Sintomi, diagnosi e trattamento della brucellosi

brucellosi

La brucellosi (sinonimo: febbre maltese, malattia di Bang) è una malattia zoonotica allergica-infettiva caratterizzata da un danno al sistema reticoloendoteliale , vascolare, nervoso e, soprattutto, spesso coinvolta nel processo patologico dell'apparato muscolo-scheletrico.

L'eziologia. Gli agenti causali della brucellosi sono le brucelle. Esistono tre tipi di brucella: la Brucella melitensis colpisce principalmente capre e pecore, Brucella abortus causa brucellosi nei bovini e Brucella suis - malattie nei suini. Il più patogeno per l'uomo è la Brucella melitensis. Le brucelle sono microrganismi che sembrano barre corte, spesso globose, ovoidi, di piccole dimensioni (0,3-3 micron). Nell'ambiente esterno, sono stabili, tollerano le basse temperature e persino il congelamento. Nel latte crudo e prodotti lattiero-caseari, la vitalità è 20-70 giorni, nelle urine - fino a 20 giorni. L'ebollizione nella pastorizzazione uccide Brucella. Disinfettanti - 2% di acido carbolico, 3% di creolo e lisolo, candeggina allo 0,2-1%, cloruro allo 0,01%, acido mercaptico allo 0,1% e acido cloridrico - uccidono la brucella per diversi minuti.

Epidemiologia. Le principali fonti di infezione nell'uomo sono gli animali agricoli. Segni di brucellosi negli animali sono l' aborto (feto morto), la metrite, la mastite, l' artrite , nei maschi - l'orchite, ecc. Nel feto, le sue membrane, il liquido amniotico, il latte contiene un gran numero di agenti patogeni della brucellosi. Tra gli animali, si verificano epidemie epidemiche di infezione da brucellosi, che possono portare ad aborti di massa nella mandria. La brucellosi degli animali malati gradualmente (dopo 3-5 anni) guarisce.

Nel corpo umano la brucella penetra nelle mucose del tubo digerente, del tratto respiratorio, della pelle. Infettato principalmente da persone che si occupano di animali, nonché coinvolti nella lavorazione di materie prime animali. Pertanto, le malattie della brucellosi umana sono epidemiologicamente associate alla diffusione e agli scoppi di essa tra gli animali domestici. I più comuni sono le lattaie, i vitelli, i pastori, i pastori, i veterinari, gli zootecnia. L'infezione di una persona avviene sia a diretto contatto con animali malati, sia attraverso secrezioni infette, vestiti, peli di animali, lana. L'infezione si verifica anche nella lavorazione di materie prime di carne, cuoio, lana, ecc. Una persona può anche essere infettata da latticini crudi, carne di animali non sufficientemente bollita e arrosto, brucellosi, formaggio, kumys, ecc. La brucellosi mostra una marcata stagionalità di malattie, caratterizzata da primavera, associata al periodo di parto, parto, parto. Tuttavia, la brucellosi può essere registrata durante tutto l'anno. La possibilità di trasmissione dell'infezione da una persona malata a una persona sana è respinta, ci sono anche malattie nosocomiali con brucellosi.

Patogenesi e anatomia patologica . Brucella, penetrando nel corpo umano, con una corrente di linfa penetra nei linfonodi regionali, causando lo sviluppo di cambiamenti infiammatori in essi (linfoadenite). Successivamente vengono dai fuochi primari nel sangue. Arrivano la brucellemia e la tossiemia. La brucella viene trasportata con flusso sanguigno in tutto il corpo, vengono creati nuovi focolai, di cui in futuro la brucella può entrare ripetutamente nel sangue, causando nuove e nuove esacerbazioni e recidive della malattia. I pazienti osservano la formazione di granulomi negli organi interni, l'infiammazione dei piccoli vasi sanguigni ( vasculite ), le lesioni delle membrane sinoviali , le borse mucose delle articolazioni, le articolazioni dei tendini, le fasce , i conduttori neurali (neurite).

Immunità. La suscettibilità delle persone alla brucellosi è elevata. Dopo la malattia trasferita, viene prodotta un'immunità sufficientemente forte. Una caratteristica peculiare dell'immunità nella brucellosi è la possibilità di creare un'immunità incrociata da vari tipi di brucella. Quindi, le persone infettate dalla brucellosi bovina acquisiscono un'immunità abbastanza forte alla brucellosi ovina. Questa proprietà è stata utilizzata per preparare un vaccino vivo attenuato da specie di brucella di mucca.

Quadro clinico (sintomi e segni). La brucellosi è caratterizzata da abbondanza, varietà e variabilità dei sintomi clinici, individuali in ciascun paziente. La brucellosi a volte si presenta con sintomi gravi e talvolta viene cancellata o persino latente. Secondo la classificazione clinica accettata nell'URSS, la brucellosi acuta, subacuta e cronica, le manifestazioni residue della brucellosi trasferita si distinguono in base alla gravità e alla durata del decorso della malattia.

Il periodo di incubazione con brucellosi varia da alcune ore a diverse settimane e persino mesi (di solito 1-3 settimane). L'insorgenza della malattia nella maggior parte dei pazienti è graduale. Il periodo prodromico abbonda in una varietà di lamentele. Alcuni pazienti notano malessere generale, debolezza, depressione, disturbi del sonno, diminuzione dell'appetito. Altri si lamentano di mal di testa, irritabilità, dolore nella regione lombare, in vari gruppi muscolari e articolazioni, brividi. Si può notare la febbre subfebrilare. Meno spesso la malattia inizia in modo acuto, la febbre attacca con brividi e sudorazione, senza un periodo prodromico.

Nella brucellosi acuta, gli effetti dell'intossicazione generale sono accompagnati da febbre alta, brividi, sudorazione, grave debolezza, dolore ai muscoli e alle articolazioni. Il fegato e la milza , i linfonodi aumentano. La febbre può essere ondulata (Fig.), Erroneamente intermittente (intermittente), remittente (indebolimento) e subfebrilla (vedere Febbre). La coscienza è preservata anche a temperature elevate. Nella brucellosi subacuta, insieme con l'intossicazione, le lesioni focali appaiono sotto forma di artrite, neurite, plexite , ecc. La transizione della brucellosi subacuta alla malattia cronica avviene gradualmente ed è clinicamente difficile da rilevare. Nella brucellosi cronica, il processo patologico coinvolge sempre più nuovi organi, ma i cambiamenti nel sistema muscolo-scheletrico, nei sistemi nervoso e vascolare, sono predominanti. La temperatura è raramente alta; il subfebrillare e anche la temperatura normale è durante settimane e mesi ( remissione ). Frequenti esacerbazioni e recidive della malattia. La brucellosi è a volte prolungata per molti mesi e persino anni.

Molto spesso la brucellosi colpisce il sistema muscolo-scheletrico. La forma acuta della brucellosi è caratterizzata da dolore e rigidità delle articolazioni, dolorabilità dei muscoli. Nella brucellosi cronica si osservano lesioni locali gravi delle articolazioni sotto forma di artrite distruttiva. Con la brucellosi si riscontrano cambiamenti nelle articolazioni e nelle articolazioni grandi. Esistono osteomielite, spondilite , anchilosi , peri- e parartrite, tendovaginite, sinovite , borsite, fibrosite (sigilli dolorosi del tessuto connettivo ). Spesso colpisce il sistema nervoso periferico (neurite, plessite, radicolite ), meno spesso il sistema nervoso centrale (meningite, encefalite , aracnoidite, ecc.). Anche il sistema cardiovascolare con una lesione predominante dei vasi periferici soffre in larga misura. Tipica sindrome epato-lienale . Negli uomini, le orchidee, l' epididimite sono comuni nelle donne: salpingite, ooforite, dismenorrea , metrite. In un periodo acuto di brucellosi, la gravidanza può provocare un aborto spontaneo. La gravidanza spesso peggiora il corso della brucellosi, lo acuisce. Dopo un anno e mezzo a due anni dall'inizio della malattia, la gravidanza è normale, il bambino nasce sano. Tuttavia, anche in questo periodo, vengono descritte nascite premature , nati morti e altri.

La diagnosi della brucellosi si basa su dati clinici ed epidemiologici. L' anamnesi epidemiologica è un aiuto significativo nella diagnosi (professione, contatto con animali malati, uso di cibi infetti, ecc.).

Data l'enorme varietà del quadro clinico della brucellosi, la diagnosi differenziale viene effettuata con un ampio gruppo di malattie (tifo, reumatismi , tubercolosi , tularemia , sepsi , linfogranulomatosi, leishmaniosi, ornitosi , febbre di Ku, febbri emorragiche , mononucleosi infettiva, toxoplasmosi , ecc.).

Dai metodi di indagine di laboratorio con la brucellosi (in periodo acuto e con esacerbazioni croniche), si producono emocolture, meno spesso midollo osseo, urina. Il metodo batteriologico è laborioso, duraturo, possibile solo in laboratori speciali, ma per la diagnosi della brucellosi è di importanza decisiva. Nella pratica quotidiana vengono utilizzate reazioni sierologiche (reazioni di agglutinazione ). Questi includono la reazione di Wright; è messo nello stesso modo della reazione di Vidal nella febbre tifoide . Per ottenere il siero , il paziente prende 2-3 ml di sangue dalla vena . In quattro provette, diluire il siero del paziente con una soluzione isotonica di cloruro di sodio: nel 1 ° - 1: 100, nel 1 ° - 1: 200, nel terzo - 1: 400 e nel 4 - 1: 800; in ciascuna provetta aggiungere 1-2 gocce della coltura di Brucella uccisa (grammi diagnostici) e inserire un termostato a 37 ° per 20-24 ore, dopo di che si tiene conto del risultato. La reazione positiva di Wright è considerata una diluizione sierica da 1: 200 e superiore. Nei titoli diagnostici, si trova dal 10-11 ° giorno della malattia.

La reazione accelerata di Haddleson nella modifica degli scienziati sovietici è abbastanza semplice, sensibile e accettabile per le indagini di massa. Per preparare la reazione di Haddleson, circa 1 ml di sangue viene prelevato dal dito, il siero stabilizzato deve essere completamente trasparente. Preparare un piatto di vetro della finestra, accuratamente sgrassato con alcool e lambito su 6 quadrati. Il siero del sangue del paziente viene versato per mezzo di una pipetta graduata al centro di ciascun quadrato nelle seguenti quantità: 0,08; 0,04; 0,02; 0,01 ml. A ciascuno di questi sieri, aggiungere una goccia di antigene Haddleson (coltura della brucella uccisa, colorata con blu di metilene). Quindi il siero, iniziando con le dosi minime, viene mescolato con l' antigene da una bacchetta di vetro. Il controllo delle proprietà sieriche agglutinanti è posto nel quinto quadrato (0,03 ml di siero e 0,03 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico) e il controllo dell'antigene nel sesto quadrato (0,03 ml di antigene e 0,03 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico). Successivamente, il vetro viene riscaldato uniformemente per 2 minuti. sopra la fiamma della lampada spirituale Se la reazione è positiva, dopo 6-8 minuti. nelle gocce di siero, a cui è stato aggiunto il diagnostico, appaiono i fiocchi, dipinti di blu.

Per la diagnosi della brucellosi, viene utilizzata anche la reazione di fissazione del complemento (RSK), la reazione opsono-fagocitaria. Negli ultimi anni è stata sviluppata e proposta la reazione di emoagglutinazione passiva (RPGA), determinazione del titolo di opsonina, metodo di immunofluorescenza, ecc .. È ampiamente usato il test intradermico diagnostico allergico di Burne, che viene messo con brucellina ed è altamente sensibile, viene rilevato nel primo mese della malattia e può persistere anche dopo il recupero.

Usando una siringa da 1 grammo , viene iniettato 0,1 ml di Brucellina nella pelle dell'avambraccio . I risultati del test vengono letti 24 ore dopo la messa in scena. Nei pazienti con brucellosi, si formano iperemia , gonfiore dei tessuti molli e talvolta linfangite . Il test positivo è considerato per iperemia della dimensione della pelle 3,5x3 cm.

Previsione Negli ultimi anni, forme gravi della malattia sono diventate meno comuni, la ripresa è più frequente. La mortalità con brucellosi prima era 1 - 6%, ora quasi assente. La prognosi per la capacità lavorativa può essere sfavorevole.

Il trattamento dei pazienti con brucellosi deve essere complesso, dinamico (a seconda della fase della malattia), con un approccio individuale. Nel periodo acuto e con esacerbazioni della brucellosi cronica (in presenza di intossicazione, febbre) al punto del feldsher, possono essere usati antibiotici (levomicetina, biomicina , tetraciclina , oletetrina, ecc.). Dosi di preparazioni solite: levomitsetin 0,5 g 6 volte al giorno durante 5-7 giorni o c'è ne dei farmaci - biomycin, tetracycline, oletetrin - 200 000 E 4 volte al giorno; corso-5-7 giorni. Il corso di farmaci può essere ripetuto dopo 10 giorni (2-3 corsi). Quando si prescrivono gli antibiotici, l'operatore sanitario medio dovrebbe consultare il medico. Il paramedico può applicare ampiamente mezzi sintomatici (analgesici - analgin, reopyrin, farmaci cardiaci). Le procedure fisioterapeutiche (paraffina, UHF , diatermia, solux, quarzo) sono utilizzate con successo. Nell'ospedale, sotto la supervisione di medici, la terapia vaccinale , il trattamento con corticosteroidi, l' ecografia , viene eseguita la radioterapia . I pazienti con eventi residui della brucellosi trasferita possono essere inviati al trattamento termale a Sernovodsk, Pyatigorsk , Tskhaltubo, Sochi-Matsesta, Goryachy Klyuch e altri.

La prevenzione della brucellosi consiste in un complesso di misure veterinarie, sanitarie e mediche. Identificare sistematicamente gli animali con brucellosi e vengono macellati nei cosiddetti macelli sanitari o al solito alla fine della giornata lavorativa, seguiti dalla disinfezione del macello con una soluzione al 10% di candeggina. Le pelli di animali morti vengono salate e trasferite al trattamento dopo 3 mesi. La macellazione di bestiame malato non è fatta prima di 3 mesi. dopo un aborto e nella seconda metà della gravidanza. Quando vengono massacrati forzatamente i bovini nei periodi proibiti, la loro carne viene salata per 2 mesi. I bovini tribali e purosangue, afflitti da brucellosi, sono tenuti in isolamento . I prodotti lattiero-caseari negli allevamenti di brucellosi vengono preparati da latte pre-termicamente lavorato. Il formaggio finito viene stagionato per 2 mesi, i formaggi a pasta dura per 3 mesi.

Il personale degli allevamenti di brucellosi deve essere fornito con una tuta (stivali, tuta, copricapo); che dopo il lavoro viene rimosso con una soluzione al 3% di lisolo o cloramina . Gli adolescenti e le donne incinte non possono lavorare nelle fattorie di brucellosi. Le persone che lavorano nei focolai della brucellosi vengono vaccinate ogni anno per 1-2 mesi. prima dell'inizio della parto (parto) di bestiame.