Stazione (ferrovia, autobus, aereo, mare e fiume)

Stazione ferroviaria

La stazione (ferroviaria, autobus, aereo, marittimo e fluviale) è una stanza per il soggiorno temporaneo dei passeggeri, l'esecuzione delle operazioni di gestione del traffico, l'attuazione delle operazioni di carico e posta.

I principali requisiti igienici per le stazioni ferroviarie: nei locali passeggeri e sulle piattaforme, è necessario escludere i flussi di passeggeri controcorrente e intersecanti. Nei locali di lavoro (sportelli di cassa, camere di riferimento, ecc.) Dovrebbe essere esclusa la possibilità di contatto diretto del personale di lavoro con i passeggeri.

Nelle stazioni con una capacità di oltre 300 passeggeri all'ora, sono equipaggiate le sale madre e bambino (temperatura invernale +209), le stanze per il riposo a lungo termine per i passeggeri in transito, posti di pronto soccorso, parrucchieri, buffet, ristoranti, sale d'attesa (temperatura dell'aria non inferiore a + 14 °) . In tutte le aree della stazione sono richiesti severi requisiti di igiene.

La ventilazione è regolata al ritmo di 20 m 3 di aria riscaldata pulita per passeggero (50 m 3 nella sala dei biglietti). Per eliminare correnti d'aria, devono essere fornite tende termiche o vestiboli con dispositivi di riscaldamento. Gli impianti idraulici e di depurazione sono calcolati sulla base di un tasso di 35 litri di acqua per persona al giorno per i passeggeri locali e interurbani e di 15 litri per i passeggeri delle zone suburbane. L' acqua calda viene fornita al prezzo di 7 litri per passeggero. Le acque reflue sono richieste in tutte le stazioni con impianto idraulico interno. Illuminazione naturale e artificiale nei locali principali con una portata non inferiore a 75 lux con lampade ad incandescenza e 200 lux con lampade fluorescenti; negli annessi - da 30 a 65 lux. Nei luoghi di lavoro, si consiglia l'illuminazione fino a 300 lx. La pulizia della stazione è preferibile con l'aiuto di meccanismi di pulizia almeno 2-3 volte al giorno.

La pulizia generale dovrebbe essere effettuata secondo un programma approvato dal gestore della stazione e concordato con la stazione sanitaria ed epidemiologica . Disinfezione almeno 1-2 volte al mese, nonché su indicazioni epidemiche.