Composti organoclorurati Chlorindan pronto soccorso per avvelenamento

Composti organoclorurati

Composti organoclorurati - aldrin, dildrin, DDT, esaclorano, eptacloro, policloropenolo, cloruro, cloro, clorofenoli, ecc .; appartengono ai veleni nervosi e parenchimali, molti hanno un effetto irritante sul sistema respiratorio. Le proprietà di accumulo (accumulo) sono espresse, specialmente se esposte a eptacloro e cloruro. I più tossici sono il DDT e l'esaclorano.

Avvelenamento acuto. Il quadro clinico dipende dalla via del veleno, dalla dose o dalla concentrazione. Periodo nascosto da alcuni minuti a diverse ore.

In caso di ingestione, disturbi gastrointestinali ( nausea , vomito , dolore nella regione epigastrica e ipocondrio destro), mal di testa acuto e vertigini, si sviluppano debolezza generale e in avvelenamento grave - mancanza di respiro, febbre, andatura instabile, convulsioni. , disturbo della coscienza, coma. Nel sangue - leucocitosi, esrazione accelerata, anemia, ipocalcemia. Danno al fegato e ai reni Esposizione per inalazione - irritazione delle mucose del tratto respiratorio superiore e degli occhi (tosse, mancanza di respiro, rinite acuta, sanguinamento nasale, lacrimazione) e in alcuni casi - edema polmonare.

Quando vengono iniettate grandi quantità di veleno sulla pelle, si verificano lesioni cutanee (arrossamento della pelle, dermatite) in combinazione con manifestazioni tossiche generali.

Avvelenamento cronico. I cambiamenti nel sistema nervoso (nevrastenia, polineurite , encefalomielite neurite) in combinazione con una compromissione della funzionalità del fegato, dei reni, del tratto gastrointestinale, del sistema cardiovascolare e degli organi respiratori sono predominanti. Le malattie della pelle allergiche sono comuni.

Pronto soccorso e trattamento . In avvelenamento acuto - cessazione immediata del contatto con il veleno. Quando il veleno viene introdotto nel tratto gastrointestinale - abbondante lavaggio dello stomaco con soluzione di bicarbonato di sodio al 2%, acqua tiepida con una sospensione di carbone attivo (30 g / l) seguito da nomina di lassativi salini, carbone attivo, glucosio endovenoso con vitamina B1 e acido ascorbico, gluconato calcio , lenitivo, rimedi cardiaci. Quando depressione respiratoria - lobelia, citazione, respirazione artificiale, ossigeno. In avvelenamento acuto grave - ripetuti sanguinamenti seguiti dall'introduzione di una soluzione isotonica di cloruro di sodio con glucosio (per 800 ml di soluzione isotonica di cloruro di sodio - 200 ml di soluzione di glucosio al 2%). In caso di contatto con gli occhi - risciacquo con soluzione di bicarbonato di sodio al 2% o soluzione di cloruro di sodio isotonico. Dopo il contatto con la pelle, lavare le aree contaminate con acqua e sapone. Controindicato: adrenalina, morfina, droghe al cloro, grassi, alcol.

Nell'avvelenamento cronico, la terapia fortificante e sintomatica è indicata: glucosio, acido ascorbico, insulina vitamina B1, gluconato di calcio, barbiturici, piccole dosi di preparati di bromo, valeriana. La dieta è prevalentemente a base di latte vegetale, ricca di vitamine, con danni al fegato - ricotta, restrizione dei grassi, lipocaina.