vista

vista

La visione è un processo fisiologico che ti consente di avere un'idea della dimensione, della forma e del colore degli oggetti, della loro posizione relativa e della distanza tra loro. La visione è possibile solo con il normale funzionamento dell'analizzatore visivo nel suo complesso. Secondo gli insegnamenti di I. P. Pavlov , l'analizzatore visivo include un organo visivo di visione periferico - l'occhio con i suoi fotorecettori che percepiscono la luce - bacchette e retina conica (fig), nervi ottici, vie visive, centri visivi sottocorticali e corticali. Il normale irritante per gli occhi è leggero. Le barre e i coni della retina percepiscono le vibrazioni della luce e trasformano la loro energia in eccitazione nervosa, che viene trasmessa attraverso il nervo ottico attraverso percorsi al centro visivo del cervello, dove avviene la sensazione visiva.


Bacchetta (a destra) e cono (a sinistra) della retina

Sotto l'influenza della luce nelle aste e nei coni, i pigmenti visivi ( rodopsina e iodopsina) si degradano. Le aste funzionano alla luce di intensità debole, al crepuscolo; Le sensazioni visive ottenute in questo caso sono incolori. I coni funzionano durante il giorno e in piena luce; la loro funzione determina la sensazione del colore. Nella transizione dalla luce del giorno al crepuscolo, il massimo della sensibilità alla luce nello spettro si sposta verso la parte a onde corte e gli oggetti di colore rosso (papavero) appaiono neri, blu (fiordaliso) - molto leggeri (fenomeno di Purkinje).

L'analizzatore visivo di una persona in condizioni normali fornisce una visione binoculare, cioè una visione a due occhi con un'unica percezione visiva. Il principale meccanismo riflesso della visione binoculare della retina è il riflesso della fusione dell'immagine, un riflesso fusionale (fusione), che si manifesta durante la stimolazione simultanea di diversi elementi nervosi della retina di entrambi gli occhi. Di conseguenza, vi è un raddoppiamento fisiologico degli oggetti che sono più vicini o più lontani rispetto al punto fisso. Il raddoppiamento fisiologico aiuta a valutare la distanza di un oggetto dagli occhi e crea un senso di sollievo, o stereoscopia, di visione.

Con la visione con un occhio (visione monoculare), la visione stereoscopica è impossibile e la percezione della profondità è principalmente dovuta a secondari segni secondari di distanza (dimensione apparente dell'oggetto, prospettive lineari e aeree, occlusione di alcuni oggetti da parte di altri, sistemazione dell'occhio, ecc.).

Affinché la funzione visiva possa essere eseguita per un tempo sufficientemente lungo senza fatica , è necessario osservare un numero di condizioni igieniche che facilitano la visione. Queste condizioni sono combinate nel concetto di "igiene degli occhi". Questi includono: buona illuminazione uniforme con luce naturale o artificiale del posto di lavoro, limitazione dello splendore, ombre dure, la corretta posizione del corpo e della testa durante il lavoro (senza una forte inclinazione sul libro), rimozione sufficiente del soggetto dagli occhi (media 30-35 cm), brevi pause ogni 40-45 minuti lavoro.

La migliore illuminazione è la luce naturale. In questo caso, dovresti evitare di illuminare gli occhi alla luce solare diretta, poiché hanno un effetto accecante. L'illuminazione artificiale viene creata utilizzando lampade con normali lampade elettriche o fluorescenti. Per eliminare e limitare l'abbagliamento di sorgenti luminose e superfici riflettenti, l'altezza degli apparecchi deve essere almeno di 2,8 m dal pavimento. Particolarmente importante è una buona copertura nelle aule delle scuole . L'illuminazione artificiale su scrivanie e lavagne deve essere di almeno 150 lux [lux (lux) - un'unità di illuminazione] se illuminata con lampadine a incandescenza e almeno 300 lux con illuminazione fluorescente. È necessario creare un'illuminazione sufficiente del posto di lavoro ea casa: durante il giorno si dovrebbe lavorare vicino alla finestra, e alla sera con una lampada da tavolo da 60 W coperta con un paralume. La lampada è posta a sinistra del soggetto di lavoro. I bambini con miopia (vedi) e ipermetropia (vedi) devono assegnare i punti appropriati.

Le principali funzioni e metodi visivi della loro ricerca sono descritti negli articoli pertinenti (vedi Adattamento dell'occhio, Acuità visiva , Campo visivo , Perimetria , Sensazione del colore ).

Varie malattie dell'occhio, nervo ottico e sistema nervoso centrale portano a una diminuzione della vista e persino alla cecità (vedi). La visione è influenzata da: compromissione della trasparenza della cornea, lente, corpo vitreo, alterazioni patologiche della retina, specialmente nell'area della macchia gialla, processi infiammatori e atrofici del nervo ottico, malattie del cervello. In alcuni casi, la visione ridotta è associata a malattie professionali dell'occhio. Questi includono: cataratta causata dall'esposizione sistematica a energia radiante di notevole intensità ( raggi X , raggi infrarossi ); miopia progressiva in condizioni di affaticamento degli occhi costante con accurato lavoro eccellente; congiuntivite e cheratocongiuntivite in persone a contatto con idrogeno solforato e dimetil solfato. Al fine di prevenire queste malattie, l'osservanza delle regole della protezione degli occhi pubblica e individuale da fattori dannosi è di grande importanza. (Vedi anche Occhio ).