Rimozione e rimozione degli interessati

Rimozione e rimozione degli interessati

La rimozione e la rimozione dei feriti è il trasporto degli infortunati dal campo di battaglia (dal campo di battaglia, dagli scoppi di lesioni massicce) al centro medico più vicino o il parcheggio di servizi igienici o altro trasporto appositamente designato. La rapida e continua rimozione e rimozione dei feriti avvisa della possibilità di una sconfitta secondaria da parte del fuoco nemico e della morte sotto le ruote e le tracce di equipaggiamenti militari, riduce il tempo di vita nella zona di infezione e avvicina gli aiuti medici. La rimozione e la rimozione dei feriti è un mezzo efficace per lottare per salvare la vita della vittima, per il ripristino più precoce e completo della sua salute e capacità di combattimento, una delle condizioni fondamentali per l'efficace attuazione dei principi del sistema di evacuazione medica adottato nell'esercito sovietico. L'esercito sovietico ha stabilito una procedura per la rimozione obbligatoria e continua e la rimozione dei vinti durante la battaglia stessa.

Nella grande guerra patriottica del 1941-1945. gli inservienti e gli addetti al portiere ricevevano ordini e medaglie per trasportare i feriti dal campo di battaglia.

Nella rimozione e la rimozione di necessità principalmente pesanti, non in grado di muoversi autonomamente. L'organizzazione della loro rimozione e rimozione è determinata principalmente dal tipo di battaglia, dalle armi utilizzate, dalla natura del terreno, dalla stagione e dal giorno, dalle condizioni climatiche, meteorologiche e da altre condizioni. All'offensiva, le unità stanno combattendo ad alta velocità, spesso in veicoli da combattimento, e le sconfitte sono disperse su una vasta area. I paramedici, insieme ai soldati assegnati per aiutarli, muovendosi il più lontano possibile in veicoli, portano fuori i feriti sull'asse del movimento dell'unità, concentrandoli in rifugi naturali (buche, gole, ecc.) O artificiali (scantinati, rifugi, ecc.) - quindi chiamati nidi dei feriti. I feriti in veicoli da combattimento vengono rimossi dai rifugi quando le condizioni di combattimento lo consentono. Luoghi coperti denotati da segni, distinguibili al buio. Dal campo di battaglia ai centri medici più vicini, i feriti vengono trasportati in ambulanza e, se non è sufficiente, i feriti colpiti e moderatamente leggeri vengono trasportati alle unità di trasporto truppe. In difesa, le sconfitte da combattimento del personale sono principalmente in trincee, trincee, ecc. La difesa in difesa viene spesso effettuata sotto intenso fuoco nemico, lungo linee di comunicazioni danneggiate. La sua continuità è a volte temporaneamente interrotta e spesso l' ordinato ferito può solo portare se stesso. I feriti vengono prima portati ai rifugi del plotone, poi al ricovero di un posto medico della compagnia. Al parcheggio del trasporto di ambulanze, spostato il più vicino possibile alle aziende (i cosiddetti posti di ambulanza), le vittime sono separate dai soldati del comandante.

Di particolare importanza è la rimozione e la rimozione di sconfitti dai centri di distruzione di massa, dove queste attività sono l'elemento più importante nell'eliminazione delle conseguenze di un attacco nemico. La massiccia e simultaneità delle perdite sanitarie, il pericolo di trovarsi nella zona contaminata, la difficoltà di cercare e raccogliere vittime nell'area della distruzione, il lavoro del personale medico in indumenti protettivi, la necessità di effettuare un trattamento speciale degli infortunati, ecc. Renderanno più difficile. unità militare di servizio e miele senior selezionato. capo, ma anche i mezzi di un comando di tutte le braccia. L'organizzatore immediato del lavoro di rimozione e rimozione di sconfitti dal campo di battaglia e dai centri di distruzione di massa è il paramedico del battaglione.

Il lavoro degli inservienti per la rimozione e la rimozione delle vittime è pericoloso, richiede forza e addestramento. Durante la rimozione, vengono utilizzate tecniche speciali e vengono utilizzati semplici prototipi (mantello, ritagli, barelle improvvisate, ecc.) E articoli di servizio (scarabocchi, cinghie, ruote e altri dispositivi). Durante la Grande Guerra Patriottica, le slitte di cani da compagnia sono state utilizzate con successo nelle squadre di slitte trainate da renne del nord. Gli assistenti ospedalieri di solito lavorano in 2 unità, e in condizioni particolarmente difficili, 4 o più persone. Il collegamento per il giorno della battaglia può sopportare 8-10 vittime ad una distanza fino a 500 m. A lunghe distanze, in condizioni avverse, viene praticato un metodo a relè, in cui i collegamenti sono disposti a intervalli noti e una base trasferisce l'infortunato a un altro. La tempestività e la continuità della rimozione e della rimozione degli infortunati sono garantite anche dall'equipaggiamento del servizio medico con attrezzature e veicoli speciali. Vedi anche Evacuazione medica .