Etica Medical Hippocratic Oath

Etica medica

Pagine: 1 2 3 4

L'etica medica è una parte dell'etica generale, che riguarda gli standard morali e morali che gli operatori sanitari dovrebbero essere guidati nel trattare con pazienti e compagni professionisti. La deontologia medica è strettamente associata al concetto di etica medica, che dovrebbe essere considerato come un insieme di principi e regole di comportamento degli operatori sanitari volti a conseguire il massimo beneficio per il paziente nel trattamento e nella prevenzione, all'adempimento del dovere medico, dell'operatore sanitario.

Il lavoro di un medico fa riferimento a quei tipi di attività che richiedono la conoscenza obbligatoria delle varie (in genere principalmente di questa professione) regole morali di comportamento nei rapporti con gli altri e, soprattutto, con le persone malate. Le attività degli operatori sanitari, comprese quelle medie, a causa della loro complessità e diversità, non sempre rientrano nel quadro delle norme ufficiali di legge, istruzioni e istruzioni. Spesso il medico deve agire in condizioni che escludono la possibilità di ottenere una consulenza o una guida qualificata. Il medico o altro operatore sanitario trova le ragioni per le sue azioni in questi casi non solo nelle leggi e nelle istruzioni esistenti, ma anche nelle regole morali stabilite della sua professione, nonché nella comprensione del debito medico (medico). L'etica medica è in gran parte un riflesso di queste regole mediche prevalenti e delle idee esistenti sul dovere medico (il dovere di un medico). L'esperienza di numerose generazioni di medici e dei migliori rappresentanti della professione medica si è cristallizzata nelle regole dell'etica medica.

Ippocrate

L'illustre medico dell'antichità, Ippocrate, non solo ha avanzato l'arte del trattamento molto in anticipo, ma per la prima volta ho sviluppato un sistema coerente di alcune regole del comportamento di un medico nei confronti di un paziente. Per i medici, secondo l'opinione di Ippocrate e dei suoi seguaci, le regole di base dovrebbero essere: non danneggiare, non rivelare i segreti del paziente, non ingannare il paziente, non disperare fino alla fine dell'opportunità di salvare il paziente, ecc. Queste e altre affermazioni sono diventate note come "Giuramento di Ippocrate" "; si riflettono nella cosiddetta promessa di facoltà, o giuramento del medico, - un impegno solenne, firmato dai medici alla fine della scuola. Il contenuto della promessa della facoltà era in gran parte un codice di etica medica . Lo sviluppo delle principali caratteristiche umane contenute nella promessa e promessa di Ippocrate giuria e un riflesso del codice morale del costruttore del comunismo è il giuramento del medico dell'Unione Sovietica, che viene preso dai cittadini dell'URSS che si sono laureati nelle scuole superiori dell'URSS e hanno ricevuto il titolo di dottore [Fondamenti della legislazione dell'URSS e delle Repubbliche dell'Unione sull'assistenza sanitaria (v. 13)].

Le opinioni etiche, comprese quelle relative alla medicina, sono sempre basate sulla classe. Sotto il capitalismo, in cui la base dell'assistenza medica è una pratica privata, una parte significativa dei medici e degli altri operatori sanitari cerca principalmente di raggiungere il benessere e il riconoscimento individuale, spesso a spese del paziente. Nei paesi capitalisti, il diritto alla "libertà" di prescrivere farmaci viene spesso usato dai medici per entrare in collusione con i farmacisti e le compagnie farmaceutiche, che danno "premi" ai medici per prescrivere farmaci costosi, a volte non necessari o addirittura dannosi.

Ci sono barriere insormontabili tra pazienti e medici nei paesi capitalisti, soprattutto quelli economici. Il medico è interessato ad aumentare la sua clientela, al fine di avere più pazienti, dal momento che il suo budget dipende dalle tasse che riceve dai pazienti.

La relazione dei medici tra di loro nel nostro paese e in altri paesi socialisti è fondamentalmente diversa dalle relazioni tra i medici dei paesi capitalisti. Lì, la pratica privata crea competizione tra loro, la lotta per la clientela. Nell'URSS e in altri paesi socialisti, l'assistenza medica accessibile e libera crea le condizioni per relazioni veramente amichevoli tra operatori sanitari, rispetto e assistenza reciproca.