Parassiti di cereali e prodotti a base di cereali (acaro della farina, punteruolo del granaio, hruschak con farina abbondante, tignola della farina)

Parassiti di cereali e prodotti a base di cereali

I parassiti dei cereali e dei prodotti a base di cereali (parassiti del granaio) sono vari tipi di acari e insetti che danneggiano e distruggono il grano ei suoi prodotti. I granai infettati da parassiti di cereali e prodotti a base di cereali sono intasati dalle loro feci e cadaveri. Il grano fortemente contaminato non è adatto per uomini o animali.

Gli acari della farina (Tyroglyphus Farinae) sono artropodi molto piccoli, appena visibili a occhio nudo, quasi trasparenti; si nutrono di polvere di grano e grano danneggiato. Il grano di un odore stantio colpito da loro. L'abbondanza di acari della farina rende i prodotti di grano e cereali inadatti al cibo, riduce la germinazione dei semi. Dal magazzino al magazzino, le zecche possono essere trasportate con scarpe e vestiti di persone, oltre a insetti volanti e topi.

Il tonchio del granaio (Calandra granaria) è un insetto lungo 2,2-4 mm, con una lunga proboscide, con cui fora un guscio di grano e ne mangia il contenuto; durante la riproduzione, fa un buco nel grano dove viene deposto l'uovo. La larva penetra nella profondità del grano e si nutre di esso.

Un grande verme della farina (Tenebrio molitor) è un coleottero lungo 1-1,5 cm, depone le uova nella farina o sul grano. Le larve, che raggiungono i 3 cm di lunghezza, sono chiamate vermi della farina.

Farina nazhnevka (Asopia farinalis L.) - una farfalla lunga 9-12 mm, conservata in luoghi bui dei granai, che depone le uova in pile. Bruchi bianchissimi lunghi 18-20 mm; mangiare farina e crusca; vivi in ​​un bozzolo tessuto da una rete con inclusioni di farina e crusca; le farfalle adulte compaiono a luglio.

I parassiti dei prodotti a base di cereali e cereali includono i roditori (vedi).

Il controllo dei parassiti da fienile, tra cui i roditori, consiste nell'effettuare misure per prevenire l'infezione delle riserve di cereali e nello sterminio dei parassiti stessi (vedi Disinfezione , Controllo dei roditori ). Di grande importanza è la corretta costruzione dei granai, la loro attrezzatura e cura per loro, così come l'essiccazione del grano al 15% di umidità e inferiore (allo stesso tempo, non si verifica alcuna moltiplicazione dei parassiti del granaio).

Esistono misure distruttive fisicomeccaniche e chimiche. Nel primo caso, i parassiti vengono raccolti con aspirapolvere, il grano viene pulito su macchine per la pulizia dei cereali e in colonne di aspirazione o distrutto riscaldando il grano in essiccatori speciali a 45 ° C, seguito da mantenere a questa temperatura per mezz'ora.

In caso di lotta chimica, l'inventario, i locali vuoti ei veicoli vengono spruzzati con una soluzione di idrossido di sodio al 10-15% e i locali sono trattati con gas cloropicrina (al ritmo di 25-30 g per 1 m 3 ). La cloropicrina è utilizzata per la disinfezione del grano da macinare (60 g per 1 m 3 con uno strato di grano 1,5 m). Il trattamento viene effettuato in una stanza chiusa ermeticamente per 3-4 giorni. Dopo la lavorazione, sia la stanza che la granella stessa vengono accuratamente ventilate. Tutti i lavori di disinfestazione vengono effettuati durante la stagione calda, garantendo la sicurezza del personale.