estrogeni

estrogeni

Gli estrogeni sono ormoni femminili umani prodotti nelle ovaie. Gli estrogeni umani più importanti sono l'estradiolo-17-p, l'estrone e l'estriolo.

Come altri steroidi, contengono un nucleo ciclopentan perhydrophenanthrene. Differiscono dagli altri ormoni steroidei in quanto contengono 18 atomi di carbonio, al 10 ° atomo di carbonio non hanno un gruppo metilico, gli atomi di carbonio dell'anello A sono collegati da doppi legami, cioè formano un anello benzenico. L'idrogeno del terzo atomo di carbonio di questo anello benzenico è sostituito da idrossile, che è caratteristico dei fenoli. A causa di ciò, gli estrogeni hanno proprietà fenoliche e possono essere chimicamente caratterizzati come steroidi fenolici.

La principale proprietà biologica degli estrogeni è la loro capacità di esercitare un effetto specifico sugli organi genitali femminili e di stimolare lo sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie femminili. Pertanto, gli estrogeni hanno un effetto stimolante sulla crescita dell'utero, aumentano la vascolarizzazione, promuovono lo sviluppo delle ghiandole endometriali, provocano la proliferazione della mucosa vaginale, favoriscono la crescita delle ghiandole mammarie.

Con l'introduzione di estrogeni dall'esterno la loro attività biologica dipende dal metodo di somministrazione. Quando somministrato per via parenterale, l'estradiolo-17-p è il più attivo, l'estrone è il secondo più attivo, l'estriolo è il meno attivo. La quantità di estrogeni è espressa in unità di peso (microgrammi) o in unità di attività. L'attività di 0,1 microgrammi della preparazione standard di estrone è considerata 1 U di estrone e 1 U di estradiolo monobenzoato è l'attività di 0,1 microgrammi della preparazione standard di estradiolo monobenzoato.

Non tutte le sostanze con attività estrogenica sono steroidi. Un certo numero di estrogeni non steroidei sono stati prodotti sinteticamente: synestrol, sigitina, octestrolo, stilbestrolo, ecc.

Il posto principale di formazione di estrogeno in una donna sana non gravida è le ovaie. L'attività estrogenica ha il fluido follicolare e il corpo luteo. Gli estrogeni sono prodotti da cellule interne della teca e cellule interstiziali.

È impossibile determinare esattamente quale dei tre estrogeni menzionati sopra (estradiolo-17-p, estriolo o estrone) sia un vero ormone ovarico, poiché l'ovario secerne tutti e tre gli estrogeni.

Un altro luogo di formazione di estrogeni è la placenta, in cui sono in una forma legata. Così, nelle urine delle donne incinte, l'estriolo è in una forma legata.

Gli estrogeni sono prodotti non solo dalla femmina, ma anche dalle ghiandole sessuali maschili. Lo sperma umano contiene 1000 ml di 6 microgrammi di estrone, 10 microgrammi di estradiolo-17-P e 30 microgrammi di estriolo. Il luogo di formazione dell'estrogeno sono le cellule di Leydig o di Sertoli. Apparentemente l'estrogeno può formarsi dal testosterone.

Gli estrogeni sono anche formati dalle ghiandole surrenali. La rimozione delle ovaie nelle donne non porta a una completa cessazione della secrezione di estrogeni. La presenza di estrone nella ghiandola surrenale è dimostrata direttamente dall'analisi chimica.

Uno dei precursori degli ormoni steroidei, inclusi gli estrogeni, è l'acetato. Non è chiaro quale sia il percorso per la formazione di estrogeni dall'acetato. È stabilito che il colesterolo è sintetizzato da esso. Era naturale assumere che il colesterolo possa essere usato dall'organismo per l'ulteriore sintesi di estrogeni. Ma l'esperienza diretta con il colesterolo radioattivo non ha confermato questa ipotesi.

L'estradiolo-17-β e l'estrone si trasformano reciprocamente l'uno nell'altro. L'estriolo non si trasforma in estradiolo-17-β o estrone. Sulla base di questo, è stato stabilito il seguente schema di interconversione degli estrogeni: estradiolo <=> estrone -> estriolo. L'interconversione degli estrogeni può verificarsi in vari organi. Perché l'azione degli estrogeni richiede la presenza di organi interni. Circa 2/3 dell'attività di estrogeni che circolano nel sangue sono legati alle proteine ​​(estro proteiche).

Il principale luogo di distruzione dell'estrogeno è il fegato, in cui l'enzima agisce sull'estrogeno, i cozimasi svolgono un ruolo importante in esso, così come il riboflavina monofosfato. L'inattivazione degli estrogeni si verifica anche nell'utero, nei polmoni, ecc., Ma in misura minore. Non solo l'inattivazione degli estrogeni si verifica nel fegato, ma anche la loro attivazione.

Gli estrogeni inutilizzati nel corpo vengono escreti nelle urine e nelle feci.