Fattori socio-psicologici che contribuiscono all'uso di alcol e alla formazione di alcolismo
Pagine: 1 2 3

Fattori socio-psicologici che contribuiscono all'uso di alcol e alla formazione di alcolismo

Più in dettaglio, a noi sembra, dovremmo soffermarci sulle tradizioni e abitudini associate all'uso di alcol, poiché i fattori sociali influenzano la profondità e la dinamica dell'alcolismo e dell'alcolismo non direttamente, ma si rifrangono attraverso le tradizioni esistenti nella società. Oggi tali tradizioni sono estremamente diverse e sarebbe un errore considerarle solo come retaggio del passato. Questa è una semplificazione. Ovviamente, nella società moderna ci sono fattori che supportano le tradizioni associate all'accoglienza di alcol. Inoltre, ci sono nuove abitudini alcoliche.

È chiaro che le tradizioni alcoliche esistono nella misura in cui sono in grado di soddisfare i bisogni di un ordine socio-psicologico.

Qual è, ad esempio, la tradizione di bere alcolici in situazioni di comunicazione personale? Sebbene la vita moderna aumenti il ​​numero di contatti, per lo più tali contatti sono superficiali, fugaci e non in grado di soddisfare il bisogno di comunicazione, la cui base è l'autoaffermazione e l'autoespressione, che ricevono approvazione sociale.

Un ruolo speciale in questo ha un lato emotivo del contatto che comunica. Ma non è così facile stabilire un contatto se le persone incontrano lo stesso, se è necessario superare vincoli, imbarazzo, ecc. E qui l'alcol è spesso in grado di "facilitare" il processo di comunicazione, rallentare, liberare emotivamente una persona e rivelare il suo stato d'animo, aiutare a ridurre la distanza tra gli interlocutori , attutire le differenze tra loro. Va tenuto presente che la qualità della conversazione è intossicata, la sua ricchezza intellettuale, di regola, diminuisce. E anche se le persone che comunicano mentre sono ubriache possono avere l'opinione opposta su questa materia, la loro impressione soggettiva sulla ricchezza della conversazione si basa principalmente sul contatto emotivo e sull'empatia.

Le persone possono comunicare senza alcol? Naturalmente possono. Sono in grado di riassorbire i contatti emotivi profondi? Certo, capace. Tuttavia, per una comunicazione a tutti gli effetti, è necessario un certo livello di organizzazione personale, così come il possesso di metodi elementari di autoregolamentazione mentale (compresa l'abilità di "accordarsi" con l'interlocutore). In altre parole, l'organizzazione della comunicazione completa richiede uno sforzo da entrambe le parti. Questo requisito è abbastanza accettabile e fattibile.

Come, quindi, considerare la comunicazione sullo sfondo del consumo di alcol? Come opzione di comunicazione leggera, ma logicamente scarsa. Di norma, in questo caso i partner seguono il percorso di minor resistenza. Il contatto emotivo è raggiunto più velocemente e senza molti sforzi. In definitiva, la comunicazione sullo sfondo dell'alcol si trasforma in un prezzo costoso. L'aumento dell'esperienza di questo tipo di comunicazione porta ad una sorta di atrofia delle abilità di normale interazione, e i tentativi di stabilire un contatto senza alcool alla fine rivelano la loro incoerenza e causano insoddisfazione. Il circolo sociale è ristretto a persone che preferiscono bere alcolici a un passatempo diverso. Questa tendenza può portare alla formazione di ubriachezza e alcolismo.

Allo stesso modo, altre tradizioni legate all'uso di alcol possono essere analizzate. All'interno di ciascuno di essi possono essere trovati quattro punti principali. Primo: oggettivamente, è del tutto possibile fare a meno dell'alcol. In secondo luogo, vi è la percezione che l'alcol sia "utile" per alcuni aspetti, al momento facilita il singolo funzionamento psicologico o socio-psicologico dell'individuo. Terzo: quando si riproduce la tradizione, l'individuo perde la sua indipendenza dall'alcol, restringe le sue capacità di adattamento. Quarto: quando la tradizione viene riprodotta, perde il suo contenuto originale e si trasforma in un'occasione per il secondo uso di alcol per l'individuo.

È stata notata la stabilità delle tradizioni e dei costumi alcolici alle influenze amministrative dirette contro di loro. Apparentemente, questo è in gran parte dovuto al fatto che giudicare e proibire gli effetti non ha un elemento costruttivo. Tali effetti anti-alcolici difficilmente aiutano a spingere fuori l'alcol, perché non offrono un modo efficace non alcolico per svolgere quelle funzioni psicologiche socio-psicologiche e individuali che l'alcol aiuta in modo perverso.