varicocele

varicocele

Il varicocele è la dilatazione del cordone spermatico. Si verifica durante la pubertà e la più grande potenza sessuale, cioè durante il periodo di maggiore afflusso di sangue ai genitali. Localizzato nel 95% dei casi a sinistra, dove le condizioni per il deflusso di sangue dallo scroto sono peggiori di quelle a destra. Ciò è dovuto alle peculiarità della vena spermatica interna , che scorre a destra nella vena cava inferiore ad angolo acuto, e a sinistra nella vena renale ad angolo retto. La posizione a lungo termine, l'eccitazione sessuale prolungata, il sollevamento pesi, il ciclismo , ecc., Contribuiscono alla comparsa del varicocele.La diagnosi viene effettuata dopo l'esame del paziente in posizione eretta. Lo scroto sul lato della sconfitta si blocca; lungo il cordone sono palpabili le vene contorte, dilatate, facilmente comprimibili. Nella posizione di un paziente sdraiato, il flusso sanguigno viene facilitato e il varicocele scompare. Raramente, varicocele è un sintomo di un tumore retroperitoneale che stringe una vena. In questo caso, nella posizione del paziente che si trova varicocele non scompare.

I pazienti sono preoccupati per il dolore allo scroto o all'inguine , specialmente la sera.

Spesso, con l'età, la malattia viene compensata spontaneamente. In caso di progressione, può verificarsi atrofia testicolare. L'infertilità è possibile.

Prevenzione e trattamento: limitazione dell'attività fisica, razionalizzazione della vita sessuale, lavaggio a freddo, nuoto , ecc. L'uso costante della sospensione non viene mostrato, poiché aumenta la temperatura dello scroto più di quanto sia accettabile per la normale funzione testicolare. Indicazioni per la chirurgia: dolore, progressione della malattia, infertilità. Operazione: la creazione della cosiddetta sospensione interna, quando il testicolo pendulo viene serrato, e il cordone spermatico con le vene viene avvolto con gusci testicoli sezionati (operazione Paron) o cavo spermatico (operazione Makar). Con lo stesso scopo, vengono utilizzati materiali alloplastici (lavsan) - il cordone spermatico è racchiuso in una custodia morbida che consente di eliminare la stasi del sangue nelle vene e di lasciare intatti i tessuti del corpo. Vedi anche le vene varicose .

Vene varicose (varicocele)

Varicocele significa non solo espansione, ma anche allungamento ed eccessiva tortuosità di 4-5 tronchi venosi che formano il plesso pampiniformis e che formano parte del cordone spermatico. Dopo aver attraversato il canale inguinale, le vene si fondono in un tronco comune v. spermaticae internae.

Le vene dilatate del midollo spermatico sono principalmente caratteristiche di persone di età compresa tra 17-30 anni e sono abbastanza comuni; Pertanto, tra i pazienti, il varicocele è notato nell'1-2% dei casi. Dopo 40 anni, il varicocele è raro.

Frequenti afflussi di sangue ai genitali durante il periodo della funzione sessuale più intensa giocano un ruolo noto nella patogenesi del varicocele. Tuttavia, il motivo principale è la debolezza delle pareti della corona, la posizione bassa dello scroto, il lume stretto delle vene, un piccolo numero di valvole venose.

Nel 90% dei casi, il varicocele si trova sulla sinistra. Il motivo sono le condizioni meno favorevoli del deflusso venoso a sinistra rispetto a destra: 1) la vena spermatica sinistra scorre nella vena renale ad angolo retto e la vena destra nella vena cava inferiore ad angolo acuto; 2) a sinistra v. spermatica passa nello stretto spazio tra l'aorta e a. mesenterica superiore; 3) a sinistra di v. spermatica mette sotto pressione il colon sigmoideo, soprattutto per la stitichezza.

Per la forma idiopatica del varicocele, è caratteristico che si osserva solo con la posizione verticale del corpo, con una camminata lunga. Nella posizione prona, il varicocele scompare o diminuisce bruscamente. Il varicocele, che non scompare quando il paziente è in posizione orizzontale, è sospettoso di germinazione o compressione della vena renale da parte di un tumore maligno proveniente dal rene.

Nel varicocele idiopatico, la metà corrispondente dello scroto si blocca, la sua pelle è tesa, flaccida. Alla palpazione è determinato da un groviglio di morbide vene dilatate e molto tortuose situate lungo il cordone spermatico.

Spesso, il varicocele è asintomatico. A volte i pazienti lamentano dolori fastidiosi, una sensazione di bruciore nel testicolo o lungo il cavo spermatico mentre si cammina, mentre in piedi e la tensione fisica.

Il trattamento con varicocele è conservativo e sintomatico; è necessario partire dal fatto che, all'età di 40 anni, la malattia passa per lo più, e i metodi chirurgici di trattamento non possono eliminarne le cause. Sospensione ben equipaggiata, strofinamento a freddo dello scroto, eliminazione della costipazione per alleviare il dolore e una sensazione di pesantezza nello scroto. Si consiglia ai pazienti di evitare lunghe camminate e stazionamenti.

Solo in rari casi è possibile ricorrere a uno dei tanti ausili operativi proposti per il trattamento del varicocele. Gli obiettivi principali di queste operazioni sono i seguenti: 1) creare condizioni più favorevoli per il deflusso venoso dal testicolo spostandolo verso l'alto; 2) creazione attorno alle vene dilatate del tessuto connettivo o del muscolo di supporto. Per questi scopi, viene utilizzata una resezione della parte inferiore della metà corrispondente dello scroto, fissazione del testicolo all'anello inguinale o all'osso pubico, escissione dei nodi varicosi, avvolgimento del cordone spermatico con un lembo dalle membrane del testicolo o del cremastere. Queste operazioni danno un'alta percentuale di recidive, causando complicanze come trombosi, suppurazione e atrofia testicolare a causa del danno a. spermaticae internae o nervi testicolari.