eritropoietina

eritropoietina

Le eritropoietine (dal greco Erythros - rosso e poieo - formano, creano) sono stimolanti dell'eritropoiesi, che si formano nell'organismo in quantità maggiore durante l'ipossia e svolgono un ruolo importante nel meccanismo di sviluppo dell'eritrocìa compensante l'ipossia. L'eritropoietina è determinata nel siero e nel plasma ed escreta nelle urine. In condizioni fisiologiche, il contenuto di eritropoietina è piccolo; aumenta con la perdita di sangue e rimane nell'atmosfera di bassa pressione parziale di ossigeno (ad esempio, tra gli scalatori). Nella pratica clinica, il contenuto di eritropoietina aumenta con deficienza di B12, ipo-e aplastica, nonché anemia emolitica, con insufficienza respiratoria, a volte con ipernefromi. Con l'anemia in pazienti con malattia renale, l'eritropoietina è rara. Per natura chimica, le eritropoietine sembrano essere glicoproteine. Il luogo di formazione dell'eritropoietina non è noto con precisione, ma vi sono prove convincenti del significato nella formazione di eritropoietina renale (il loro apparato iuxtaglomerulare). Il punto di applicazione dell'eritropoietina sono i giovani elementi eritroblastici del midollo osseo, la cui proliferazione sotto l'influenza dell'eritropoietina è migliorata.

I metodi per la determinazione dell'eritropoietina sono lo studio dell'intensità dell'eritropoiesi con l'introduzione dei substrati testati sugli animali o l'aggiunta alla coltura del midollo osseo in vitro.

Vedi anche emopoiesi.