Lampada eritematale

Lampada eritematale

La lampada eritema (lampada a raggi UV eritema, EIW) è una lampada al mercurio a bassa pressione con un tubo di vetro UV lungo 436,5 o 834 mm e diametro di 25 mm. Il limite inferiore della trasmissione dei raggi ultravioletti è λ circa 280 micron.

Il tubo contiene una goccia di mercurio e argon (vedi lampada al quarzo mercurio). La superficie interna del tubo (figura 1) è rivestita con fosforo (alofosfato di calcio e zinco, attivato da tallio), che ha emissione nella regione di λ = 280-380 m / a (massimo in λ = 313 mmk). Quando una lampada eritematosa è in funzione, una corrente di 0,26-0,34 a e una tensione di 586 V passa nel mezzo gassoso tra gli elettrodi - spirali di tungsteno 2, rivestite con pasta di ossido, eccitando il bagliore dei vapori di mercurio. Coerentemente, l'induttanza 3 e l'avviatore 4, attraverso il quale si accende la lampada, sono inclusi nel circuito di alimentazione della lampada.


Schema della lampada eritema: 1 - la superficie interna del tubo; 2 - bobine di tungsteno; 3 - acceleratore; 4 - antipasto.

Producono lampade eritema con una potenza di 15 e 30 W con una tensione di alimentazione di 127 e 220 V. La lampada brucia per 1000 ore. La lampada per eritema può essere utilizzata solo negli irradiatori o con lampade di illuminazione. La lampada eritema è usata principalmente per scopi profilattici in condizioni in cui il corpo umano riceve insufficienti raggi ultravioletti (nell'estremo nord, quando lavora in stanze sotterranee), così come nelle istituzioni per bambini, ecc.

L'irradiazione generale inizia con 1 / 4-1 / 2, biodoses a giorni alterni o giornalieri (vedi Light therapy).