Rumori respiratori vescicolari e bronchiali

Respirare il rumore

I rumori respiratori sono suoni che si verificano durante la respirazione. Un medico o un paramedico può ascoltarli posizionando l'orecchio direttamente sulla parete toracica del paziente o utilizzando uno stetoscopio o un fonendoscopio (vedere Auscultazione). Quando si ascoltano suoni polmonari, è necessario prestare attenzione alla loro relazione con le fasi respiratorie (inalazione, espirazione), localizzazione e distribuzione, natura e forza.

I rumori respiratori sono divisi in due gruppi principali: respirazione vescicolare e bronchiale. Il verificarsi della respirazione vescicolare è dovuto alla tensione delle pareti degli alveoli polmonari a seguito dell'entrata di aria in essi. Pertanto, si sente durante l'intera inspirazione e solo all'inizio dell'espirazione (a causa del collasso degli alveoli). L'intensità della respirazione vescicolare varia a seconda dell'età, della gravità e dei processi patologici nei polmoni. Nei bambini, la respirazione vescicolare è generalmente migliorata, l'espirazione è chiaramente udibile (respirazione del puerile).

Questo tipo di respiro persiste fino a 12-14 anni ed è apparentemente spiegato dalla magrezza della parete toracica, così come dalla relativa ristrettezza dei bronchi.

L'indebolimento della respirazione vescicolare nella patologia può essere dovuto al passaggio ostruito dell'aria negli alveoli durante il restringimento del tratto respiratorio superiore o dei bronchi grandi; insufficiente espansione dei polmoni durante l'inalazione a causa della limitazione della mobilità del torace con effetti riflessi (con dolore al petto) o alterazioni patologiche del sistema muscolo-scheletrico (ossificazione delle cartilagini costali, paralisi dei muscoli respiratori), con una posizione molto alta del diaframma. L'indebolimento della respirazione vescicolare è osservato nell'enfisema polmonare, nella fase iniziale della polmonite lobare, così come nell'accumulo di liquido nelle cavità pleuriche, nella spinta del polmone dal tumore, nella fusione della pleura , ecc. In alcuni casi, la respirazione vescicolare indebolita si sente attraverso i polmoni ( enfisema polmoni , restringimento del tratto respiratorio superiore), in altri - da un lato o anche su una parte limitata del torace (polmonite focale, pleurite da versamento, atelettasia del polmone). L'indebolimento locale della respirazione vescicolare è meglio individuato confrontando il potere della respirazione nelle aree simmetriche del petto a destra e a sinistra.

Il rafforzamento della respirazione vescicolare è dovuto alla grande forza dello svolgimento degli alveoli durante l'inalazione (ad esempio, durante il lavoro fisico, a volte con la febbre, come fenomeno compensatorio in prossimità di un'area polmonare male ventilata). La respirazione vescicolare rigida è più grossolana, intensificata, piuttosto ruvida con un'espirazione prolungata; osservato con restringimento del lume dei bronchi, bronchite, broncopolmonite.

La respirazione intermittente o saccadica, caratterizzata da inalazione intermittente e a scatti a causa dell'aria che entra negli alveoli in più fasi, si osserva con una contrazione irregolare dei muscoli respiratori.

La respirazione bronchiale è caratterizzata da un peculiare fenomeno sonoro, simile al suono "x", e l'espirazione è più forte e più ruvida rispetto all'inalazione. La respirazione bronchiale è associata al passaggio dell'aria attraverso la glottide e la turbolenza dell'aria che si forma. Dal momento che durante l'espirazione, la glottide è più ristretta rispetto all'inalazione, il suono prodotto durante questa fase è più forte, più ruvido e più lungo. La respirazione bronchiale, al di fuori dell'area della trachea e dei grandi bronchi, indica la presenza di alterazioni patologiche: tessuto polmonare compresso o cavità che si collega al bronco. Nel primo caso, la respirazione fisiologica bronchiale è meglio eseguita con un tessuto compatto, nel secondo la fisiologica respirazione bronchiale è migliorata a causa della risonanza delle cavità. Molto spesso, la respirazione bronchiale si verifica a causa di processi infiammatori nei polmoni, accompagnata da compattazione del lobo o della sua parte (polmonite lobare), compressione del polmone ( essudato , tumore, ecc.). Un tipo di respirazione bronchiale è la respirazione anfora, che ricorda il suono, che si ottiene soffiando pesantemente sulla gola di una nave di vetro vuota. L'anfora che si respira si sente sopra la cavità del polmone di notevoli dimensioni e con una superficie liscia all'interno.

La respirazione mista, bronco-vescicolare, è caratterizzata dalla presenza di respirazione vescicolare nell'inalazione e bronchiale nell'espirazione. Normalmente, si sente sopra l'apice del polmone destro, in patologia - in caso di tubercolosi polmonare, polmonite focale.