Approcci metodici allo studio dell'alcolismo come problema socio-igienico
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

Metodi per lo studio dell'alcolismo

Il problema dell'alcolismo, che ha molti aspetti (medico, sociale, psicologico, ecc.), Richiede un approccio integrato. "La lotta contro l'alcolismo rimane infruttuosa", ha scritto A.V. Molkov, un noto esperto nel campo dell'igiene sociale, "se le sue forme non sono supportate da uno studio preliminare delle caratteristiche di un dato luogo e tempo. È possibile capire tutto questo solo attraverso uno studio ravvicinato "[A. Molkov, 1926].

Persino nella Russia pre-rivoluzionaria, gli approcci metodologici allo studio dell'alcolismo come problema sociale iniziarono a svilupparsi. Le statistiche sull'alcolismo, le sue cause socio-economiche, l'impatto sulla morbilità e mortalità della popolazione sono state oggetto di studio da parte della commissione sulla questione dell'alcolismo e delle misure per combatterlo, organizzate nel 1898 sotto la "Società russa per la conservazione della salute pubblica". Il principale metodo di lavoro della commissione era preparare e discutere relazioni scientifiche su vari aspetti del problema. Le relazioni e le opinioni espresse su di esse sono state poi pubblicate su numeri speciali intitolati "Atti della Commissione sull'alcolismo", pubblicati a spese del pubblico. La Commissione ha pubblicato materiale prezioso sulla diffusione dell'alcolismo in Russia, ha cercato di risolvere alcune questioni legali relative al trattamento obbligatorio dei pazienti con alcolismo [Nizhegorodtsev M.N., 1905, 1909]. L'iniziativa di elaborare un programma per lo studio dell'alcolismo tra la popolazione della provincia di Mosca appartiene a V. I. Yakovenko (1898). Gli psichiatri T. G. Krol (1896), N. I. Grigoriev (1900), A. M. Korovin (1915) furono gli autori di studi preziosi sugli effetti dell'alcolismo su morbilità, mortalità e criminalità.

All'inizio del XX secolo, c'era un interesse per le cause della diffusione dell'alcolismo in alcuni gruppi della popolazione. Lo studio delle cause della diffusione dell'alcolismo tra i lavoratori è stato dedicato alle opere di N. I. Grigoriev, bevendo alcolici e il suo impatto sulla salute di bambini e adolescenti sono stati studiati in dettaglio da A. M. Korovin (1908), G. I. Gordon (1910), ecc.

Studiando i dati dei questionari, gli autori hanno determinato la dipendenza del consumo di alcol e la diffusione dell'alcolismo sui salari, sul lavoro e sulle condizioni di vita, sul livello di alfabetizzazione dei lavoratori. Oltre alle statistiche sulla diffusione dell'alcolismo, gli autori hanno attirato i materiali delle indagini di bilancio [Shcherbina A., 1900; Prokopovich A., 1908; Magidov B.M., 1910; Voronov D., 1916].

I risultati di questi studi hanno mostrato un uso diffuso dell'alcool tra bambini e adolescenti, studenti di istituti di istruzione secondaria e superiore e hanno anche rivelato gli effetti dannosi dell'alcol sullo sviluppo fisico e morale degli scolari. Le principali ragioni del diffuso alcolismo tra i bambini, gli autori hanno considerato l'influenza dell'alcolismo degli adulti, in particolare genitori e parenti, il desiderio di imitare i loro anziani, ecc.

L'approccio socio-igienico al problema dell'alcolismo può essere rintracciato negli studi su particolari questioni scientifiche e mediche, in particolare sulla questione del ruolo dell'ereditarietà nell'origine dell'alcolismo [Korovin AM, 1907]. L'alcolismo come fenomeno sociale ha ricevuto attenzione in una serie di lavori interessanti di V. M. Bekhterev (1912, 1913).

Gli aspetti socio-igienici dello studio dell'alcolismo furono ampiamente sviluppati dopo la Grande rivoluzione socialista d'ottobre, quando la lotta contro l'alcolismo e l'ubriachezza divenne un compito statale. Soprattutto intensivamente, questi studi sono stati lanciati negli anni '20. Un ruolo importante nell'organizzazione e nella conduzione della ricerca sull'alcolismo è stato svolto dall'Istituto di igiene sociale della NFS Rsf, istituito nel 1923.

Sotto la guida di A. Molkov, è stato sviluppato il primo direttore dell'Istituto di igiene sociale, i principi scientifici e metodologici e gli approcci allo studio dell'alcolismo come problema sociale e igienico. Secondo un programma speciale con l'uso del metodo del questionario, sono stati condotti numerosi studi sulla prevalenza del consumo di alcool e delle cause di alcolismo in alcuni gruppi della popolazione: lavoratori, giovani delle fabbriche, residenti nelle zone rurali, adolescenti, ecc.