Trattamento epulis

epulis

L'epulide è una crescita benigna simile a un tumore che si verifica sul processo alveolare delle mascelle, più spesso nella regione dei piccoli molari.

immagini di epulis
Epulis nella regione del processo alveolare della mascella inferiore (a destra)

Eziologia: irritazione prolungata della mucosa, alterazioni ormonali (gravidanza). Di solito si osserva all'età di 25-40 anni.

L'epulide può essere di pochi millimetri fino a 2-3 cm o più di diametro, situata più spesso dal lato del vestibolo della cavità orale (fig.).

L'epulide dei colori può corrispondere al colore della gomma, ma più spesso è bruno-rossastro, brunastro, cianotico. A volte la superficie dell'epulis è ulcerata, che di solito è associata a trauma permanente (bordo tagliente del dente, protesi).

L'epulide di solito ha una forma a fungo, si trova sul peduncolo, meno spesso su una base larga, palpabile a qualche spostamento, può essere morbida o abbastanza dura al tatto; cresce lentamente, non causa dolore I denti nella regione epulis sono a volte mobili, leggermente spostati. Sul roentgenogram , la rarefazione del tessuto osseo nella regione della base epulis è evidente.

Trattamento operatorio, la rimozione dell'epulis viene effettuata sotto forma di escissione, sfuggente di 2-3 mm attorno alla gamba, fino all'osso.

Le aree ossee ammorbidite vengono raschiate con un cucchiaio affilato o forate con boro. La rimozione dei denti adiacenti è indicata solo con cambiamenti significativi nell'osso.

Epulis (epulis, dal greco epi-on e oulon-gum) è una crescita del tessuto connettivo simile a un tumore situata nella regione dei processi alveolari delle mascelle. L'epulide può provenire dai tessuti del processo alveolare, meno spesso dalla mandibola. Il gruppo epulis è unito da eterogenee formazioni eziologiche e morfologiche.

Gli studi clinici, istologici e istochimici distinguono: epuliti tumorali come fibroma, angiomi, osteoblasti e proliferazioni tumorali (epilys di natura infiammatoria e ormonale).

I fibromi di tipo epulis sono caratterizzati istologicamente dalla presenza di un gran numero di fasci di fibre di collagene a forma di feltro con un piccolo numero di fibroblasti allungati tra di loro. Istochimicamente, queste epoche mostrano un gran numero di mucopolisaccaridi neutri situati lungo il corso di fasci di fibre di collagene. Il contenuto di mucopolisaccaridi acidi è insignificante qui.

Le epilisi come gli angiomi si manifestano istologicamente per la pronunciata proliferazione dei capillari sanguigni, così come per la presenza di caverne significative piene di sangue o linfa (emangioma, linfangioma). Istochimicamente, in queste epoche, una piccola quantità di mucopolisaccaridi neutri si trova negli interstrati del tessuto connettivo tra i vasi. Particolarmente tipico per loro è una grande quantità di RNA nel citoplasma delle cellule endoteliali.

Morfologicamente, le epilazioni di tipo osteoblastoclastoma sono caratterizzate dalla presenza di due tipi di cellule (piccole mononucleate e grandi multinucleate), cavità cistiche e accumulo di cristalli di emosiderina. Le cellule mononucleate costituiscono la maggior parte di queste epigoni. Per le loro dimensioni, la forma dei nuclei e il citoplasma, assomigliano ai giovani fibroblasti. In queste cellule, ci sono spesso figure di mitosi. Le cellule giganti multinucleate si trovano nello stroma epilis senza ordine apparente. Le loro dimensioni, così come la loro forma, sono soggette a notevoli fluttuazioni. I siti di accumulo di cellule giganti sono circondati dalla periferia da una densa capsula fibrosa. Tra le cellule nucleate singole di queste epigoni c'è una fitta rete di fibre argirofile. Per loro natura e posizione, queste fibre assomigliano alle fibre di reticolina degli organi ematopoietici. Istochimicamente, una grande quantità di RNA è presente nel citoplasma delle cellule giganti. Secondo la teoria di AV Rusakov, lo sviluppo dell'epilessia del tipo di osteoblastoklasoma si verifica dalle cellule del midollo osseo fibroso.

L'epulide di natura infiammatoria e ormonale rappresenta morfologicamente crescite di tessuto di granulazione di diverso grado di maturità con infiltrazione a cellule rotonde marcatamente espressa. Istochimicamente, in questo gruppo di epigoni, si trova un contenuto significativo di mucopolisaccaridi acidi, e nei leucociti costantemente presenti c'è una grande quantità di glicogeno.

Nello strato di epitelio, coprendo epuleti di tutti i tipi, contiene una quantità significativa di glicogeno. Quanto più pronunciata è la crescita di immersione dell'epitelio, tanto più glicogeno in esso.

Clinicamente, le epigoni hanno una radice più o meno pronunciata, sono ricoperte con l'epitelio della mucosa orale, sono indolori, benigni, ma sono soggette a recidiva, si verificano più spesso nelle donne, possono verificarsi a qualsiasi età e talvolta sulla mascella sdentata (Figura 1).

Le epulises del tipo di fibroma (la Figura 2) sono tumori di una coerenza stretta elastica, un colore rosa pallido; si trovano nella maggior parte dei casi su una base ampia, non sanguinano anche con un trauma significativo, crescono molto lentamente, nel corso degli anni e possono raggiungere dimensioni considerevoli. Sono principalmente proliferazione periostale del tessuto di collagene.

Tipo di epulide di superficie di angioma (Figura 3), più spesso tuberosa, consistenza morbido-elastica, colore bluastro o rosso porpora. La principale caratteristica clinica dell'epulo di questa specie è la tendenza a sanguinare, anche con il minimo trauma, con sanguinamento qui di natura pulsante e con arresti di difficoltà. Queste epoche sono di dimensioni molto rare. Cambiamenti radiologicamente rilevati nel tessuto osseo sottostante, caratteristico del tipo capillare di angioma osseo.

Epilisi del tipo osteoblastoklastomy (Figura 4) sono nella maggior parte dei casi situate all'apice del processo alveolare su una base ampia, hanno una colorazione bluastra-cremisi con una sfumatura marrone, una consistenza elastica. Crescono relativamente velocemente e variano di dimensioni. Radiologicamente esiste una rarefazione del tessuto osseo.

Epilisi di natura infiammatoria (Figura 5), ​​di regola, si trovano nello spazio interdentale nell'area dei denti distrutti, protesi e guarnizioni mal fatte. Hanno un colore rosa brillante, una consistenza morbida ed elastica. Le dimensioni significative sono raramente raggiunte. Sul roentgenogramma si osserva solo una lieve atrofia del setto interdentale. Epilisi di natura ormonale si sviluppano nei bambini nel periodo puberale e nelle donne durante la gravidanza (principalmente nella seconda metà).

Il quadro clinico è lo stesso di quando epulis di natura infiammatoria.

Il trattamento di tutti i tipi di epuleti nella maggior parte dei casi è operativo e consiste nella rimozione del tumore all'interno del tessuto sano preservando i denti intatti situati accanto all'epulis. Nel trattamento dell'epilessia come l'angioma, oltre alla chirurgia, la scleroterapia viene anche utilizzata con la miscela uretano-chinidina. Nel trattamento delle epilessie di natura infiammatoria dopo l'escissione, specialmente nei casi di recidive, si raccomanda di somministrare idrocortisone sotto forma di iniezioni (1 ml tre volte) nella piega transizionale del vestibolo della cavità orale.