Irritato di donne in gravidanza (edema)

Gocciolante incinta

L'eruzione di donne in gravidanza (edema di donne in gravidanza) è una delle forme di tossicosi della seconda metà della gravidanza; caratterizzato dalla comparsa di edema in assenza di proteine ​​nelle urine e pressione sanguigna normale. Di solito si verifica dopo la 28-30 ° settimana di gestazione, spesso in gravidanze multiple. La comparsa di edema è associata ad alterazione del metabolismo dei sali d'acqua e della circolazione del sangue nel sistema capillare e precapillare a seguito di alterazioni della regolazione neuroendocrina. Nello sviluppo dell'idropisia nelle donne in gravidanza, il ruolo giocato dallo stato anteriore dell'organismo (disturbo metabolico con tendenza alla pienezza, malattia del fegato, ecc.).

Il quadro clinico e il corso. La malattia spesso si sviluppa gradualmente. Prima della comparsa di edema visibile, possono verificarsi i cosiddetti sintomi del segnale: aumento di peso eccessivo a settimana (più di 250-400 g), comparsa dei sintomi di un "anello" (l'anello sul dito diventa rigido), "scarpe chiuse" (le scarpe consumate si avvicinano). Se le misure non vengono prese in modo tempestivo, appare un edema visibile. Ci sono 4 gradi di prevalenza di edema: 1) edema solo nella zona dei piedi e delle gambe; 2) edema degli arti inferiori, inferiore dell'addome e regione lombosacrale (se la donna sta mentendo di più); 3) in aggiunta a quanto sopra, gonfiore sulle mani, affrontare il pastoznost ; 4) edema generale. La pelle assume un aspetto lucido, tuttavia mantiene un colore normale (non c'è pallore, osservato in caso di edema renale, cianosi , come in caso di edema associato ad attività cardiaca compromessa). Anche con edema pronunciato di anomalie cardiache, la funzionalità epatica, il rene non è osservato. Non vi è inoltre accumulo di liquido nelle cavità (pleurico e addominale). Nel periodo di aumento dell'edema, una diminuzione della produzione di urina (diuresi negativa), si nota una diminuzione del suo peso specifico. La condizione generale della donna incinta rimane soddisfacente.

La prognosi dell'idropisia nelle donne in gravidanza è generalmente favorevole, il trattamento tempestivo dà un buon risultato, la gravidanza continua a finire e termina il parto. Dopo la nascita, l'idropisia delle donne incinte scompare senza lasciare traccia. In rari casi, se la prevenzione e il trattamento sono organizzati in modo errato, la malattia può trasformarsi rapidamente in nefropatia durante la gravidanza (vedi) e persino in eclampsia (vedi).

Trattamento Quando compaiono i sintomi di allarme dell'idropisia delle donne incinte, l' ostetrica dovrebbe fare riferimento alla donna incinta all'ospedale distrettuale per una consultazione. Quando si stabilisce la diagnosi di edema di donne in gravidanza durante questo periodo, una dieta con limitazione del sale da cucina (non più di 2 g al giorno), si consiglia una diminuzione della quantità di liquido (non più di 800-1000 ml al giorno). Controllo attento (settimanale, a volte più spesso!) Per peso, pressione sanguigna, sono necessari test ripetuti delle urine. Misure tempestive possono prevenire un ulteriore sviluppo della tossicosi.

Con lo sviluppo di edema evidente, è consigliabile effettuare un trattamento in ospedale. Solo in casi isolati, se vi è la certezza che il paziente soddisferà tutti gli appuntamenti e può fornire un'assistenza sufficientemente buona a casa, il trattamento può essere effettuato a casa sotto la supervisione di una clinica prenatale. Assegnare diuretici - ipotiroid (25 mg 2 volte nella prima metà della giornata con un intervallo di quattro ore) per 3 giorni di fila, per i sedativi notturni: infusione di motherwort al tasso di 10 g per 200 g di acqua per 1 tavolo, l., Papaverina 0,02 g, meglio nelle candele (1 candela 2 volte al giorno). Una donna dovrebbe rispettare il riposo a letto (un effetto diuretico è meglio pronunciato). Una volta alla settimana vengono eseguiti giorni di scarico (limitando il liquido a 800 ml e sale a 2 g al giorno) e dopo il semi-scarico (senza il primo piatto liquido). Assegnare la terapia vitaminica ( vitamina C , un complesso di vitamine del gruppo B). Se entro 3-4 giorni di miglioramento non si verifica, eseguire il trattamento, come nel caso della nefropatia in stato di gravidanza (vedere).

Prevenzione Osservazione attenta e mecenatismo attivo delle donne in gravidanza, monitorando la loro conformità all'igiene , in particolare alla dieta. Vedi anche la gravidanza .