molti organi.

Per esempio, tutte le sostanze insolubili in acqua sono escrete attraverso l' intestino , con le feci ; i prodotti gassosi, come l'anidride carbonica e il vapore acqueo, alcune sostanze medicinali, l'alcol, vengono escreti dai polmoni. Alcune sostanze, in particolare medicinali, sono escreti dalla membrana mucosa del tratto gastrointestinale. L'acqua e le sue sostanze solubili sono escrete nelle urine attraverso i reni, con il sudore, attraverso le ghiandole sudoripare della pelle *, con latte e saliva. Tuttavia, insieme alla rimozione di sostanze nocive dal corpo, gli organi escretori svolgono un altro compito importante - mantenendo la costanza della composizione dell'ambiente interno del corpo - il sangue e il fluido dei tessuti lavano ogni cellula del nostro corpo. Il fatto è che i processi chimici più complessi che assicurano l'attività vitale dell'organismo procedono normalmente solo nelle condizioni di rapporti costanti (stabili) tra tutte le numerose sostanze che compongono questi fluidi. La violazione di queste relazioni porta ai disturbi più gravi delle funzioni vitali fondamentali del corpo. Non essendo in grado di approfondire questo complesso problema, cercheremo di illustrarne il significato con un solo esempio. È noto che l'acqua è la componente più importante di ogni organismo vivente. La vita sul nostro pianeta ha origine nell'acqua e tutti i processi vitali di qualsiasi organismo procedono in un ambiente acquatico, quindi l'acqua costituisce la maggior parte di ogni cellula, tessuto e tutto l'organismo. La sua quantità totale nel corpo è di circa il 70%. Ciò significa che il corpo di una persona con un peso di 75 kg contiene circa 53 kg di acqua! "Sembrerebbe", scrisse il professor A. G. Ginetsinskiy, "che con una tale grande quantità il corpo possa tollerare facilmente la perdita di una certa quantità d'acqua o un piccolo eccesso di esso. Tuttavia, in realtà, un eccesso o carenza di acqua, che costituisce solo l'1% della quantità totale, cioè circa 0,5 litri, causa già notevoli disturbi nel corpo. " Di tutti gli organi coinvolti nella somministrazione delle funzioni escretorie, il ruolo più importante è giocato dal sistema urinario (Fig. 19), costituito da reni, ureteri, vescica e uretra.

sistema urinario
Fig. 19. Sistema urinario:
1 - ghiandola surrenale; 2 - l'aorta; 3 - rene; 4 - colonna vertebrale; 5-8 - uretere; 9 - uretra.

I prodotti da rimuovere sono escreti nella composizione dell'urina, che è formata dai reni, mentre il resto dei suddetti organi di questo sistema serve solo per trattenere l'urina. I reni sono quindi l'organo principale del sistema urinario; nella rimozione di un numero di sostanze dal corpo e soprattutto nel regolare la costanza della composizione dell'ambiente interno del corpo, sono insostituibili.

* Nella pelle di un adulto ci sono circa 2,5 milioni di ghiandole sudoripare, che sono distribuite in modo non uniforme; il loro maggior numero è nei punti di massimo attrito: sul palmo delle mani, sotto le ascelle, sulle piante dei piedi. Queste ghiandole in un giorno in un clima temperato emettono circa 500-600 ml di sudore.