Vaccine Rash

Vaccine Rash

Le eruzioni da vaccino sono di origine allergica e si verificano sulla pelle e sulle mucose come complicazione dopo la vaccinazione o la terapia vaccinale . Le eruzioni da vaccino possono comparire poche ore o giorni dopo la vaccinazione sotto forma di eritema, roseolo, orticaria, spesso somigliano a eritema essudativo multiforme. Possono essere locali o generalizzati e sono accompagnati da una reazione generale del corpo: mal di testa, febbre, dolore alle articolazioni.

Quando osprivivanii a seguito di graffiare il pus vaccino, le pustole possono essere spostate lontano dal luogo di vaccinazione e sviluppano la vaccina autoinoculata. Eruzioni generalizzate derivano dall'indebolimento del corpo e dalla dispersione del virus per via ematogena, che ricorda l'esantema primario con vaiolo (vedi vaiolo), eruzione cutanea con scarlattina (vedi), morbillo (vedi), o sono di natura emorragica con gravi lesioni ulcerative. Quando si uniscono a un'infezione secondaria, piodermite si verifica nel sito di vaccinazione (vedi), meno spesso lesione tubercolare, cancrena , ecc.

Nelle persone che soffrono di eczema, psoriasi , orticaria, la vaccinazione può causare una esacerbazione del processo. I bambini con diatesi possono sviluppare eczema del vaccino, o pustole acuta varioliforme (vaiolo), accompagnati da gravi sintomi generali (vedere la malattia del vaccino ). In rari casi, si possono verificare eruzioni da vaccino in persone che sono state in contatto con una persona vaccinata.

Prognosi : le eruzioni da vaccino non sono pericolose, ad eccezione del pustus variolifero acuto.

Trattamento: farmaci antistaminici 3 volte al giorno (Dimedrol, 0,03 g, Pipolfen, 0,025 g o Suprastin, 0,025 g); in caso di piodermite sono presenti antibiotici e unguenti con antibiotici ( tetraciclina , eritromicina , ecc.); nei casi più gravi (rash generalizzato, pustus variolifero) - l'introduzione della gamma globulina ; devono essere monitorati da un medico

Prevenzione : evitare la vaccinazione di persone, in particolare bambini che soffrono di allergie e processi eczematosi, elaborare a fondo la pelle prima della vaccinazione; non è possibile rimuovere con forza le croste e lavare la pelle nell'area di vaccinazione.