Strisci vaginali | Metodi di ricerca

Strisci vaginali

Gli strisci vaginali sono un metodo per studiare il contenuto della vagina al fine di stabilire il livello degli ormoni sessuali femminili nel corpo e lo stadio del ciclo mestruale-ovulatorio.

Quando lo speculum vaginale viene inserito nel fornice vaginale posteriore con una punta di vetro stretta o una pipetta di vetro con un bulbo di gomma, il contenuto della vagina viene aspirato e distribuito. Non ancora essiccato, lo striscio viene fissato per 10-15 minuti in alcool a metà con etere. Lo striscio essiccato nell'aria viene ulteriormente elaborato come preparazione istologica, cioè viene trasferito all'ematossilina di Ehrlich (ematossilina 2 g, alcool assoluto 100 cm 3 , glicerolo 100 cm 3 , acqua distillata 100 cm 3 , acido acetico glaciale 10 cm ') minuti, quindi lavati con acqua di rubinetto. Immerso in un bicchiere con acqua fredda del rubinetto per 15 minuti, l'acqua viene cambiata 1-2 volte; verniciare con soluzione acquosa all'1% di eosina per 10 minuti, nuovamente lavata con acqua di rubinetto. Condurre attraverso alcol 70, 95 gradi e assoluto, lasciando in ciascuno per 2-3 minuti. Immerso in toluene per 5 minuti, e poi in balsamo canadese sotto il vetro di copertura.

Il modo di Salmon e Frank . Uno specchio viene inserito nella vagina, la volta posteriore viene accuratamente esposta, il contenuto della vagina viene aspirato con una pipetta, che viene diluita con una goccia di soluzione salina fisiologica, si sparge sul vetro e si asciuga all'aria. Quindi la macchia viene macchiata per 1 minuto con la vernice della seguente composizione: acido fuchsin 3.0 + assolutamente puro 95 gradi alcool 100 cm 3 . Per strisci coloranti, assumere 12 cm 3 di soluzione alcolica di fucsina per 100 cm 3 di acqua distillata.

Una modifica del metodo (G. L. Dozortseva) è che il contenuto della vagina non è diluito con soluzione salina, ma si sviluppa solo sul vetro.

Katselenbaum offre di dipingere le macchie in un modo diverso. Una nuova miscela di vernici viene applicata a uno striscio fresco e non fissato di perdite vaginali: una soluzione di conglomerato all'1-2% (principale) e tripanblau (acido) in un rapporto 1: 5. La goccia è coperta di vetro. Uno striscio viene fissato al di sopra della fiamma ed esaminato al microscopio, e viene determinato il rapporto tra il numero di leucociti colorati e il numero di non tessuti. I leucociti e le cellule dell'epitelio squamoso si macchiano lentamente mentre le cellule muoiono.

Yu. N. Bordyukov (1958) propose di aggiustare lo striscio in un modo diverso. 3-4 gocce di una sospensione di contenuto vaginale sono applicate successivamente alla superficie del film di gelatina, che ne garantisce la fissazione. Il film di celloidina è montato su un vetrino con l'aiuto di elastici elastici passati attraverso due tubi di vetro. Lo striscio copre un'area di circa 1 cm 2 .