Epididimite acuta trattamento cronico

epididimite

L'epididimo è un'infiammazione dell'epididimo. Epididimite separata non specifica, causata da stafilococchi o streptococchi e da epididimite specifica: tubercolosi, gonorrea, brucellosi, sifilitico. Gli agenti patogeni penetrano nell'epididimo direttamente sul dotto deferente, ad esempio con interventi strumentali - cateterizzazione della vescica, bougie, cistoscopia o patogeni ematogeni per influenza, angina, brucellosi, polmonite , ecc.

Il decorso clinico distingue tra epididimite acuta e cronica. L'epididimite acuta si sviluppa rapidamente: i dolori compaiono nella parte interessata dello scroto, irradiandosi alle regioni inguinale e iliaca, la temperatura corporea sale a 39-40 °, l'epididimo aumenta notevolmente di dimensioni, diventa denso, acutamente doloroso alla palpazione , la corrispondente metà dello scroto aumenta, la sua pelle perde la sua solita piegatura, diventa liscia, iperemica, calda al tatto. A volte il testicolo cresce a causa dell'accumulo di fluido sieroso tra le sue membrane - la cosiddetta idropisia reattiva del testicolo (vedi Hydrocele ). Con un trattamento tempestivo, la temperatura viene normalizzata entro 4-7 giorni, il dolore diminuisce. L'infiltrazione dura fino a due mesi. L'epididimite cronica aspecifica può ripresentarsi, con l'infiltrato dell'epididimo a volte completamente non assorbito; periodicamente c'è un esacerbazione del processo con un quadro clinico di epididimite acuta, ma solitamente la reazione al dolore e alla temperatura sono meno pronunciate.

Il più comune tra le specifiche - l'epididimite tubercolare spesso inizia in modo acuto, ha un decorso prolungato, porta alla formazione di una cavità nell'appendice; può sorgere fistole dello scroto con una secrezione purulenta.

L'epididimite da brucellosi inizia con il testicolo e quindi il processo passa all'epididimo. All'inizio - clinica di epididimite affilata, dopo 15-20 giorni l'epididimite prende un corso cronico.

L'epididimite gonorrhea è una complicanza dell'uretra gonorrhea. Scorre secondo il tipo di epididimite acuta non specifica. Il testicolo non è coinvolto nel processo.

L'epididimite sifilitica si verifica quando il processo cambia dal testicolo. È osservato raramente.

La complicazione dell'epididimite è spesso sterilità : dopo l'epididimite bilaterale - nell'80-90%, dopo unilaterale - nel 4-5% dei casi.

La diagnosi di epididymitis è istituita sulla base del quadro clinico descritto, l'anamnesi e le prove di laboratorio delle analisi del paziente.

L'epididimite dovrebbe essere differenziata con strangolata ernia inguinale e scrotale, orchite, torsione del testicolo. Il dolore che a volte si diffonde con l'epididimite destra nell'ileo causa un attacco di appendicite acuta o colica renale, ma i caratteristici cambiamenti locali nell'epididimo, l'assenza di sintomi di irritazione del peritoneo e il dolore nell'effleurage nella regione lombare rendono possibile una corretta diagnosi.

L'epididimite acuta non specifica con trattamento tempestivo e corretto è curata e raramente segue un decorso cronico ricorrente.

Il principale metodo di trattamento per l'epididimite è la terapia antibatterica: penicillina 300.000 unità 2 volte al giorno e streptomicina 0,25-0,5 g 2 volte al giorno per via intramuscolare per 7-10 giorni. L'effetto favorevole sul decorso dell'epididimite acuta ha un blocco di novocaina del cordone spermatico (60 ml di soluzione allo 0,25% di novocaina, 500 000 unità di penicillina e 0,5 g di streptomicina).

Quando viene prescritta l'epididimite prima di coricarsi, immobilizzazione dello scroto con una sospensione (vedi), che può essere sostituita con una benda a forma di T. Quando epididimite acuta nei primi due giorni, applicare freddo locale (vescica di ghiaccio); nelle successive - compresse riscaldanti, scaldini, procedure di fisioterapia. Con l'epididimite tubercolare, l'uso di procedure termiche è controindicato. Se l'epididimite acuta si verifica con una temperatura elevata, fenomeni di intossicazione, è indicato un trattamento ospedaliero.

Il trattamento di tubercolosi, brucellosi, gonorrea, epididimite sifilitica è specifico (vedere tubercolosi , brucellosi , gonorrea , sifilide ).

Trattamento chirurgico - vedi Epididemectomia .

Epididimite (epididimo, dall'epididimo greco - epididimo) - infiammazione dell'epididimo.

L'epididimite nella maggior parte dei casi è una complicanza dell'uretra (vedi), meno comuni malattie infettive o virali (influenza, tifo, sepsi, brucellosi). Nel primo caso, l'agente causale penetra nell'appendice dall'uretra intrakanalykulyarno o linfogenicamente. Epididimite può anche verificarsi dopo una lesione scrotale. Esistono epididimiti aspecifiche e specifiche.

L'epididimite nonspecifica è causata da vari microrganismi, il più delle volte stafilococco.

Il decorso dell'epididimite aspecifica può essere acuto o cronico. L'epididimite acuta di solito inizia con un improvviso aumento di temperatura, dolore al testicolo e gonfiore dell'epididimo, che stanno rapidamente crescendo. L'appendice è densa, dolorosa, copre il testicolo sotto forma di elmetto sulla sua superficie posteriore, dall'alto e dal basso. L'essudato infiammatorio negli involucri del testicolo (periorite) sfuma i confini tra il testicolo e l'appendice e viene palpato come un conglomerato comune. Il periodo acuto della malattia dura di solito 1-1,5 settimane, poi l'infiammazione si riduce gradualmente. L'infiltrato nell'epididimo si dissolve gradualmente, a volte c'è un piccolo sigillo cicatrico nella coda dell'appendice. Meno spesso la malattia fin dall'inizio è letargica, cronicamente. Il dolore è piccolo, il gonfiore cresce lentamente, la temperatura è normale o subfebrilla.

L'epididimite traumatica si sviluppa immediatamente dopo la lesione dell'epididimo. Forma un ematoma, l'appendice si gonfia. L'epididimite traumatica procede lentamente.

La diagnosi di epididimite acuta è semplice. In presenza di versamento nel testicolo, è difficile sondare un epididimo infiammato, allargato e differenziare l'epididimite con orchite o orhoepididymitis. All'ultimo quadro clinico è più pronunciato.

Trattamento Con l'epididimite acuta, è indicato il riposo a letto. Applicare le sospensioni per proteggere l'appendice infiammata da urti e lesioni minori e calore sotto forma di impacco caldo o di acqua calda. È molto efficace somministrare 20 ml di una soluzione all'1% di novocaina insieme a 200.000 o 300.000 unità di penicillina (blocco di novocaina) nel cordone spermatico. A seconda della sensibilità della flora, isolata dall'urina o dalla scarica uretrale, vengono usati vari antibiotici.

Dopo che i sintomi acuti si sono calmati, vengono prescritti preparati di iodio e localmente - diatermia o UHF, tamponi di fango.

Come risultato dell'epididimite trasferita, i tubuli dell'epididimo e il segmento adiacente del dotto deferente diventano nella maggior parte dei casi impraticabili per gli spermatozoi.

Epididimite specifica , principalmente tubercolare, gonorrhea e molto raramente sifilitica e brucellosi.

L'epididimite tubercolare , di regola, è accompagnata da tubercolosi della prostata, vescicole seminali. L'infezione si verifica per via ematogena, linfatica o urinogenica. In quest'ultimo caso, l'infezione da urina contenente mycobacterium tuberculosis (con tubercolosi del rene), cade nell'appendice del testicolo dal retro dell'uretra lungo il dotto deferente.

Ci sono due forme cliniche di epididimite tubercolare - cronica e acuta. All'inizio - il più frequente - l'epididimite di tubercolosi comincia impercettibilmente; quando vi è un leggero dolore o una sensazione di pesantezza nello scroto, nell'appendice si trova già un infiltrato o un nodo denso e tubercolare.

Tubercolosi dell'epididimo: 1 - il testicolo non è interessato; 2 - il processo di tubercolosi dall'epididimo si rivolse al testicolo.

La vena cava è ispessita, sclerosa, non molto dolorosa, come l'appendice; Nel corso della sua formazione si determinano ispessimenti distinti.

In circa il 20% dei casi, l'epididimite da tubercolosi inizia vigorosamente, secondo il tipo di epididimite acuta non specifica. Il periodo acuto dura di solito 10-15 giorni. I dolori diminuiscono gradualmente, le dimensioni del gonfiore diminuiscono e la malattia diventa cronica. Rimane una consistenza densa, cartilaginea, infiltrazione poco o indolore (fig.). Con la transizione del processo al testicolo, si forma un conglomerato comune. I granulomi della tubercolosi sono fusi; cavità cavernose piene si aprono nel tessuto sottocutaneo, formando un ascesso stagnante, che poi si rompe attraverso la pelle dello scroto con alcune fistole.

La diagnosi di epididimite tubercolare si basa su flusso lento, indolenzimento, tuberosità e consistenza cartilaginea del nodo nell'appendice e sulla ghiandola prostatica, sclerotizzata, dotto deferente chiaro. Nelle prime fasi della malattia, questi sintomi sono assenti e la diagnosi è quindi difficile. Particolarmente convincenti sono gli ascessi fluttuanti e freddi dello scroto e l'escrescenza dell'appendice della fistola sulla pelle dello scroto. Con piuria significativa, è necessario stabilire se la tubercolosi dei reni che accompagna l'epididimite tubercolare si verifichi nel 50% dei casi contemporaneamente. La diagnosi differenziale è effettuata con sifilide e neoplasie maligne dell'appendice: con loro il processo comincia con il testicolo, e non con l'epididimo, raramente si formano fistole. Da epididimite gonorrhea differenziare dalla storia (uretrite recentemente trasferito), esordio acuto, la presenza di scarico dall'uretra, reazioni sierologiche positive.

La chemioterapia antitubercolare è inefficace, il trattamento dell'epididimite da tubercolosi è per lo più operativo. L'operazione di scelta è l'epididymectomia. Si riflette favorevolmente nel corso del concomitante processo tubercolare nella ghiandola prostatica e nelle vescicole seminali. Se durante l'operazione, quando l'epididimo si separa, diventa chiaro che l'infiltrato o il decadimento tubercolare è passato al testicolo, e il bordo adiacente del testicolo (se la zona rimossa non supera i 2 cm di diametro) viene rimosso insieme all'epididimo. Una resezione più estesa porta alla necrosi della parte restante del testicolo.

Con una lesione più ampia o diffusa del testicolo, si dovrebbe ricorrere all'orchettectomia (vedi Yaichko). Per prevenire la lesione da tubercolosi di un altro, l'epididimo usa una vasectomia sul lato opposto. Quando l'epididimite bilaterale da tubercolosi è limitata alla chirurgia palliativa: raschiamento di focolai di necrosi tubercolare, cavernotomia, ecc. Con ulteriore uso di chemioterapia antitubercolare.

La chemioterapia antitubercolare è un supplemento obbligatorio dell'intervento chirurgico.

L'epididimite gonorrhea è una complicazione dell'uretra gonorrheana, ora è rara. Scorre violentemente in base al tipo di epididimite acuta non specifica. Testicolare di solito in il processo non è coinvolto. Trattamento, come con epididimite aspecifica, in combinazione con terapia antivirale (vedi Gonorrea).

L'epididimite da brucellosi inizia con il testicolo, poi si sviluppa l' epididimo . La malattia inizialmente si presenta come un'epididimite acuta; in 10-15 giorni ci vuole un corso cronico. La diagnosi viene chiarita attraverso la reazione di Wright e Heddleson. Il trattamento è specifico (vedi brucellosi).

L'epididimite sifilitica è rara. È il risultato di una transizione di processo dal testicolo. La diagnosi è fatta sulla base di anamnesi e una reazione di Wasserman positiva. Il trattamento è anti-sifilitico (vedi Sifilide).

Infiammazione dell'epididimo (epididimite)

Epididimite (epididimite) nella maggior parte dei casi è una complicazione di uretrite. Meno spesso l'epididimite si manifesta ematogena come complicazione di malattie infettive comuni - influenza, tifo, brucellosi.

La diffusione dell'infezione uretrale lungo il dotto deferente non si verifica dopo continuitatem, ma attraverso il lancio di microrganismi da parte di movimenti anti-peristaltici dei vasi deferenti durante la stimolazione sessuale, stress fisici insoliti o quando inseriti nell'uretra degli strumenti.

L'appendice infiammata è ingrandita, compattata, di dimensioni superiori al testicolo. Il dotto deferente inizialmente rimane invariato, ma in seguito viene coinvolto nel processo infiammatorio. Si avverte sotto forma di una corda densa, a volte raggiunge lo spessore di una matita, sensibile quando si tocca (differenziale acuto). Se la fibra è coinvolta nel processo, il cordone spermatico si ispessisce bruscamente, non è possibile sondare il suo singolo elemento (funiculite acuta). Nei testicoli si nota un versamento reattivo, la metà corrispondente dello scroto è marcatamente allargata, la sua pelle è iperemica e gonfia.

Nella maggior parte dei casi, l'epididimite inizia in modo acuto. All'improvviso, la temperatura aumenta ei dolori appaiono nel testicolo, irradiandosi lungo il cordone spermatico nell'inguine. Quindi l'epididimo viene ingrandito. È denso, doloroso e copre il testicolo da dietro, dall'alto e dal basso sotto forma di elmetto. A causa dell'accumulo di essudato infiammatorio nelle membrane (periorite, idrocele sintomatico), il testicolo e l'appendice rappresentano un conglomerato comune, a volte raggiungendo le dimensioni di un pugno, in cui il testicolo non può essere chiaramente delineato dall'epididimo! La temperatura è alta - 39-40 °.

In altri casi, l'appendice aumenta lentamente, i dolori sono lievi, la temperatura è subfebrile, non c'è effusione nelle membrane, c'è un chiaro confine tra l'appendice infiammata e il testicolo immodificato.

Fenomeni acuti dopo 5-7 giorni cessati. Con un trattamento tempestivo, vi è una risoluzione dell'infiltrato nell'epididimo; a volte c'è un piccolo sigillo, che lascia una cicatrice dietro di esso.

L'infiammazione dell'appendice nella maggior parte dei casi porta all'ostruzione dei suoi tubuli, così come la porzione più vicina del dotto deferente per gli spermatozoi. Con un'epididimite unilaterale, c'è una leggera diminuzione del numero di spermatozoi (oligospermia); a bilaterale - piena assenza li in uno sperma (azoospermia).

La diagnosi è semplice. Se vi è effusione nei gusci, potrebbe esserci il sospetto di orchite. Con il trattamento nel processo di riassorbimento dell'infiltrato nell'epididimo e dell'essudato nei testicoli, l'appendice infiammata è definita più chiaramente. Un particolare tipo di infiammazione asettica dell'epididimo è l'epididimite erotica, quando dopo una forte eccitazione sessuale (un'erezione prolungata che non provoca eiaculazione) l'appendice diventa gonfia e diventa dolorosa. Il gonfiore dura 2-3 giorni e passa senza trattamento.

Trattamento. Nei primi giorni, mentre la temperatura si alza e si mantengono forti dolori, viene mostrato il riposo a letto. Con l'aiuto delle sospensioni, lo scroto viene tirato verso l'alto e fissato in questa posizione. Questo protegge l'appendice infiammata da commozioni cerebrali e lesioni minori e facilita il deflusso del sangue da esso, che riduce il dolore. Nei giorni successivi, il calore viene applicato sotto forma di un impacco riscaldante sullo scroto, fissato da una sospensione. Degli antidolorifici, si raccomandano candele con promedolo o pantopone, iniettando nel cavo spermatico 20 ml di soluzione all'1% di novocaina insieme a 200.000 unità di penicillina (blocco di Novocain).

Gli antibiotici prescrivono nelle stesse dosi di prostatite, cistite .

Dopo che gli eventi acuti si sono attenuati, è stata prescritta una soluzione al 3% di ioduro di potassio (1 cucchiaio 3-4 volte al giorno) per sciogliere l'infiltrato, la diatermia o la terapia UHF, tamponi di fango nell'area dell'appendice.