Trattamento della malattia di Yuksovsko-Sartlanskaya (Gaffsky)

Malattia di Yuksovo-Sartlan

Malattia di Yuksovsko-Sartlan (sinonimo di Gaff) è una malattia acuta tossico-alimentare, manifestata dalla sconfitta dei muscoli scheletrici, dei reni e del sistema nervoso. Malattia di Yuksovsko-Sartlanskaya si verifica quando si mangia pesce di lago, nei tessuti di cui le sostanze tossiche si accumulano in acqua dal suolo e alcune piante. Negli esseri umani o negli animali, queste sostanze tossiche causano cambiamenti distrofici nelle cellule gangliari della corteccia cerebrale e nelle corna laterali del midollo spinale , nelle fibre muscolari striate e nell'epitelio dei tubuli contorti dei reni.

Nell'Unione Sovietica sono stati registrati focolai della malattia di Yuksovsko-Sartlan nell'area dei laghi Yuksovsky (regione di Leningrado) e Sartlan (Siberia occidentale), nella regione di Kharkiv, ecc.

La malattia inizia dopo poche ore, giorni dopo aver mangiato pesce velenoso, e si manifesta con dolore acuto ai muscoli, aggravato da movimenti o palpazione, vomito, aumento della sudorazione , febbre bassa e oliguria. L'urina acquisisce il colore delle briciole di carne: quando vengono esaminate, si trovano proteine, cilindri, mioglobina e creatina. Nell'1-2% dei casi, la malattia termina con la morte per asfissia o uremia e nella maggior parte dei casi la guarigione avviene in pochi giorni. La malattia posticipata di immunità non se ne va. Trattamento Il paziente deve essere ricoverato in ospedale. In ospedale, l'emodialisi (utilizzando un rene artificiale ) e lo scambio di trasfusioni di sangue (sanguinamento e sostituzione del sangue), soluzione di cloruro di sodio isotonico per via endovenosa e soluzione di glucosio al 5% vengono eseguite.

Assegna il riposo a letto e un sacco di drink.

Prevenzione : durante un focolaio di malattie sospette per la malattia di Yuksovsko-Sartlanskaya, proibire il consumo di pesce da questo serbatoio per determinarne la tossicità (test sui gatti, molto sensibile a questo veleno e morte entro pochi giorni dopo aver mangiato prodotti tossici).

Malattia di Yuksovsko-Sartlanskaya (sinonimo: Gaffer disease, Gaffian-Jux disease) - una malattia acuta (tossicità alimentare), manifestata dalla sconfitta dei muscoli scheletrici e dei reni (sindrome miorenale) con danno simultaneo al sistema nervoso.

La malattia di Yuksovo-Sartlan è conosciuta sotto forma di rare epidemie tra la popolazione dei villaggi di pescatori dei laghi Yuksovsky (Leningrad Oblast, 1934-1935) e Sartlan (Siberia occidentale, 1946-1948) quando si nutrono di pesce in condizioni di insolito regime di corpi idrici. I focolai della stessa malattia (oltre 1000 casi) sono stati osservati nel periodo 1924-1940. tra i lavoratori della Gaffer Bay nella Prussia orientale. I pesci (luccio, lucioperca, ecc.) Acquisiscono proprietà tossiche a causa di sostanze velenose lisciviate dal terreno, alghe o segale cornuta, che entrano nell'acqua quando il livello dell'acqua cambia, principalmente nella stagione primaverile-estiva. Allo stesso tempo con le persone, anche gli animali che mangiano pesce sono malati.

La sostanza tossica termostabile è principalmente contenuta nei tessuti ricchi di pesce e agisce sul sistema nervoso attraverso i recettori vascolari e altri, e porta anche alla perdita di glicogeno nei muscoli scheletrici e all'accumulo di acido lattico con il rilascio di mioglobina che, passando attraverso i glomeruli, danneggia l'epitelio tubulare. Nei casi gravi si sviluppa un'uremia mortale. L'iperkaliemia porta al danno miocardico. Il riutilizzo dei pesci causa nuovi attacchi della malattia.

I maggiori cambiamenti patologici si riscontrano nel sistema nervoso (gonfiore, vacuolizzazione fino alla necrosi delle cellule gangliari della corteccia, corna laterali del midollo spinale), nei muscoli scheletrici (necrosi delle fibre secondo il tipo di Tsenker, specialmente nei gastrocnemi, lombari, muscoli respiratori) e nei reni (accumulo di proteina granulare masse nella cavità delle capsule, gonfiore opaco dell'epitelio dei tubuli contorti, abbondanza di cilindri a grana fine).

La malattia inizia improvvisamente durante lo sforzo fisico (10-70 ore dopo aver mangiato pesce) con forti dolori ai muscoli delle gambe, delle braccia, della zona lombare e del torace, che aumentano con il minimo movimento (miosite alimentare acuta). A causa del forte dolore dei muscoli respiratori, la respirazione è difficile; sviluppare cianosi, secchezza delle fauci, iperidrosi, vomito. La coscienza è preservata. Sensibilità profonda salvata. Alla palpazione, i muscoli e i tronchi nervosi sono dolorosi. La temperatura è normale o sale a 38 °. C'è poca urina, è di colore rosso-marrone o marrone, contiene proteine ​​da 0,5 a 12, cilindri granulari e ialini, globuli rossi, mioglobina, creatina.

Un attacco doloroso dura da 3 ore a 4 giorni, poi il dolore gradualmente scompare, il normale colore dell'urina viene ripristinato, ma la proteinuria rimane per 1-3 settimane. Nell'1-2% dei casi, la morte per uremia si verifica, meno spesso - già nelle prime ore della malattia dall'asfissia dovuta a lesione dei muscoli respiratori.

Trattamento: riposo a letto, calore, terapia vitaminica, glicocoltura (a causa di danni muscolari). I metodi moderni per il trattamento del rene emolitico acuto, inclusa la trasfusione ematica di scambio, l'emodialisi, sono appropriati.

Risultati di prevenzione dall'eziologia della malattia. La tossicità del pesce può essere rilevata dal biocontrollo: dopo l'alimentazione di prodotti tossici nei gatti viene la paralisi e muoiono nei prossimi giorni.