Esofagoscopia

Esofagoscopia

Esofagoscopia è un esame dell'esofago con l'aiuto di un esofagoscopio bronchiale. Prodotto allo scopo di diagnosi e procedure di trattamento per corpi estranei (diagnosi e rimozione), tumori (biopsia), ustioni e cicatrici (bougie), diverticoli dell'esofago. L'esofagoscopia viene eseguita in anestesia locale o anestesia. Preparazione del kit di attrezzi - vedi Bronchoesofagoscopio. Dopo l'esofagoscopia, viene prescritta una dieta parsimoniosa, in alcuni casi con danno esofageo o sospetto di essa - nutrizione parenterale, antibiotici.

L'esofagoscopia negli adulti e nei bambini piccoli può essere eseguita in anestesia locale o con l'uso di anestesia.

Posizione del paziente con esofagoscopia . L'esofagoscopia può essere eseguita in diverse posizioni del paziente: a) in posizione seduta e con inclinazione del busto in avanti;
b) in posizione supina sul lato, sulla schiena e sullo stomaco;
c) nella posizione del ginocchio-gomito.

Tecnica dell'esofagoscopia. Il paziente si siede su una panca bassa o cade sullo stomaco in modo che la testa e le spalle pendono liberamente. La sua lingua è tenuta da un tovagliolo, come con laringoscopia. Il tubo esofageo sterile viene spalmato con olio di vaselina sterile.

L'esofagoscopio è tenuto dalla mano destra del medico, l'indice della mano sinistra che spinge verso l'alto il labbro superiore del paziente. La posizione iniziale del tubo si trova lungo la linea mediana della cavità orale. L'impugnatura del tubo viene sollevata verso l'alto per vedere l'epiglottide, che viene quindi bypassata, e l'estremità del tubo viene posta tra le cartilagini aritenoidi e la parete posteriore della faringe; rilasciare la lingua del paziente; Spingono in avanti le cartilagini aritenoidi, facendo scivolare contemporaneamente il tubo nella profondità dell'esofago. L'estremità del tubo viene portata al corpo estraneo. L'esofagoscopio in questo momento è fissato dalla mano sinistra del medico, e sulla destra entra nel forcipe, che viene aperto nel tubo. Il piano delle zampe delle pinze si trova in una posizione vantaggiosa per catturare il corpo estraneo. Le pinze del forcipe corrono lungo i lati dal corpo estraneo. Il corpo estraneo viene afferrato, le pinze sono fissate e, insieme al tubo sotto il controllo visivo, vengono estratte dall'esofago (Figure 15, 16).

Esofagoscopia (dal greco oisophagos - esofago e skopeo - Esamino, esaminano) - Esame dell'esofago mediante tubi metallici con bulbi elettrici (vedi Bronchoesofagoscopio).

Secondo il suo scopo, l'esofagoscopia può essere diagnostica e terapeutica (rimozione di corpi estranei, somministrazione di sostanze medicinali, biopsia, ecc.). L'esofagoscopia è indicata per malattie dell'esofago, corpi estranei, insorgenza improvvisa di un'eziologia sconosciuta, alterazioni cicatriziali.

L'esofagoscopia può essere eseguita nella posizione del paziente seduta con una testa lanciata all'indietro o sdraiata sulla schiena, sull'addome, sul lato destro o sinistro o nella posizione del ginocchio-gomito. Nei bambini di età inferiore ai 5 anni, l'esofagoscopia viene solitamente eseguita senza anestesia o in anestesia generale. Negli adulti, l'anestesia locale viene applicata sotto forma di lubrificazione o irrigazione della mucosa della radice della lingua, della parete posteriore della faringe, dell'ipofaringe e dell'ingresso all'esofago con soluzione di cocaina al 5-10% o soluzione all'1-3% di dicaina. Inoltre, per 30-40 minuti. prima dell'inizio della manipolazione, 1 ml di una soluzione al 2% di promedolo o 1 ml di una soluzione allo 0,1% di atropina viene iniettato per via sottocutanea per ridurre la salivazione e la rimozione dello spasmo dell'esofago. A volte ricorrere all'anestesia generale (specialmente in pazienti con facile eccitabilità, con un tipo di sistema nervoso squilibrato).

L'esofagoscopia è più comoda in posizione seduta (Fig. 1). Pre-lubrificando il tubo esofagoscopio con olio di vaselina per una migliore scivolosità, viene iniettato nella cavità orale e l'estremità del tubo viene portata nella lingua lungo la linea mediana della lingua, quindi la direzione dell'esofagoscopio viene improvvisamente cambiata. Ad angolo retto, il tubo è diretto verso il basso; con cautela, bypassare la radice della lingua, l'epiglottide, le cartilagini aritenoidi e avvicinarsi all'ingresso dell'esofago. Il momento più difficile e cruciale dell'esofagoscopia è il passaggio attraverso la prima costrizione fisiologica (la "bocca" dell'esofago), che sembra una fessura (Figura 2), un po 'concava posteriormente. In questo posto, ci sono spesso rotture di esofago. Quando si trasporta un tubo attraverso questo reparto, dovrebbe essere dato un leggero movimento rotatorio, spremendo in qualche modo la parete anteriore più malleabile dell'esofago. Un ulteriore esame dell'esofago prima che passi attraverso il diaframma non è particolarmente difficile, a condizione che l'esofago non sia spostato in una direzione o nell'altra. Quando si passa attraverso il diaframma, il corpo del paziente deve essere leggermente inclinato anteriormente. La membrana mucosa dell'esofago di una persona sana è di colore rosa pallido, le pieghe longitudinali sono chiaramente visibili. La parte cardiaca dello stomaco appare come una rosetta rosa pallida (Figura 3). Ad ogni inspirazione, il lume dell'esofago si allarga nella regione toracica e si restringe quando viene espirato. Estrarre lentamente il tubo dall'esofago, tenendo conto nel dettaglio dello stato della mucosa dell'esofago; Va tenuto presente che le lesioni di quest'ultimo o la rottura possono portare allo sviluppo di mediastinite. Lesioni della regione della cartilagine aritenoide o delle loro articolazioni possono causare compromissione della mobilità laringea.

Esistono metodi di esofagoscopia retrograda cosiddetti, in cui il tubo dell'esofagoscopio viene iniettato nella gastrostomia. Durante la manipolazione, il medico deve sempre assicurarsi che il tubo avanzi in base all'asse dell'esofago con un lume chiaramente visibile. Se il tubo non è posizionato correttamente, la visibilità del lume e delle pareti dell'esofago è scarsa, la correzione della direzione del tubo deve essere eseguita non aumentando la pressione sulle pareti dell'esofago, ma principalmente modificando la posizione della testa e del tronco del paziente. Uno dei maggiori ostacoli nell'esofagoscopia è il riempimento del lume dell'esofago e del tubo esofagoscopio con saliva, muco, residui di cibo, sangue, materiale di contrasto, contenuto dello stomaco. Vengono rimossi con speciali sonde lunghe con un taglio ad un'estremità, che viene avvolto con ovatta o mediante aspirazione.

Fig. 1. Esofagoscopia in posizione seduta.
Fig. 2. "Bocca" dell'esofago (un tipo con esofagoscopia).
Fig. 3. Cardia in norma (un tipo a un'esofagoscopia).