Elettrocoagulazione con diatermocoagulazione

diatermocoagulazione

La diatermocoagulazione è la combustione di tessuti con corrente alternata ad alta frequenza. La diatermocoagulazione viene utilizzata per arrestare il sanguinamento durante le operazioni, la rimozione delle verruche, alcuni tumori della pelle, la laringe, il trattamento dell'erosione cervicale , il distacco della retina, l'infiammazione della polpa del dente, l'iperplasia della papilla gengivale. Una corrente viene fatta passare attraverso la porzione del corpo per essere cauterizzata, permettendo al tessuto di essere riscaldato ad una temperatura alla quale si verifica una coagulazione irreversibile (coagulazione) delle proteine. Allo stesso tempo, i gusci interni e medi delle pareti vascolari si restringono e si avvolgono nel lume del vaso; si forma un trombo, che porta al blocco dei vasi sanguigni. Questo previene il sanguinamento e la possibilità di infezione nel sangue. La coagulazione dei nervi riduce il dolore postoperatorio. Non si dovrebbero usare correnti molto forti, poiché in questo caso la coagulazione e la rottura della parete del vaso possono verificarsi prima che un trombo abbia il tempo di formarsi e si verifichi un'emorragia. In questo caso, la ricombinazione può essere avviata solo dopo un'essiccazione completa del campo operatorio.

Esistono due modi per la diatermocoagulazione: pseudo-unipolare e bi-attivo. Nel primo caso, un elettrodo (passivo) sotto forma di una placca di piombo viene applicato alla vita, e il secondo (attivo) sotto forma di un ago, una lama o una sfera viene posto sulla pelle o sull'area della mucosa da cauterizzare. Nel metodo bi-attivo, vengono utilizzati due elettrodi adiacenti di piccole dimensioni identici.

L'elettrocoagulazione è la combustione di tessuti con una corrente elettrica (costante o variabile ad alta frequenza). L'elettrocoagulazione per corrente continua è prodotta da punte speciali, riscaldate alla temperatura desiderata dalla corrente, il cui valore è regolato da un reostato. Questo metodo obsoleto viene soppiantato da un metodo più moderno: la coagulazione elettrodinamica. Vedi anche metodi di trattamento elettrochirurgico .