aspirazione

aspirazione

L'assorbimento è il processo di trasferimento di sostanze dalla superficie dei tessuti e dalle cavità degli organi nel sangue e nella linfa. Questo processo può essere eseguito per osmosi, diffusione e nell'intestino a causa di una speciale funzione di pompaggio dell'apparato villo. Nel tratto digestivo, l'assorbimento di acqua, sali, sostanze nutritive e farmaci si verifica principalmente nell'intestino tenue. Per l' epitelio intestinale , la dimensione dei pori attraverso cui passa una molecola di sostanze non supera i 4 A. L'assorbimento dipende dalla carica dello ione. Gli ioni caricati a più poli sono scarsamente assorbiti.

I nutrienti possono essere assorbiti nel sangue e nella linfa solo dopo l'elaborazione enzimatica nello stomaco e nell'intestino (vedere Digestione ). I carboidrati vengono assorbiti sotto forma di monosaccaridi; prodotti di digestione proteica - sotto forma di amminoacidi; Grassi - sotto forma di acidi grassi, glicerolo e colesterolo . Quest'ultimo proviene dall'intestino direttamente nella linfa. I grassi nell'intestino vengono scomposti con una lipasi in acidi grassi e mono- e digliceridi; passando attraverso lo strato epiteliale dell'intestino, subiscono parzialmente la risintesi in grasso neutro. L'assorbimento del grasso neutro si verifica principalmente nella linfa. La funzione motoria dei villi è regolata dall'ormone villikinin, che si forma nella membrana mucosa del duodeno e stimola il movimento dei villi. Gli ormoni della corteccia ipofisaria e surrenale, così come il sistema nervoso simpatico e parasimpatico , l' ipotalamo e la corteccia cerebrale hanno un effetto regolatore sulla funzione dei villi e sulla funzione di assorbimento delle cellule della mucosa intestinale.