Vitamina P (Vitaminum P)

Vitamina P

La vitamina P (Vitamina P; lista B ) è una serie di sostanze - flavonoidi, che hanno la capacità (specialmente in combinazione con acido ascorbico ) di ridurre la permeabilità capillare e inibire l'azione della ialuronidasi . Insieme all'acido ascorbico, sono coinvolti nei processi redox; possedere proprietà antiossidanti (antiossidanti). Contenuti sotto forma di glicosidi nei frutti di rosa selvatica , agrumi, chokeberry nero , foglie di verde e altri Come medicinali usati: vitamina P da foglie di tè, vitamina P da agrumi, nonché sostanze con attività di vitamina P - rutina (Rutinum) e Quercetin (quercetinum). Questi farmaci sono utilizzati per la prevenzione e il trattamento dell'ipoavitaminosi P e in malattie associate a alterata permeabilità vascolare ( diatesi emorragica, emorragia retinica, tossicosi capillare, malattia da radiazioni , endocardite settica, reumatismo , glomerulonefrite, malattia ipertensiva , asiatici, asiatici, asiatici, asiatici, asiatici). lesioni capillari associate all'uso di anticoagulanti, salicilati, composti dell'arsenico. Vitamina P e rutina sono prescritte per via orale in polveri e compresse, 0,05-0,1 g, 2-3 volte al giorno, quercetina, 0,02 g, 3-5 volte al giorno. I farmaci a base di vitamina P sono controindicati in caso di aumento della coagulazione del sangue .

Forme di rilascio: vitamina P (da foglie di tè e agrumi) - polvere e compresse di 0,05 g; rutina - polvere e compresse da 0,1 g; Quercetina - polvere e compresse da 0,02 g Vedi anche Vitamine.

La vitamina P è un'altra vitamina che influenza la permeabilità capillare. Tuttavia, agisce in modo normalizzato solo con una maggiore permeabilità capillare. Quest'ultimo si manifesta principalmente nella penetrazione del sangue attraverso il muro dei capillari, che porta a emorragie e sanguinamento.

Le proprietà della vitamina P hanno un numero di sostanze che sono contenute in vari prodotti vegetali, il più delle volte insieme a vitamina C. Queste sostanze sono: citrino, isolato da pepe rosso e limone, rutina contenuta in foglie di grano saraceno e tannini di tè, le cosiddette catechine del tè isolato dalle foglie verdi di una pianta da tè. Un sacco di vitamina P in ribes nero, rosa selvatica, uva.

La vitamina P trova il suo uso principale in caso di una malattia speciale dei capillari - tossicosi capillare, o altrimenti, malattia di Schönlein-Henoch, che si verifica principalmente nei bambini e negli adolescenti, più spesso dopo un'infezione - influenza, tonsillite o morbillo. Il sintomo principale di questa malattia è l'aumentata permeabilità dei capillari, accompagnata da emorragie nella pelle, mucose, articolazioni. Le cause di questa malattia non sono ancora note. Si presenta sotto forma di attacchi pesanti e può finire con la morte. L'uso di preparati di vitamina P ha spesso un effetto salvifico, anche apparentemente nei casi più disperati.

... Un bambino di 7 anni con una sanguinosa diarrea è stato portato in un ospedale pediatrico di Mosca. Il sangue è stato trovato nelle urine e c'erano molti lividi sulla pelle che sembravano lividi; le articolazioni erano gonfie. Il ragazzo era incosciente, le sue condizioni sembravano senza speranza. Quindi iniziò ad entrare in preparazioni di vitamina P da foglie di tè e acido ascorbico. Già dopo 2-3 giorni, l'escrezione di sangue nelle urine si è interrotta. Successivamente, altri fenomeni patologici sono gradualmente scomparsi. Il bambino non ha avuto ulteriori attacchi della malattia.

Studi scientifici degli ultimi anni hanno dimostrato che la vitamina P elimina le emorragie che si verificano in alcune malattie infettive e nella malattia da radiazioni, che si sviluppa dopo l'irradiazione con grandi dosi di raggi X o di radio. Attualmente, l'efficacia dei farmaci a base di vitamina P nel trattamento dell'ipertensione è in fase di sperimentazione di alcune malattie delle meningi.

I preparati di vitamina P sono usati insieme all'acido ascorbico, poiché ci sono osservazioni che in assenza di esso non sempre hanno un effetto. Da parte sua, la vitamina P, secondo alcuni scienziati, contribuisce alla formazione di riserve e all'assorbimento della vitamina C nel corpo.

Una delle fonti di vitamina P per una persona è il tè, e più di esso si trova in più alti gradi di tè.