Le principali direzioni della prevenzione dell'alcolismo
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

Le principali direzioni della prevenzione dell'alcolismo

Nelle sezioni precedenti di questo capitolo è dimostrato che una delle direzioni importanti nella lotta contro l'alcolismo è la rilevazione e la registrazione tempestiva non solo degli alcolizzati, ma anche una coorte di individui che sono minacciati nei confronti dell'alcolismo - ubriachi (senza segni di malattia alcolica) che sono ubriachi azioni antisociali e attuazione di un impatto medico-sociale sul loro complesso di misure. La necessità di un'identificazione attiva e completa degli alcolisti (ubriaconi e alcolisti), l'applicazione di interventi differenziati a loro richiede un ulteriore coordinamento degli sforzi delle autorità sanitarie e delle istituzioni, degli enti amministrativi e del pubblico, la creazione di un sistema più snello che assicuri il rapporto organizzativo e la continuità con alcolismo e ubriachezza.

Approvati negli ultimi anni dal Ministero della Sanità dell'URSS, regolamenti sui centri di trattamento e trattamento di stupefacenti (centri di droga), raccomandazioni metodologiche e linee guida per l'identificazione dei tossicodipendenti e l'organizzazione di trattamenti per i pazienti con alcolismo, prevedono le attività correlate degli istituti di trattamento dell'abuso di droga del Ministero della Sanità dell'URSS e del Ministero degli affari interni dell'URSS e creare una base per un ulteriore miglioramento del sistema di trattamento della droga per la popolazione. Sfortunatamente, anche il più avanzato sistema di assistenza narcisistica, che garantisce la tempestiva e completa identificazione di una coorte di alcolisti, non risolve ancora il problema della lotta all'alcolismo. Crea solo una base favorevole per una lotta offensiva e decisiva contro questo fenomeno negativo.

Un'importante direzione strategica nella lotta contro l'alcolismo è l'attuazione di misure su larga scala volte alla prevenzione primaria dell'alcolismo, tenendo conto dei fattori specifici che determinano la genesi dell'abuso di alcol (cfr. Capitolo VI).

La prevenzione dell'alcolismo, come illustrato nella figura 2, comprende tre aree principali: ampio lavoro educativo con la popolazione, educazione sanitaria e igienica della popolazione e formazione della sobrietà nelle giovani generazioni. Soffermiamoci brevemente su ciascuna di queste direzioni.

Un ampio lavoro educativo tra la popolazione dovrebbe prevedere un ulteriore miglioramento del livello culturale, la formazione dell'opinione pubblica anti-alcol e l'organizzazione del tempo libero culturale della popolazione, specialmente i giovani.

Studi recenti indicano che la maggior parte dei tossicodipendenti è caratterizzata da livelli relativamente bassi di istruzione e cultura; carenze nell'organizzazione delle attività culturali di svago dei giovani e di altri gruppi della popolazione, l'assenza di intolleranza nei confronti dei tossicodipendenti in molti gruppi di lavoro e un atteggiamento condiscendente nei confronti dei bevitori contribuiscono all'abuso di alcol.

Secondo i nostri dati, come abbiamo notato sopra, esiste una relazione correlativa significativa (inversa) tra l'educazione e la prevalenza dell'abuso di alcol. Oltre il 75% dei tossicodipendenti aveva un basso livello culturale, trascorrevano una parte significativa del loro tempo libero con i loro amici.

La crescita del benessere materiale della popolazione in condizioni di socialismo sviluppato, come giustamente osserva GG Zaigraev, non provoca di per sé cambiamenti adeguati nella coscienza e nel comportamento delle persone. È necessario che il materiale favorevole creato e le condizioni culturali e di vita siano completati simultaneamente da una serie di misure per la formazione di atteggiamenti anti-alcol tra la popolazione. Garantire lo sviluppo completo e armonioso della personalità di una persona sovietica è indissolubilmente legato all'educazione dei lavoratori di atteggiamenti morali socialmente positivi, creando un sano clima morale e psicologico in squadra, un'atmosfera di intolleranza nei confronti degli ubriaconi e ubriachezza come un male sociale, con il crescente ruolo di leadership nel plasmare l'opinione pubblica anti-alcol.