Glucosio (Glucosum) zucchero d'uva destrosio

glucosio

Glucosio (Glucosum; sinonimo: destrosio, zucchero d' uva), C 6 H 12 O 6 , è un monosaccaride del gruppo di esosi. Il glucosio è otticamente attivo. D-glucosio si trova in natura. La concentrazione di glucosio nel sangue di una persona è normalmente dello 0,1% circa.

Il glucosio è un materiale energetico che viene facilmente utilizzato dall'organismo, pertanto ha un effetto benefico sulla funzione di tutti gli organi. Con la somministrazione endovenosa di soluzioni di glucosio ipertoniche, la pressione osmotica del sangue aumenta, contribuendo al flusso di fluido dai tessuti nel sangue, riducendo il gonfiore dei tessuti e aumentando la pressione arteriosa ridotta.

Per scopi medici vengono utilizzate soluzioni di glucosio isotoniche (4,5-5%) e ipertoniche (10-40%).

Il glucosio è ampiamente usato per l'ipoglicemia, malattie infettive, malattie del fegato (epatite, distrofia del fegato, ecc.), Diatesi emorragica, infezioni tossiche, varie intossicazioni (avvelenamento con farmaci, acido cianidrico, monossido di carbonio, anilina, ecc.). Le soluzioni di glucosio ipertonico sono utilizzate per collasso, shock, edema polmonare o cervello.

Il glucosio è incluso come uno dei componenti principali in vari fluidi sostitutivi del sangue e anti-shock .

Le soluzioni isotoniche di glucosio vengono iniettate sotto la pelle (flebo 300 - 500 ml o più), per via endovenosa o in clisteri con il metodo a goccia (300-2000 ml al giorno).

Le soluzioni di glucosio ipertonico sono somministrate per via endovenosa una volta 20-50 ml o gocce fino a 300 ml al giorno. Un'assimilazione più completa di glucosio è fornita con la somministrazione simultanea di insulina (4-5 U sotto la pelle). Metodo di produzione: polvere, compresse da 0,5 e 1 g; Soluzione di 10, 25 e 40% in fiale da 10, 20 e 50 ml.

Glucosio (Glucosum) - zucchero d'uva. Polvere dolce cristallina fine inodora bianca. Per scopi medici, viene utilizzato soluzioni ipertoniche (10-25-40%) e isotoniche (4,5-5,0%).

Indicazioni. Stati ipoglicemici Thyrotoxicosis (somministrato con insulina).

Le precedenti indicazioni estese per l'uso del glucosio (malattie infettive, insufficienza cardiovascolare, collasso, shock, ecc.) Dovrebbero essere riconsiderate a causa di frequenti provocazioni quando si usano grandi quantità di diabete glucidico (specialmente con l'inferiorità latente dell'apparato insulare pancreatico). È impossibile riconoscere come giustificato l'uso di corsi di liquidi per via endovenosa o la somministrazione di grandi quantità di glucosio, che presumibilmente servono come "rafforzare il muscolo cardiaco".

Rilascio di moduli Polvere, compresse da 1,0, fiale da 10,20 50 ml di soluzione al 40%.

Conservano il glucosio in barattoli ben sigillati, in un luogo asciutto e soluzioni - in fiale sigillate.