Rigonfiamento, perdita di cervello

Rigonfiamento, perdita di cervello

Rigonfiamento, la perdita del cervello avviene attraverso un difetto nelle meningi e nelle ossa del cranio dopo ferite penetranti, ferite da arma da fuoco al cranio e al cervello, o chirurgia cerebrale. Si sviluppa come risultato di un aumento della pressione intracranica, gonfiore e gonfiore del cervello, in violazione della circolazione del liquido cerebrospinale o della circolazione sanguigna, nei processi infettivi, nei tumori cerebrali. Ci sono gonfiore primario, precoce e tardiva e perdita del cervello.

La perdita primaria del cervello è osservata con ferite da arma da fuoco e ferite del cranio a causa dell'azione idrodinamica del proiettile ferito. La parte abbandonata del cervello può essere completamente distrutta e respinta. L'area rigonfia del cervello di solito mantiene il suo schema, ha un colore grigio-rosato o grigio-bluastro (con stagnazione). La perdita precoce - dopo 3-5 giorni dopo l'infortunio - si sviluppa a causa di edema generale o locale del cervello. La parte del cervello caduta è collegata a parti più profonde, che sono spostate verso il difetto del cranio.

Il trattamento di questi tipi di rigonfiamento del cervello ha lo scopo di ridurre la pressione intracranica, eliminando il gonfiore, il gonfiore del cervello, prevenendo le infezioni. La parte estratta del cervello deve essere accuratamente protetta da possibili lesioni ripetute (bendaggio asettico, imposizione di una "ciambella" di garza di cotone). La terapia di disidratazione viene effettuata (Novurit - ma 1 ml per via intramuscolare per 3-6 giorni; urea - 30% soluzione per via endovenosa al ritmo di 1 g di urea per 1 kg di peso; glicerina attraverso la bocca - 1 g per 1 kg di peso; soluzioni di glucosio ipertoniche per via endovenosa 60-80 ml, solfato di magnesio soluzione al 25%, 5-10 ml per via intramuscolare, scarichi di perforazioni lombari) e terapia antibatterica ( antibiotici topici, parenterali, intraarteriosamente, endolyumbally, sulfonamidi, ecc.)

Il rigonfiamento cerebrale tardivo a volte è causato da complicazioni infettive ( encefalite , ascesso cerebrale, leptomeningite, ecc.). La sostanza cerebrale smette di pulsare, il cervello si gonfia, così come la suppurazione dalla ferita , aumenta. La parte sporgente del cervello ha la forma di un fungo con macchie necrotiche e incursioni purulente. La violazione di una parte del cervello che cade nell'apertura del guscio osseo può contribuire alla sua necrosi. Il trattamento è conservativo (antibiotici in dosi massicce, sulfonamidi) o operativo (rimozione delle aree necrotiche del cervello, dissezione del bordo osseo dell'apertura di trapanazione e cicatrice della sostanza ossea che ferisce la parte rigonfiante della sostanza midollare, rimozione di ascesso, ecc.).

Il metodo migliore per prevenire il rigonfiamento cerebrale è un trattamento chirurgico completo della ferita seguito da terapia antibatterica e disidratazione e un'attenta protezione della ferita da ripetuti infortuni, un rigoroso riposo a letto fino all'eliminazione del rigonfiamento. Il trasporto di tali pazienti dovrebbe essere molto attento, meglio dell'aviazione sanitaria.