Sistema nervoso (regolazione nervosa) | Anatomia e fisiologia dell'uomo

Sistema nervoso (regolazione nervosa)

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Il ruolo principale nella regolazione delle funzioni del corpo e nell'assicurarne l'integrità appartiene al sistema nervoso centrale e alla sua più alta divisione - la corteccia dei grandi emisferi. La struttura del sistema nervoso è estremamente difficile e molti aspetti della sua attività sono ancora un mistero. Ma la scienza moderna sta approcciando alla conoscenza dei segreti più intimi di questo straordinario e probabilmente l'unico meccanismo nell'intero universo. Allo stato attuale, la scienza ha conoscenza delle leggi fondamentali dell'attività nervosa, che sono state scoperte dalle opere di molti brillanti ricercatori e, soprattutto, dal genio degli scienziati russi del XIX e XX secolo. - I. M. Sechenov, V. A. Bets, I. P. Pavlov , V. M. Bekhterev, N. E. Vvedensky e A. A. Ukhtomsky.

Sopra, abbiamo notato le due funzioni più importanti del sistema nervoso: 1) l'implementazione della comunicazione tra tutti gli organi e parti del corpo, l'unificazione (integrazione) di tutte le strutture del corpo in un unico sistema integrale del corpo; 2) l'implementazione della comunicazione dell'organismo con l'ambiente esterno a causa delle informazioni che gli organi sensoriali ci forniscono.

piano generale del sistema nervoso
Fig. 41. Il piano generale della struttura del sistema nervoso:
1 - il cervello;
2 - il midollo spinale;
3 - parte periferica del sistema nervoso.

Vediamo quali sono i principi di base della struttura del sistema nervoso, assicurandoci la somministrazione di queste funzioni più importanti (Fig. 41).

Il principale elemento strutturale e lavorativo del sistema nervoso è la cellula nervosa (neurone). Nonostante la varietà di forme delle cellule nervose (figura 42), il piano della loro struttura è lo stesso. Ogni neurone consiste in un corpo e processi attraverso i quali le cellule nervose sono collegate tra loro e con vari organi. La forma dei neuroni riflette la loro funzione principale: l'implementazione della comunicazione. Le dimensioni delle celle variano ampiamente: da 5 a 150 μ (micron); il numero dei loro processi varia, la lunghezza varia da decimi di mm a 1,5 m, per esempio, i lunghi processi di alcune cellule sensibili che si trovano nella regione lombare raggiungono la punta dell'alluce (!).

Un ruolo importante nella struttura del sistema nervoso ha uno speciale tipo di tessuto connettivo - la glia (Figura 43). Svolge un ruolo di supporto nel sistema nervoso centrale ed è coinvolto nel garantire la fornitura di cellule nervose.

Secondo alcuni scienziati, gli elementi glia possono partecipare alla conduzione delle irritazioni. C'è un'ipotesi anche che le sue cellule possano partecipare ai processi che forniscono memoria.

Sotto l'influenza di influenze chimiche o fisiche, le cellule nervose arrivano a uno stato attivo o, come si dice, a uno stato di eccitazione. La particolarità dei neuroni è che sono in grado di condurre e trasmettere l'eccitazione ad altre cellule nervose o organi operativi ( muscoli o ghiandole). La transizione dell'eccitazione da una cellula nervosa all'altra viene effettuata nei luoghi dei loro contatti (le cosiddette sinapsi *). Ogni neurone ha molte connessioni con altre cellule nervose.

forme di cellule nervose
Fig. 42. Forme di cellule nervose:
e - una cellula nervosa con un colpo; b - cellula nervosa con due processi; in - una cellula nervosa con un gran numero di partite. 1 - corpo cellulare; 2, 3 - processi.

glia
Fig. 43. Glia.
1-2 - cellule gliali; 3 - vaso sanguigno.

È interessante notare che la trasmissione degli impulsi nervosi nelle terminazioni dei processi delle cellule nervose produce sostanze chimiche chiamate mediatori. Provocano l'eccitazione della cella successiva. Come puoi vedere, il fattore chimico gioca un ruolo nella diffusione del processo nervoso. Questo indica una stretta relazione tra i processi di regolazione nervosa e umorale. Le formule per la struttura dei mediatori sono ora ben note. Ad esempio, i mediatori norepinefrina e acetilcolina sono prodotti dalla nostra industria farmaceutica e sono ampiamente utilizzati in medicina.

Tutti i processi nervosi sono accompagnati da fenomeni elettrici che possono essere osservati e registrati con l'ausilio di dispositivi speciali. La corrente elettrica nasce come risultato dei più complessi processi fisico-chimici che avvengono nel protoplasma delle cellule nervose durante il loro lavoro. Lo studio delle correnti elettriche del sistema nervoso ci consente di giudicare la natura del suo lavoro e viene utilizzato per diagnosticare malattie nervose e mentali.

Il lavoro delle cellule nervose è specializzato. Alcuni di questi servono solo a trasmettere segnali dai sensi al cervello e al midollo spinale, queste cellule sono chiamate sensibili. I loro lunghi processi iniziano negli organi di senso da speciali dispositivi nervosi che percepiscono l'azione degli stimoli, che sono chiamati recettori.

* Il termine "sinapsi" deriva dalla parola greca "sinapsi" - connessione.