Classificazione di alcolismo e problemi diagnostici
Pagine: 1 2 3 4 5

Classificazione di alcolismo e problemi diagnostici

L'attuale classificazione dell'alcolismo non soddisfa la maggioranza dei ricercatori. Va detto che non esiste ancora un approccio sistematico generalmente accettato al problema dell'alcolismo nel mondo. E questa situazione ostacola chiaramente lo sviluppo di qualsiasi ricerca relativa a questo problema. Perché il problema di creare una nuova classificazione patogenetica dell'alcolismo è così acuto oggi?

Innanzitutto, il fatto è che i sistemi di classificazione non catturano ancora la reale diversità della malattia. In pratica, ciò porta al fatto che la diagnosi non diventa una svolta nel contatto del medico con il paziente. Se la diagnosi non tiene conto della variante clinica specifica della malattia, significa che non predetermina la differenziazione della terapia anti-alcolica e non contribuisce ad un approccio individuale al paziente.

In secondo luogo, gli schemi diagnostici esistenti non sono informativi in ​​termini di prognosi, non predicono attendibilmente la dinamica più probabile della malattia in un particolare paziente, non dirigono il medico a cercare e prevenire le complicazioni prevalenti della malattia, le conseguenze del consumo di alcol.

In terzo luogo, gli schemi di classificazione esistenti ostacolano uno studio chiaro delle basi biologiche dell'alcolismo, l'approfondimento delle idee sulla patogenesi della malattia. Una varietà di opzioni cliniche è espressa nella gamma di valori di vari parametri biochimici e farmacologici, e gli indicatori medi, ancora, potrebbero non funzionare in ogni caso particolare. Pertanto, comprendiamo gli sforzi volti a creare una classificazione moderna dell'alcolismo basata su una generalizzazione del vasto materiale clinico e sperimentale accumulato, corrispondente all'attuale livello di conoscenza e comprensione della patogenesi dell'alcolismo.

Quali sono i principali schemi di classificazione esistenti dell'alcolismo?

Un gruppo di classificazioni prende come base i fatti dei cambiamenti sociali che si verificano con i pazienti con alcolismo, descrive i cambiamenti nel loro comportamento. Dà una sorta di sezione trasversale della malattia, spesso da posizioni comportamentiste. In questo gruppo di classificazioni, la classificazione più utilizzata è Jellinek (Jellinek, 1972). Sebbene questa classificazione tenga conto dei principali sintomi della malattia, i criteri dominanti riflettono le cause principali e i fattori culturali e psicologici che contribuiscono all'uso di alcol. Descrive il comportamento dei pazienti e la loro nutrizione. Molta attenzione è dedicata alla tipologia di danno dovuta all'uso sistematico dell'alcol. Jellinek identifica cinque principali forme di alcolismo.

Nell'alcolismo, l'alcol è usato per alleviare emozioni ed esperienze negative, oltre a sensazioni somatiche scomode. In questo caso, la tolleranza all'alcol è aumentata, i cambiamenti nello stato psicologico e il comportamento del paziente sono piccoli, sebbene il danno sia possibile al paziente e al suo ambiente. Bere alcol sembra un "comportamento indisciplinato" e la gravità del processo patologico aumenta lentamente.

I fattori socio-culturali sono anche leader nel beta-alcolismo. L'ubriachezza è dettata dalle tradizioni e dai costumi dell'ambiente micro-sociale. Nel corso del decorso della malattia, l'una o l'altra conseguenza somatica dell'abuso di alcol, possono comparire alcune conseguenze sociali (arresti, atti asociali, ecc.).

Il gamma-alcolismo è una forma più grave della malattia. Il paziente prima psicologicamente, e poi fisicamente (nella terminologia di Jellinek) diventa dipendente dall'alcol, e la malattia progredisce ad un ritmo sostanziale. Il segno più importante di alcolismo gamma è la perdita di controllo sulla quantità di alcol consumato, uno stato di marcata intossicazione. Eccessi alcolici pesanti di più giorni si alternano ad intervalli. Presenta l'intera gamma di effetti negativi del consumo di alcol. Questo tipo è comune nei paesi del nord, dove viene data preferenza al consumo di forti bevande alcoliche.

Nell'alcolismo a delta, prevale una forma persistente di consumo di alcol. L'incapacità di astenersi dall'alcool è decisiva. In questo caso, la perdita di controllo sulla quantità di alcol consumata è espressa leggermente. La progressione del processo e l'aumento della gravità del consumo di alcol è più lento rispetto al consumo di alcol gamma. È diffuso nei paesi del sud dove il consumo di vino è tradizionalmente preferito.