Tessuto epiteliale (epitelio)

Tessuto epiteliale

Il tessuto epiteliale (sinonimo di epitelio) è un tessuto che riveste la superficie della pelle, la cornea dell'occhio, le membrane sierose, la superficie interna degli organi cavi dell'apparato digerente, respiratorio e genito-urinario e la formazione delle ghiandole.

Il tessuto epiteliale è caratterizzato da un'elevata capacità rigenerativa. Diversi tipi di tessuto epiteliale svolgono diverse funzioni e quindi hanno strutture diverse. Quindi, il tessuto epiteliale, che svolge principalmente le funzioni di protezione e delimitazione dall'ambiente esterno (epitelio cutaneo), è sempre multistrato, e alcune delle sue specie sono dotate di uno strato corneo e partecipano al metabolismo delle proteine. Il tessuto epiteliale, in cui la funzione del metabolismo esterno è il principale (epitelio intestinale), è sempre a un solo strato; ha microvilli (bordo spazzola), che aumenta la superficie di aspirazione della cella. Questo epitelio è anche ghiandolare, evidenziando lo speciale segreto necessario per proteggere il tessuto epiteliale e l'elaborazione chimica delle sostanze che penetrano attraverso di esso. I tipi di tessuto epiteliale renale e celomelico svolgono le funzioni di assorbimento, secrezione, fagocitosi ; sono anche a un solo strato, uno di essi è dotato di un bordo a spazzola, l'altro ha scanalature pronunciate sulla superficie basale. Inoltre, alcuni tipi di tessuto epiteliale hanno spazi intercellulari stretti permanenti (epitelio renale) o appaiono periodicamente grandi aperture intercellulari - stomi (epitelio celiaco), che contribuiscono ai processi di filtrazione e assorbimento.

Tessuto epiteliale (epitelio, dal greco epi - on, sopra e thele - capezzolo) - tessuto di confine che riveste la superficie della pelle, la cornea dell'occhio, le membrane sierose, la superficie interna degli organi cavi dell'apparato digerente, respiratorio e urogenitale (stomaco, trachea, utero, ecc. ) .. La maggior parte delle ghiandole è di origine epiteliale.

La posizione limite del tessuto epiteliale è dovuta alla sua partecipazione ai processi metabolici: lo scambio di gas attraverso l'epitelio degli alveoli polmonari; assorbimento dei nutrienti dal lume dell'intestino nel sangue e linfa, il rilascio di urina attraverso l'epitelio dei reni, ecc. Inoltre, il tessuto epiteliale svolge anche una funzione protettiva, proteggendo i tessuti sottostanti dagli effetti dannosi.

A differenza di altri tessuti, il tessuto epiteliale si sviluppa da tutti e tre i fogli embrionali (vedi). Dall'ectoderma, l'epitelio della pelle, la cavità orale, la maggior parte dell'esofago, la cornea dell'occhio; dall'endoderma - l'epitelio del tratto gastrointestinale; dal mesoderma - l'epitelio degli organi del sistema genito-urinario e le membrane sierose - il mesotelio. Il tessuto epiteliale si verifica nelle prime fasi dello sviluppo embrionale. Essendo parte della placenta, l'epitelio partecipa allo scambio tra la madre e il feto. Tenendo conto delle peculiarità dell'origine del tessuto epiteliale, si suggerisce di suddividerlo nell'epitelio pelle, nell'intestino, nel rene, nel celomelio (mesotelio, epitelio delle gonadi) ed ependhelial (epitelio di alcuni organi di senso).

Tutti i tipi di tessuto epiteliale sono caratterizzati da una serie di caratteristiche comuni: le cellule epiteliali formano collettivamente uno strato continuo situato sulla membrana basale, attraverso il quale viene alimentato il tessuto epiteliale che non contiene vasi sanguigni ; il tessuto epiteliale ha un'alta capacità rigenerativa e l'integrità della formazione danneggiata, di regola, viene ripristinata; cellule del tessuto epiteliale caratterizzate dalla polarità della struttura dovuta a differenze nel basale (situato più vicino alla membrana basale) e l'opposto - la parte apicale del corpo cellulare.

All'interno del serbatoio, la connessione delle cellule vicine viene spesso effettuata con l'aiuto di desmosomi - speciali strutture multiple di dimensioni submicroscopiche, composte da due metà, ognuna delle quali sotto forma di ispessimento si trova su superfici adiacenti di celle vicine. La fessura a forma di fessura tra il mezzo-desmo è piena di una sostanza, apparentemente di natura carboidratica. Se gli spazi intercellulari sono allargati, i desmosomi si trovano alle estremità del citoplasma delle cellule di contatto che si fronteggiano. Ogni coppia di tali rigonfiamenti ha, con microscopia ottica, una sorta di ponte intercellulare. Nell'epitelio dell'intestino tenue, gli spazi tra le cellule adiacenti sono chiusi dalla superficie a causa della fusione delle pareti cellulari in questi luoghi. Tali siti di fusione sono stati descritti come piastre di chiusura. In altri casi, queste strutture speciali sono assenti, le celle adiacenti contattano le loro superfici uniformi o sinuose. A volte i bordi delle celle sono sovrapposti. La membrana basale tra l'epitelio e il tessuto sottostante è formata da una sostanza ricca di mucopolisaccaridi e contenente una rete di fibrille fini.

Le cellule del tessuto epiteliale sono coperte dalla superficie dalla membrana plasmatica e contengono organoidi nel citoplasma. Nelle cellule attraverso le quali i prodotti metabolici vengono intensamente rilasciati, la membrana plasmatica della parte basale del corpo cellulare viene piegata. Sulla superficie di un certo numero di cellule epiteliali, il citoplasma forma piccole escrescenze dirette verso l'esterno - microvilli. Sono particolarmente numerosi sulla superficie apicale dell'epitelio dell'intestino tenue e delle sezioni principali dei tubuli contorti dei reni. Qui i microvilli sono paralleli tra loro e collettivamente la luce-ottica ha la forma di una striscia (cuticola dell'epitelio intestinale e bordo del pennello nel rene). I microvilli aumentano la superficie di aspirazione delle cellule. Inoltre, nei microvilli della cuticola e del bordo del pennello sono stati trovati numerosi enzimi.

Ciglia sulla superficie dell'epitelio di alcuni organi (trachea, bronchi, ecc.). Tale epitelio, che ha sulla sua superficie le ciglia, era chiamato ciliare. A causa del movimento delle ciglia dagli organi respiratori, le particelle di polvere vengono rimosse, negli ovidotti viene creato un flusso di fluido direzionale. La base delle ciglia, di regola, è 2 fibrille periferiche centrali e 9 accoppiate associate ai derivati ​​dei centrioli - corpi basali. Avere una struttura simile e flagelli spermatozoi.

Con una polarità pronunciata dell'epitelio, il nucleo si trova nella parte basale della cellula, sopra i mitocondri, il complesso del Golgi, i centrioli. Il reticolo endoplasmatico e il complesso di Golgi sono sviluppati specialmente nelle cellule secernenti. Nel citoplasma dell'epitelio, che subisce un grande carico meccanico, si sviluppa un sistema di filamenti speciali: le tonofibrille, che creano una struttura che impedisce la deformazione delle cellule.

Secondo la forma delle cellule, l'epitelio è suddiviso in cilindrico, cubico e piatto, e in base alla disposizione delle cellule è a un solo strato e multistrato. Nell'epitelio a strato singolo, tutte le cellule si trovano sulla membrana basale. Se le cellule hanno la stessa forma, cioè sono isomorfe, i loro nuclei si trovano sullo stesso livello (in una riga) - si tratta di un epitelio a fila singola. Se nelle cellule epiteliali a strato singolo di forme diverse si alternano, i loro nuclei sono visti a diversi livelli - epitelio anisomorfo a più file.

Nell'epitelio multistrato, solo le cellule dello strato inferiore si trovano sulla membrana basale; I livelli rimanenti si trovano sopra di esso e la forma della cella di diversi strati non è la stessa. L'epitelio a più strati si distingue per la forma e la condizione delle cellule dello strato esterno: epitelio planare multistrato, cheratinizzante multistrato (con strati di squame cheratinizzate sulla superficie).

Un tipo speciale di epitelio multistrato è l'epitelio transitorio del sistema escretore. La sua struttura varia a seconda dello stiramento della parete dell'organo. In una vescica estesa, l'epitelio transizionale è assottigliato e consiste in due strati di cellule - basali e integumentari. Con una contrazione del corpo, l'epitelio si ispessisce bruscamente, la forma delle cellule dello strato basale diventa polimorfica e i loro nuclei si trovano a livelli diversi.

Le cellule tegumentari diventano a forma di pera e si sovrappongono.