Asma bronchiale

Asma bronchiale

L' asma bronchiale è una malattia le cui manifestazioni cliniche sono attacchi di asma.

Eziologia e patogenesi. La maggior parte degli autori ritiene che la teoria anafilattica, o allergica, dell'origine dell'asma bronchiale sia più confermata nella clinica, sebbene non risolva tutti i problemi controversi della patogenesi. L'insorgenza di asma bronchiale è associata a vari allergeni. Possono essere ingeriti dall'ambiente (esoallergeni o eteroallergeni) e formati nel corpo (endoallergeni o autoallergeni). Gli exoallergeni sono divisi in non infettivi, infettivi e parassitari. Gli allergeni non infettivi possono essere di origine vegetale (polline delle piante), "industriale" (sostanze chimiche contenute nell'aria delle città industriali), domestici ( polvere di camera), cibo, droghe, ecc. Allergeni infettivi e parassiti: microrganismi, batteri , virus , vermi e protozoi . Endoallergeni si verificano in presenza di infezione nei bronchi e nei polmoni, con infezioni extrapolmonari e con alcune malattie non infettive. Gli endoallergeni in questi casi non sono batteri e virus, ma prodotti di denaturazione dei tessuti (cambiamento delle proprietà delle proteine). Per lo sviluppo della malattia è necessario uno stato di ipersensibilità del corpo (sensibilizzazione). Può essere causato da uno o più allergeni (endoallergeni ed exoallergeni). Consentire l'allergene entra nel corpo, di solito in volo. I meccanismi patogenetici di sviluppo di asma bronchiale sono effettuati secondo il tipo di reazioni allergiche (vedi Allergia ). La predisposizione ereditaria è importante. La presenza di precedenti malattie che contribuiscono alla comparsa di asma bronchiale (malattie infiammatorie dei polmoni e dei bronchi, cambiamenti nello stato del sistema nervoso, ecc.) È importante ma non necessaria. Nello sviluppo di un attacco, il ruolo principale è giocato dallo spasmo della muscolatura liscia dei piccoli bronchi, dal gonfiore della mucosa e dall'aumentata secrezione delle ghiandole mucose dei bronchi. Di conseguenza, si verifica un restringimento acuto del lume dei bronchi, che provoca un attacco di soffocamento.

Il quadro clinico (sintomi e segni). Gli attacchi di asma bronchiale possono verificarsi nella prima infanzia. Un numero significativo di pazienti si ammala durante la pubertà o la menopausa . Spesso il primo attacco viene osservato dopo qualsiasi malattia ( polmonite , morbillo, pertosse, malattie della sfera genitale femminile, ecc.), Spesso dopo violente agitazioni e sovratensioni psicologiche. Un attacco di asma bronchiale può verificarsi inaspettatamente, ma i precursori sono più spesso notati: disagio al petto, tosse, ecc. Spesso un attacco si verifica durante la notte. Il paziente di solito si siede appoggiandosi sulle sue mani, con una grave mancanza di respiro. La respirazione è rara (fino a 10 in 1 milione o meno), rumoroso, udibile a distanza. Torace nella posizione di un respiro profondo, poiché la forte espirazione è difficile. Muscoli respiratori ausiliari (capezzolo sternoclavicolare, muscoli delle costole), tosse secca o con una piccola quantità di espettorato viscoso, difficile da espellere sono coinvolti nella respirazione. Il paziente è solitamente coperto di sudore, il polso è accelerato, la temperatura corporea è normale. La durata dell'attacco da 20-30 minuti a diverse ore e persino giorni.

A volte l'asfissia dura per diverse settimane a brevi intervalli. Nei polmoni, percussione - suono in scatola, auscultazione - respiro indebolito, un gran numero di rantoli secchi. Con la fine di un attacco di asma bronchiale, l'espansione acuta dei polmoni scompare. Con frequenti attacchi, l' enfisema polmonare si sviluppa nel tempo (vedi) e la funzione della respirazione esterna è significativamente compromessa.

Con la fine di un attacco di asma bronchiale, il paziente inizia a respirare profondamente, tossendo una grande quantità di espettorato. Nell'espettorato si possono trovare: leucociti eosinofili, cristalli di Charcot-Leiden (octahedrons brillanti e incolori formati durante la disintegrazione dei leucociti eosinofili) e spirali di Kurshmann (i filamenti mucosi contorti si formano nei bronchi più piccoli quando si restringono). Nel sangue periferico si osserva eosinofilia , che riflette l'origine allergica dell'asma bronchiale.

La prognosi per l'asma è relativamente favorevole. Le morti sono rare. La prognosi è il migliore, più gli intervalli tra i due iniziano a soffocare. La prognosi è influenzata da complicanze e comorbidità.

Trattamento Durante un attacco si usa epinefrina (0,5 ml di una soluzione allo 0,1% sotto la pelle), atropina (0,3-0,5 ml di una soluzione allo 0,1% sotto la pelle), izadrina sotto forma di compresse sotto la lingua o inalazioni (0,5 % soluzione). Il soffocamento si arresta dopo 4-5 minuti. dopo aver applicato izadrina. Le persone con grave aterosclerosi o ipertensione arteriosa non dovrebbero avere epinefrina. L'efedrina (soluzione al 5% di 1-2 ml sotto la pelle) agisce molto più lentamente. Lo spasmo dei bronchi viene inoltre eliminato mediante somministrazione endovenosa di aminofillina (5-10 ml di soluzione al 2,4% in 10 ml di soluzione di glucosio al 40%). È prescritto a pazienti che soffrono di cardiosclerosi , ipertensione e altre malattie contemporaneamente all'asma bronchiale, in cui l'uso dell'adrenalina è inappropriato. Teofedrina e antistano applicano 1 compressa. Per gravi attacchi prolungati di asma, vengono prescritti farmaci corticosteroidi. Per fermare l'attacco, usare pediluvi caldi, biciclette sul retro, inalazione di varie erbe fumogene (asthmatolo, asmatino). Se l'attacco fallisce, il paziente deve essere ricoverato in ospedale.

Nel periodo tra gli attacchi conducono una terapia complessa.

In alcuni casi, possibile trattamento eziologico. Prevede l'eliminazione dell'allergene: la cessazione del contatto con alcune sostanze durante le allergie professionali, l'esclusione di alcuni alimenti con allergie alimentari, l'eliminazione di farmaci per allergie, de-worming con infezioni da elminti , riabilitazione di focolai di infezione con allergie microbiche, ecc. Per la stragrande maggioranza dei pazienti, patogenetici e trattamento sintomatico. La terapia patogenetica coinvolge la terapia desensibilizzante, antinfiammatoria e sedativa. Esistono desensibilizzazioni specifiche e non specifiche (desensibilizzazione). La desensibilizzazione specifica viene utilizzata nei casi in cui l'allergene è noto e consiste nell'introduzione dell'allergene in piccole quantità in dosi crescenti. Applicare una varietà di microbi e altri allergeni. I modi di introdurli nel corpo del paziente sono diversi: all'interno, sottocutanea, intracutaneamente. I metodi di desensibilizzazione non specifica includono la lattoterapia, l'autoemoterapia, la terapia tissutale , l'irradiazione del quarzo, ecc. Recentemente, vengono usati ormoni steroidei, istarlobina, ecc .. Gli ormoni steroidei sono usati solo con un trattamento senza successo con mezzi convenzionali ( efedrina , amminofillina , ecc.). Terapia sedativa: prescrivi bromuri , barbiturici, tranquillanti (trioxazina, meprobamato, ecc.). La lotta contro l'infezione è effettuata da farmaci antibatterici secondo regimi generalmente accettati.

I rimedi sintomatici che eliminano i sintomi della malattia includono antispasmodico (kellin 0,02 g, papaverina 0,02 g, tifo 0,03 g 3 volte al giorno); ridurre la permeabilità delle pareti dei capillari ( acido ascorbico 0,2 g 3 volte al giorno, ecc.); espettoranti (infusione di termopsi); enzimi dilatatori della flemma ( tripsina , chimotripsina ); cardiovascolare; ossigeno, ecc. Questi fondi vengono utilizzati a seconda delle condizioni del paziente.

Un posto importante è occupato da metodi fisici ( cultura fisica medica , terapia con aeroioni di ioni negativi, ultrasuoni , ecc.). I pazienti con asma bronchiale in remissione o con convulsioni infrequenti e lievi senza insufficienza respiratoria grave (località: Kislovodsk, Nalchik, Gelendzhik, costa meridionale della Crimea , ecc.) Sono soggetti a trattamento da resort in località climatiche, principalmente montane e marittime (in estate). ).

Il trattamento chirurgico dell'asma bronchiale è usato raramente.

Prevenzione I pazienti con asma bronchiale dovrebbero essere portati alla registrazione del dispensario nelle camere allergiche. Nella selezione professionale , prendere in considerazione la sensibilità del paziente.

L'asma bronchiale (asma bronchiale) è una malattia allergica caratterizzata da soffocamento parossistico ricorrente causato dal restringimento dei piccoli bronchi. La costrizione può essere dovuta al gonfiore della mucosa bronchiale; accumulo di muco viscoso (il cosiddetto discrinio); spasmo dei muscoli bronchiali. In diversi casi e fasi della malattia, il valore di ciascuno di questi fattori è diverso. La secrezione può essere scarsa - "asma secca" (asma sicca) o abbondante - "asma bagnato" (asma umida).

Il termine "asma bronchiale", spesso usato in modo non qualificato come "asma", viene utilizzato per definire un'ostruzione generalizzata delle vie aeree ricorrenti, che è almeno nelle sue fasi iniziali ed è parossistica e reversibile. Dovrebbe essere differenziato da "asma cardiaco" associato al fallimento del cuore sinistro, sebbene questo termine sia ora giustamente non usato. Le manifestazioni cliniche più importanti sono la mancanza di respiro e il respiro sibilante, anche se nell'asma grave l'ostruzione può essere così pronunciata che non esiste un ultimo sintomo. In alcuni casi è difficile decidere quale sia il concetto diagnostico più appropriato: "asma" o "bronchite". In questi pazienti la tosse e l'espettorato, oltre al respiro sibilante, sono sintomi pronunciati, ma l'ostruzione delle vie aeree può ancora essere ampiamente reversibile con farmaci come l'adrenalina o i corticosteroidi. La scelta del nome dipenderà da ciò che viene alla ribalta: ostruzione reversibile o tosse con espettorato.

La monografia espone le cause dell'asma e fornisce le loro caratteristiche. Si considera lo stato del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale nell'asma bronchiale. Molta attenzione è dedicata al trattamento e alla prevenzione dell'asma: il lavoro si basa sul grande materiale personale dell'autore e sui dati letterari.

La pubblicazione è destinata ai medici di medicina generale.

Lo scopo di questa monografia è di evidenziare alcuni aspetti dello stato attuale della questione dell'asma bronchiale. A tal fine, i risultati delle osservazioni cliniche, fisiologiche, biochimiche e morfologiche raccolte dall'autore e dal suo staff presso la Clinica ospedaliera I dell'istituto medico di Leningrado prendono il nome dall'accademico IP Pavlov (MP Berezina, P. I. Bul, V. P Burukhina, L. A. Glinskaya, N. Ya. Davidovich, M. V. Eremenko, N. N. Zubtsovskaya, D. M. Zlydnikov, 3. V. Ivanova, Yu. P. Ksenofontov, TS Lavrinovich , V. A. Leonova, N. N. Mercalova, I. G. Nazarov, V. G. Tuzikov, G. B. Fedoseyev, E. P. Uspenskaya, e altri) per l'ultimo 20 anni di lavoro insieme. Sono inoltre forniti riferimenti rilevanti che evidenziano il ruolo e l'importanza dei processi locali e generali alla base dell'inizio dell'asma bronchiale.

Un tale approccio allo studio del problema dell'asma bronchiale può contribuire alla comprensione di alcuni aspetti dell'eziologia, patogenesi, clinica, anatomia patologica e trattamento di questa malattia.

Il desiderio di considerare l'asma dal punto di vista del nervosismo come una malattia infettiva-allergica, associata principalmente all'autosensibilizzazione del corpo e al costante coinvolgimento del sistema nervoso centrale con i suoi cambiamenti funzionali, è il nostro compito.

INDICE
prefazione
Capitolo I. Lo stato attuale della teoria dell'asma bronchiale (dati brevi)
Capitolo II Eziologia dell'asma
La frequenza dell'asma
Malattie che precedono il primo attacco di asma bronchiale
Cause del primo attacco d'asma
Eredità in pazienti con asma bronchiale
Il fattore costituzionale nei pazienti con asma bronchiale
Sul meccanismo di sensibilizzazione in pazienti con asma bronchiale
Capitolo III. Caratteristiche cliniche e fisiologiche dell'asma bronchiale
Cause di attacchi di asma ripetuti
Dati da esame esterno di pazienti con asma bronchiale
Attacco di asma bronchiale
Malattie e complicanze correlate
Cambiamenti nello stato funzionale del sistema respiratorio
Cambiamenti nello stato funzionale del sistema cardiovascolare
Violazioni dello stato funzionale del sistema nervoso
Lo stato funzionale del fegato nei pazienti con asma bronchiale
Esami del sangue in pazienti con asma bronchiale
Espettorato in pazienti con asma bronchiale
Capitolo IV Anatomia patologica
Capitolo V. Trattamento di pazienti con asma bronchiale
Trattamento di un paziente con asma bronchiale durante un attacco
Alcuni trattamenti per i pazienti con asma bronchiale
letteratura