Ghiandole endocrine (endocrine o endocrine)

Ghiandole endocrine

Le ghiandole endocrine (endocrine o endocrine) sono ghiandole che secernono le sostanze formate in esse - gli ormoni - direttamente nel sangue o nella linfa.

Le ghiandole endocrine includono: l'ipofisi (vedi), il corpo pineale (vedi), la ghiandola tiroidea (vedi), le isole del pancreas (vedi), le ghiandole surrenali (vedi) e le ghiandole sessuali - il testicolo e l'ovaio.

Le ghiandole endocrine svolgono un ruolo importante nell'attività vitale del corpo umano. Sottoponendo l' ipotalamo al sistema nervoso, regolano tutte le funzioni del corpo.

Tutte le ghiandole endocrine sono reciprocamente connesse. Le relazioni sono molto diverse e complesse.

Ad esempio, l'ormone stimolante la tiroide dell'ipofisi anteriore stimola la formazione e il rilascio dell'ormone tiroideo, che inibisce la secrezione dell'ormone stimolante la tiroide. Relazioni simili, basate sul principio del feedback, esistono tra molte altre ghiandole endocrine. Ci sono relazioni più complesse. Pertanto, gli ormoni sessuali femminili ( estrogeni ) inibiscono la secrezione dell'ormone follicolo-stimolante della ghiandola pituitaria anteriore e simultaneamente stimolano la secrezione di ormoni luteinizzanti e lattogeni.

Le ghiandole endocrine sono dotate di nervi secretori, vasomotori, trofici e sensoriali. La stretta dipendenza funzionale delle ghiandole endocrine sul sistema nervoso si manifesta nella sconfitta del sistema nervoso centrale. Ad esempio, tumori e danni al diencefalo comportano una varietà di malattie endocrine. È noto che la paura, il dolore e altre forti esperienze emotive possono portare a esacerbazioni del diabete , cessazione delle mestruazioni e altri disturbi endocrini.

Le malattie delle ghiandole endocrine sono diverse. La causa della violazione dell'attività delle ghiandole endocrine può essere lo sviluppo di un tumore, un tubercolo o altro processo infettivo in essi. La mancanza di alcune sostanze nel cibo può anche influenzare l'attività delle ghiandole endocrine.

I metodi di diagnosi clinica delle malattie delle ghiandole endocrine sono sviluppati abbastanza pienamente e permettono di determinare con grande precisione la localizzazione, la natura e l'entità del danno alle ghiandole endocrine. La difficoltà della diagnosi è che, di regola, altre ghiandole endocrine sono coinvolte nella malattia di una ghiandola. Pertanto, la sintomatologia di qualsiasi patologia endocrina include segni di danno a diverse ghiandole endocrine. Lo studio dei pazienti con malattie delle ghiandole endocrine inizia con un esame esterno, poiché nella maggior parte delle malattie l'aspetto stesso del paziente cambia (espressione facciale spaventata e arrabbiata in caso di malattia di Grave , ecc.). Uno studio dettagliato è accompagnato dall'uso di raggi X , una serie di metodi biochimici.